laRegione
Estero
12.02.18 - 20:410

Più spese militari e soldi per il muro: è il piano Trump

Tagli ai programmi socio-sanitari, ma "strade, ponti, autostrade e vie d’acqua in tutto il nostro paese", annuncia il presidente. Per gli scettici sono 'carote'

Duecento miliardi di fondi federali che dovrebbero stimolare almeno 1.500 miliardi di investimenti in 10 anni, alimentati da privati e governi locali e statali. È il succo del piano Trump per rinnovare le "fatiscenti" infrastrutture americane. Nel condannare i "7 mila miliardi spesi stupidamente in Medio oriente", il tweet del presidente annuncia "splendide nuove strade, ponti, autostrade e vie d’acqua in tutto il nostro Paese", svelando il desiderio di molti investitori stranieri che vogliono "davvero mettere enormi quantità di soldi per le infrastrutture". Il piano va ad aggiungersi a un budget di 4.400 miliardi di dollari per il 2019 che prevede anche l'aumento delle spese militari, il muro con il Messico, e tagli ai programmi socio-sanitari.

Le reazioni

Molti parlamentari ritengono che i finanziamenti federali siano insufficienti e che le amministrazioni locali faranno fatica a reperire fondi, salvo aumentare tasse e pedaggi. Altri temono l’esplosione del deficit pubblico. Dei 200 miliardi indicati, metà sarebbero incentivi per attirare finanziamenti locali e privati, mentre 50 andrebbero alla "troppo a lungo dimenticata" America rurale (assist agli Stati repubblicano in viste delle elezioni di medterm). Gli altri 50 sarebbero suddivisi in prestiti e bond per nuovi progetti, finanziamenti di opere già in corso e programmi d’avanguardia.

Altre 'carote'

Il pacchetto di Trump prevede il rafforzamento della manodopera americana, la restituzione del potere ai governi locali e statali, la rimozione di regole inutili e dei tempi per ottenere permessi, con un’agenzia unica per gestire tutto il processo. Una ’deregulation’ che inquieta gli ambientalisti. Trump intanto continua a spingere la sua agenda anche sul fronte immigrazione: oggi il Senato comincia la discussione sui dreamer e alcuni esponenti repubblicani hanno già presentato una versione del piano del tycoon, che è disposto a regolarizzare 1,8 milioni di immigrati ma solo in cambio dell’ok dei democratici ai fondi per il muro e al giro di vite sull’immigrazione legale e illegale.

Tags
miliardi
trump
muro
fondi
spese militari
finanziamenti
soldi
spese
piano trump
programmi
TOP NEWS Estero
© Regiopress, All rights reserved