laRegione
24.02.20 - 12:03

Assange, al via a Londra le udienze su estradizione negli Usa

Il fondatore di Wikileaks è inseguito da Washington fin dal 2010. L'iter della giustizia britannica durerà diversi mesi

Ats, a cura de laRegione
assange-al-via-a-londra-le-udienze-su-estradizione-negli-usa
Sono previste cinque udienze (Keystone)

È iniziato oggi dinanzi alla Woolwich Crown Court, alla periferia di Londra, il processo di primo grado sulla controversa richiesta di estradizione negli Usa di Julian Assange.

Il fondatore di Wikileaks è inseguito da Washington fin dal 2010, a causa della pubblicazione di una caterva di documenti riservati imbarazzanti per le forze armate e la diplomazia americane, a iniziare da quelli sottratti dagli archivi del Pentagono dalla whistleblower Chelsea Manning. L'iter della giustizia britannica durerà diversi mesi.

Decisione ultima attesa per la fine del 2020

Al momento sono previste 5 udienze, fino al 28 febbraio e poi la conclusione a maggio. Alla fine ci sarà una sentenza appellabile con una decisione ultima attesa verso fine 2020. Assange, 48 anni, australiano, è presente all'udienza di oggi: di fronte alla giudice Vanessa Baraitser è apparso vestito di grigio. Folto il pubblico dei sostenitori fuori e dentro l'aula, incluso suo padre John Shipton. La giornata di oggi è riservata all'introduzione dell'avvocato John Lewis, che rappresenta le autorità Usa, chiamato a sintetizzare le "ragioni" della richiesta di estradizione.

Londra è pronta a consegnare l'attivista a Washington

Il governo conservatore di Londra ha già fatto sapere di essere pronto a consegnare l'attivista australiano a Washington, malgrado le proteste e e le denunce, ma ha bisogno del visto giudiziario. Il fondatore di Wikileaks, arrestato l'anno scorso dopo essersi visto revocare l'asilo che aveva avuto per oltre 6 anni nell'ambasciata ecuadoriana di Londra, è intanto destinato a restare detenuto nel carcere di massima sicurezza di Belmarsh, pur avendo finito di scontare l'unica pena inflittagli nel Regno, per aver violato nel 2012 i termini della cauzione quando era sotto inchiesta per una contestata accusa di violenza sessuale avanzata contro di lui in Svezia e poi archiviata.

'Una persecuzione politica'

Additato dagli avversari come un hacker - e negli ultimi anni sospettato pure di rapporti opachi con la Russia - Assange è difeso invece da numerosi attivisti (ma anche dai vertici dell'opposizione laburista britannica) come vittima di "una persecuzione politica" e contro la libertà d'informazione: contro l'estradizione si sono pronunciati in una petizione oltre 1000 giornalisti di tutto il mondo, Amnesty International e una commissione di esperti Onu dei diritti umani che ne ha denunciato la detenzione protratta come una forma di "tortura".

Sulla stessa lunghezza d'onda alcuni deputati australiani, vari artisti e 117 medici firmatari di un appello pubblicato dal prestigioso Lancet in cui si sottolineano le sue allarmanti condizioni fisiche e psicologiche; mentre il padre, giunto a Londra nei giorni scorsi, ha parlato dell'eventuale consegna di Julian oltreoceano come una "condanna a morte" di fatto.

Un nuovo caso Dreyfus?

John McDonnell, cancelliere dello Scacchiere ombra del Labour e braccio destro di Jeremy Corbyn, ha avanzato da parte sua un paragone col caso Dreyfus nella Francia antisemita dell'800. E ha denunciato il ricorso degli Usa per la prima volta ad accuse di spionaggio per la diffusione di materiale d'interesse pubblico attraverso giornali e media, per di più nei confronti di un civile straniero, come una vendetta contro le rivelazioni su "crimini di guerra" in Iraq e Afghanistan.

Sul caso pesano infine le accuse recenti di un avvocato di Assange sul presunto baratto che Donald Trump - il quale nega - avrebbe offerto al fondatore di Wikileaks, promettendo la grazia in cambio di una smentita dei sospetti sul cosiddetto Russiagate: cosa che, se avvalorata, metterebbe in dubbio la credibilità del sistema giudiziario Usa sul dossier dell'estradizione.

Leggi anche:

Diritti dell'uomo, Assange subisce tortura psicologica

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
iran
16 ore
Teheran rilascia il regista Panahi dopo 7 mesi di carcere
Libero il vincitore del Leone d’Oro 2000. Foto scioccanti di un altro attivista durante lo sciopero della fame
la guerra in ucraina
17 ore
Kiev denuncia il capo del gruppo Wagner per crimini di guerra
Prigozhin nel mirino: ‘Non sfuggirà alle sue responsabilità’
la guerra in ucraina
17 ore
Zelensky all’Ue: ‘Negoziati nel 2023’. Dubbi tra i 27
Michel insiste, indispettendo i russi: ‘Il vostro destino è con noi’
stati uniti
17 ore
Pallone-spia cinese sugli Usa, Blinken non va a Pechino
L’ira di Washington. La Cina si scusa: ‘Faceva solo rilievi meteo’
medio oriente
17 ore
La Siria restaura il museo di Palmira distrutto dall’Isis
Ma l’area è oggi una piazzaforte di milizie jihadiste filo-Iran
Cina
21 ore
‘Macché pallone spia: è una sonda per misurazioni meteo’
Pechino si rammarica per l’incidente: ‘Pronti a collaborare per un’adeguata gestione di questa situazione imprevista causata da forza maggiore’
Estero
1 gior
Il pallone aerostatico sorvola una base con missili nucleari
Gli Stati Uniti si dicono ‘molto sicuri’: ‘Si tratta di una spia cinese’. Ma per questioni di sicurezza non sarà abbattuto
oceania
1 gior
L’Australia non vuole Re Carlo sulle sue banconote
L’erede di Elisabetta non apparirà sui nuovi 5 dollari. Al suo posto una figura per onorare la cultura aborigena
asia
1 gior
Gli Usa sbarcano nelle Filippine, accordo anti-Cina
Altre 4 basi per la difesa a Taiwan, la vigilia dell’incontro Blinken-Xi si fa tesa
economia
1 gior
La Bce alza i tassi di mezzo punto
La mossa della Banca centrale europea fa seguito a quella della Fed, che aveva appena fissato un rialzo dello 0,25%
© Regiopress, All rights reserved