laRegione
Keystone
Estero
13.02.18 - 14:580

Crash a Mosca: alla lente le scatole nere

Recuperati sia i dati di volo che le registrazioni. Si ipotizza un errore nell'indicatore di velocità causato dal congelamento del sistema

Gli investigatori russi stanno analizzando le informazioni contenute nelle scatole nere dell’aereo Antonov An-148 precipitato domenica pomeriggio poco dopo essere decollato dall’aeroporto Domodedovo di Mosca: lo riporta il Comitato interstatale per l’Aviazione, precisando che sono stati recuperati sia i dati di volo dell’aereo sia le registrazioni delle conversazioni in cabina di pilotaggio. Nell'incidente hanno perso la vita le 71 persone a bordo. Nella lista dei passeggeri figura anche un cittadino svizzero.

Gli interrogativi più pressanti sono relativi alle cause del crash. La tragedia aerea potrebbe essere stata causata da un errore nel sistema di indicazione della velocità dell’Antonov. Errore dovuto a sua volta "probabilmente al congelamento dei sistemi pitot-statici, dato il fatto che i sistemi di riscaldamento erano spenti". Lo sostengono gli investigatori russi del Comitato interstatale per l’Aviazione dopo una "analisi preliminare delle informazioni registrate" nelle scatole nere.

8 mesi fa Antonov precipitato, Berna conferma la presenza di uno svizzero
8 mesi fa Crash a Mosca, il video dello schianto. Nessun 'mayday'.
Tags
scatole nere
scatole
errore
crash
mosca
TOP NEWS Estero
© Regiopress, All rights reserved