laRegione
Ap
Estero
20.11.19 - 18:110

I medici americani chiedono di vietare le sigarette elettroniche

Negli Usa si contano oltre 2mila casi di malattia polmonare causata dalla e-cig, e i morti salgono a 40. Preoccupazione in particolare per i giovani

Tutti i prodotti dedicati allo 'svapo' non autorizzati dall'Fda dovrebbero essere banditi. A chiederlo, sulla scia dei casi di malattie legate alle sigarette elettroniche, è l'American Medical Association (Ama) in una dichiarazione ufficiale pubblicata sul proprio sito. Al momento negli Usa si sono verificati oltre 2mila casi di malattia polmonare legata alle sigarette elettroniche con 40 morti.

'Si ammettano solo i presidi per smettere di fumare'

Buona parte dei casi, ha affermato il Cdc recentemente, sono riconducibili alla presenza nei liquidi usati dell'acetato di vitamina E. Il bando servirebbe, scrive l'associazione, ad evitare che i giovani diventino dipendenti dalla nicotina attraverso l'uso delle e-cig. Per ottenere questo scopo i medici Usa chiedono un bando totale dei dispositivi, fatta eccezione per quelli approvati dall'Fda come presidi per smettere di fumare, che comunque dovrebbero essere venduti solo con una ricetta medica.

Per evitare che i giovani ci caschino

"È semplice - spiega il presidente dell'Ama Patrice A. Harris - dobbiamo tenere i prodotti alla nicotina fuori dalle mani dei giovani, ed è per questo che chiediamo un bando immediato. Con il numero di giovani utilizzatori in crescita non solo è fondamentale che ci sia ricerca su trattamenti contro la dipendenza in questa popolazione, ma è imperativo che continuiamo gli sforzi per prevenire l'uso". Il governo Usa ha valutato per diversi mesi un bando alle sigarette elettroniche aromatizzate, ma l'amministrazione Trump ha alla fine deciso di non emanare il provvedimento.

Tags
sigarette elettroniche
casi
usa
giovani
medici
sigarette
american
morti
malattia polmonare
e-cig
TOP NEWS Estero
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile