laRegione
di-maio-versus-renzi-e-scontro
Matteo Renzi (foto: WikiMedia)
Estero
29.04.18 - 22:570

Di Maio versus Renzi, è scontro

Il dibattito fa cadere l'ipotesi di un'alleanza fra Movimento Cinque Stelle e Partito Democratico

È il giorno del primo "contatto", via cavo e a mezzo stampa, tra Luigi Di Maio e Matteo Renzi. Ma è anche il giorno in cui un governo M5S-Pd appare vicino all’impossibile. "Incontrarsi con Di Maio si può, votare la fiducia a un governo Di Maio no. Chi ha perso non può governare", è la sentenza che Renzi, ospite di "Che tempo che fa" recapita al leader pentastellato. "Renzi nel Pd decide ancora tutto con il suo ego smisurato. Noi ce l’abbiamo messa tutta per fare un governo nell’interesse dei cittadini. Il Pd ha detto no e la pagheranno", scrive su Facebook Di Maio chiudendo, definitivamente, l’ipotesi di un’alleanza con il Pd.


Il post di Di Maio

Eppure, la giornata inizia con Di Maio che dà il là alle danze con un intervento sul «Corsera» in cui individua le possibili convergenze con il Pd ribadendo, con un occhio al suo elettorato, la "coerenza" dell'M5S.

Il 7 marzo scorso Di Maio scelse «La Repubblica» per lanciare il suo appello. Erano i giorni in cui i vertici del Movimento guardavano soprattutto al Pd per una convergenza. Poi si aprirono l’asse con il centrodestra sulla presidenza delle Camere e il forno della Lega. Oggi, dal «Corsera», è al Pd che Di Maio si rivolge individuando, dal lavoro alla lotta alla povertà, dai migranti alla giustizia, i possibili punti in comune. E nel venire incontro al Pd Di Maio lancia alcune novità nelle priorità dell'M5S, come la reintroduzione dell’art.18 come misura ponte "in attesa della piena realizzazione del reddito di cittadinanza" o la definizione di un’Unione fiscale europea.

Di Maio cerca anche di spiegare alla sua base, un po’ disorientata dall’apertura dell'M5S al Pd, i motivi della sua scelta. "Avevo parlato di un contratto vincolante sul programma. Avevo ribadito più volte che non avevamo un interlocutore preferito, ma che avremmo parlato con tutti", spiega il capo politico dell'M5S che, dai commenti che si leggono sul blog delle Stelle, non sembra tuttavia convincere del tutto il suo elettorato, più morbido invece nei confronti della Lega.

L’intervento di Di Maio è una certificazione di un’apertura al Pd ma anche il ribadire alcune priorità-bandiera dell'M5S, come il reddito di cittadinanza. Ed è anche sui temi che Renzi sceglie di chiudere, attaccando il reddito di cittadinanza o la volontà dell'M5S di smantellare il Jobs Act. "Ci sono molte più similitudine tra il Movimento e la Lega", spiega, ribadendo che spetterà alla Direzione del 3 maggio decidere ma allo stesso tempo osserva malizioso: "Su 52 senatori Dem almeno 48 devono votare a favore a un governo con l'M5S e io non ne conosco uno". E l’ex segretario del Pd lancia una stoccata alla soluzione di un governo con Di Maio a Palazzo Chigi: un esecutivo senza Di Maio premier? "Lo hanno escluso loro. Ma questa storia di Di Maio premier a tutti i costi la pensa solo Di Maio", spiega Renzi. Che lancia un messaggio non solo al Movimento ma anche all’ala dialogante del Pd. "Siamo seri, sarebbe una presa in giro per gli italiani andare al governo con l'M5S", sottolinea Renzi che lancia, tuttavia, una soluzione alternativa: "M5S e Lega o fanno il governo dei populisti o facciano una proposta di riforma costituzionale e elettorale". E alla domanda se il Pd sia disponibile a un "governo di tutti" per questo, Renzi resta vago. A testimonianza del fatto che, sullo "scrivere le regole assieme" l’apertura, come spiega lo stesso ex premier, "è totale".

Ingrandisci l'immagine
TOP NEWS Estero
Estero
44 min
Brutale omicidio a New York, imprenditore decapitato
La polizia indaga sulla morte di un 33enne fatto a pezzi nel suo lussuoso appartamento. Accanto al cadavere è stata trovata una sega elettrica
Video
Estero
3 ore
La nipote di Trump: 'Zio dimettiti, sei un pericolo'
Così Mary Trump nella prima intervista dopo che un tribunale ha revocato il divieto per impedirle di parlare in pubblico
Estero
6 ore
Torture su bimbi in dirette web, indagati 17enni in Piemonte
Nel deep web assistevano a violenze e torture praticate da adulti su minori, interagendo con i protagonisti e richiedendo sevizie sui corpi dei bambini
Estero
7 ore
Due alpinisti italiani morti sul Monte Bianco
Le vittime avevano 56 e 57 anni. I loro corpi sono stati recuperati oggi verso le 6.30 sul versante nord del Mont-Maudit, a 4100 metri di quota
Confine
9 ore
'Riaprite i bagni ai senzatetto': attivisti si mobilitano a Como
Il Gruppo Cominciamo da Como occupa i bagni pubblici del sottopassaggio di piazza Vittoria: 'Governati da chi non ha il minimo rispetto per la dignità umana'
Estero
10 ore
Mascherine all'aperto in Lombardia: cade l'obbligo
Purché sia mantenuta la distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone. Naso e bocca ancora coperti nei luoghi al chiuso (mezzi di trasporto inclusi)
Estero
11 ore
Trump firma sanzioni contro la Cina per Hong Kong
'Fine del trattamento preferenziale' dopo la stretta cinese. Pechino: 'Gli Usa smettano di interferire negli affari interni'. Il Nyt sposta i giornalisti a Seul.
Estero
11 ore
Autostrade per l'Italia: passo indietro dei Benetton
Il Consiglio dei Ministri dà mandato a Cdp per avviare, entro il 27 luglio, il percorso che dovrebbe portare all'uscita progressiva dei Benetton entro un anno
Estero
22 ore
Covid, senza un vaccino a rischio il Carnevale di Rio
Le autorità carioca - il secondo stato brasiliano più colpito dalla pandemia - ammettono la possibilità di posticipare il maxi evento
Estero
22 ore
Una notte per decidere se togliere le autostrade ai Benetton
Il governo Conte davanti a una scelta difficile, a quasi due anni dal crollo del Ponte Morandi a genova
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile