laRegione
YouTube Repubblica
Estero
22.10.19 - 08:510
Aggiornamento : 09:13

Maltempo in Italia: un morto e due dispersi nell'Alessandrino

Un tassista rinvenuto senza vita a Capriata; non si trovano, invece, due anziani dell'alto Monferrato. Comuni isolati in provincia di Verbania

Alcuni comuni sono rimasti isolati in Valle Formazza a seguito di uno smottamento sulla strada statale 659 provocato dall'ondata di maltempo che sta interessando il Piemonte. I comuni isolati sono quelli di Crodo, Premia, Formazza e Baceno. Il maltempo ha provocato l'interruzione dell'energia elettrica.

Un tassista è morto e due persone risultano ancora disperse nell'Alessandrino, colpito nelle ultime ore da una violenta ondata di maltempo. Lo riferiscono fonti dei soccorritori. La persona deceduta era un tassista, che era partito da Genova per condurre un cliente nella zona di Serravalle. L'uomo è stato rinvenuto senza vita a Capriata, località Villa Carolina. Il cliente, un rappresentante inglese che per lavoro si stava recando in un golf club, è stato invece ritrovato e sta bene. Le due persone disperse sono due anziani di Mornese, Comune di circa 700 abitanti nell'alto Monferrato. Intanto si è mobilitata la macchina della Protezione civile per soccorrere le popolazioni dell'Alessandrino alle prese con i danni causati dal maltempo delle ultime ore. Colonne mobili di volontari, con relativi mezzi, stanno raggiungendo la zona da Torino, Novara, Vercelli e Asti.

Numerose le frane e gli smottamenti, informa la Protezione civile della Regione Piemonte, nella zona di Gavi. A Bosio, 700 persone sono rimaste senza acqua e 500 senza elettricità. Evacuate 80 persone a Castelletto d'Orba, 40 a Gavi e 10 a Casalnoceto. Non è più isolata, anche se raggiungibile con difficoltà, Parodi Ligure. Dal canto suo, il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, e l'assessore alla Protezione Civile, Marco Gabusi, si stanno recando in Prefettura ad Alessandria, colpita nelle ultime ore da una violenta ondata di maltempo, dove alle 9.30 è in programma un incontro con il capo dipartimento della Protezione Civile italiana, Angelo Borrelli.

Lodi, oltre cento interventi in otto ore

Un diluvio di oltre 200 millimetri di pioggia all'ora si è abbattuta tra ieri sera e stanotte sul Lodigiano. I vigili del fuoco di Lodi, dopo decine di chiamate per allagamenti in cantine ma anche piani terra e luoghi di lavoro, hanno dovuto chiedere aiuto ai colleghi di Brescia, Milano e Bergamo: in 10 squadre hanno dovuto affrontare oltre 100 interventi in poco più di 8 ore. E' stata chiusa per diverse ore, la scorsa notte, anche la Tangenziale di Lodi per allagamenti dei sottopassi, mentre ora è stata riaperta. Il cavo Sillaro è esondato. Le località più colpite sono state Villanova del Sillaro, Massalengo, Borghetto Lodigiano, Graffignana e Lodi dove, in centro storico, si sono allagati anche diversi locali e archivi sotterranei.

TOP NEWS Estero
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile