laRegione
Carola Rackete (Keystone)
Estero
02.07.19 - 20:570
Aggiornamento : 03.07.19 - 00:07

Sea Watch, il Gip non convalida: Carola libera, Salvini furioso

Tuona il Ministro degli Interni: 'È pericolosa per la sicurezza nazionale, la rispediremo in Germania'. Felice la comandante: 'Una vittoria della solidarietà'

Si dice "molto commossa per la solidarietà espressa nei miei confronti da così tanta gente". E vuole sottolineare che "tutto l'equipaggio della Sea Watch 3 ha reso questo possibile e nonostante l'attenzione si sia concentrata su di me, è come una squadra che abbiamo tratto in salvo le persone e ci siamo presi cura di loro". Infine, rivolge "un grande ringraziamento alla squadra degli avvocati che ha fatto un lavoro fantastico per assistermi". Così commenta Carola Rackete, comandante della Sea Watch, la decisione del gip di Agrigento, Alessandra Vella, che non ha convalidato il suo arresto e non ha disposto nei confronti della giovane tedesca alcuna misura cautelare.

La Procura aveva chiesto la convalida del provvedimento e il divieto di soggiorno in provincia di Agrigento. Carola dunque torna libera. Secondo quando si apprende, per il gip di Agrigento il reato di resistenza a nave da guerra, contestato dalla Procura, non sussisterebbe in quanto la motovedetta della Finanza speronata dall'imbarcazione della ong non sarebbe una nave da guerra. Inoltre, il decreto legge Sicurezza bis "non è applicabile alle azioni di salvataggio in quanto riferibile solo alle condotte degli scafisti". Caduta anche la resistenza a pubblico ufficiale, perché l'indagata avrebbe agito in adempimento di un dovere. Sempre secondo il gip, la scelta di dirigere la nave verso Lampedusa non fu strumentale ma obbligata in quanto i porti della Libia e della Tunisia non sono ritenuti sicuri.

La gioia di Sea Watch

Il prefetto di Agrigento, informa il Viminale, ha disposto nei confronti della 'Capitana' un provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale con accompagnamento alla frontiera. Ma il provvedimento dovrà prima essere convalidato dall'autorità giudiziaria. Dalla pagina twitter della Sea Watch, nel frattempo, la gioia per la decisione:

"Siamo sollevati - spiega la ong - dal fatto che il nostro capitano sia libero! Non c'era motivo per lei di essere arrestata, dato che aveva solo fatto una campagna per i diritti umani nel Mediterraneo e assunto responsabilità laddove nessun governo europeo lo aveva fatto".

'Una ricca fuorilegge'

"Per la magistratura italiana ignorare le leggi e speronare una motovedetta della Guardia di Finanza non sono motivi sufficienti per andare in galera. Nessun problema: per la comandante criminale Carola Rackete è pronto un provvedimento per rispedirla nel suo Paese perché pericolosa per la sicurezza nazionale". Così Matteo Salvini commenta la decisione del gip di Agrigento su quella che il Ministro dell'Interno definisce "una ricca fuorilegge". E aggiunge: "Dalla giustizia mi aspettavo pene severe per chi ha attentato alla vita di militari italiani, evidentemente sbagliavo". 

E ancora: "Tornerà nella sua Germania, dove non sarebbero così tolleranti con un'italiana che dovesse attentare alla vita di poliziotti tedeschi. L'Italia ha rialzato la testa: siamo orgogliosi di difendere il nostro Paese e di essere diversi da altri leaderini europei che pensano di poterci trattare ancora come una loro colonia. La pacchia è finita".

"Le decisioni della magistratura vanno sempre rispettate. Sia quando piacciono sia quando non piacciono. Questo è il senso della divisione e dell'indipendenza dei poteri dello Stato". Così il presidente della Camera Roberto Fico.

A Palermo è festa

La notizia è stata accolta con un'ovazione dalla folla che sta manifestando a Palermo, davanti all'ingresso del porto, a sostegno della "Capitana". La liberazione di Carola è stata annunciata dal sindaco, Leoluca Orlando, che ha aggiunto: "Adesso l'aspettiamo qui a Palermo".

TOP NEWS Estero
Estero
2 ore
Bloccata da 4 mesi a Capo Verde, turista svizzera in difficoltà
Era arrivata lo scorso 13 marzo per una vacanza ed è rimasta sull'isola, che ha chiuso le frontiere per evitare la diffusione della pandemia
Estero
8 ore
Polonia, seggi aperti per il ballottaggio delle presidenziali
La contesa oppone il presidente uscente Andrzej Duda e il sindaco di Varsavia Rafal Trzaskowski
Confine
8 ore
Don Giusto nel mirino dei bulli di Rebbio: esposto alla Procura
La situazione all'oratorio della parrocchia di San Martino, centro di accoglienza per migranti minorenni e famiglie, è peggiorata durante il lockdown
Estero
9 ore
Coronavirus, registrati oltre 220mila contagi in un giorno
Il dato reso pubblico dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) è stato registrato venerdì scorso. Stati Uniti il Paese più colpito
Estero
1 gior
Colombia, 90 arresti per abusi sessuali su minori
Tra le persone arrestate ci sono membri della forza pubblica, genitori, guide spirituali e religiose, persone vicine alle vittime
Estero
1 gior
In Italia, stato di emergenza fino al 31 dicembre
Con i contagi ancora in salita e focolai in diverse zone del Paese, il premier italiano Conte ha confermato oggi che si andrà in questa direzione
Estero
2 gior
Amazzonia, deforestazione aumentata 25% nel primo semestre
L'Amazzonia brasiliana ha registrato 1.034,4 km quadrati di superficie in allerta di deforestazione a giugno, un record dal 2015
Estero
2 gior
Turchia, Santa Sofia potrà tornare moschea
La storica decisione apre ora la strada alla riconversione in moschea del monumento simbolo di Istanbul
Italia
2 gior
Italia, il Mose di Venezia si è chiuso
Esito positivo per il primo test delle paratoie che dovrebbero difendere la laguna dall'acqua alta: tutte 78 si sono alzate
Estero
2 gior
Muore a 11 anni di Covid-19 negli Usa dei tristi record
La ragazzina è la quarta minorenne vittima di coronavirus in Florida. Negli Stati Uniti oltre 65mila casi in 24 ore.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile