laRegione
esplosione-a-malmoe-arrestati-due-sospetti
Wikipedia
Il Municipio
Estero
18.01.18 - 07:050
Aggiornamento : 08:03

Esplosione a Malmoe, arrestati due sospetti

In carcere due giovani di 20 anni per l'attentato alla stazione di polizia della cittadina svedese

Due giovani sui 20 anni sono stati arrestati a Malmoe perchè sospettati dell’attentato avvenuto ieri sera ai danni di una stazione di polizia della cittadina svedese, che avrebbe avuto come obiettivo proprio le forze dell’ordine. Lo riportano i media svedesi. Lo scoppio, fortissimo, sarebbe stato provocato, secondo gli ultimi accertamenti, da un oggetto esplosivo contenente trotile (simile al tritolo) e non da una bomba a mano come riferito in un primo momento. E’ stato udito in tutta la città, e ha danneggiato l’ingresso della stazione di polizia di Rosengard, nel quartiere di Helsingborg, e alcune auto parcheggiate nelle vicinanze, senza causare danni alle persone. Gli arresti – riporta il sito del quotidiano Aftonbladet – sono stati confermati da fonti della polizia, ma devono ancora essere convalidati. Al momento gli inquirenti li ritengono dei semplici sospetti. Le indagini sono in corso, e anche i rilievi sulla scena del crimine, rimasta a lungo transennata per verificare che non vi fossero altri ordigni esplosivi. La polizia ritiene comunque, secondo quanto dichiarato sul suo sito web, che il gesto intimidatorio fosse "direttamente indirizzato alla polizia e alla sua attività". Sarebbe quindi da far risalire alla criminalità comune e non a un atto terroristico. E non sarebbe il primo: nello scorso ottobre, una violenta esplosione aveva interessato la stessa stazione di polizia, causando significativi danni materiali. Un uomo, individuato grazie alle telecamere, era stato poi arrestato. E un’altra esplosione aveva colpito, il 29 dicembre scorso, un’auto della polizia parcheggiata fuori dalla stazione di Sallerupsvägen, sempre a Malmoe. Anche allora vi fu un arresto, un giovane di 22 anni. "Il fatto che un’altra stazione di polizia nella regione meridionale sia stata vittima di attacchi è assolutamente inaccettabile – ha affermato sul sito istituzionale la responsabile della polizia regionale, Carina Persson – . L’ atto di ieri sera dimostra che dobbiamo continuare a lavorare intensamente nella lotta contro il crimine".

TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Coronavirus, in California torna il lockdown
A causa dell'impennata di contagi, il governatore Gavin Newson ha disposto la chiusura di tutte le attività non essenziali
Estero
2 ore
A Los Angeles e San Diego avanti con la scuola da casa
La misura, decisa a seguito dell'impennata di contagi da coronavirus, resterà in vigore almeno fino alla fine del 2020
Estero
5 ore
Coronavirus: Oms, troppi paesi ora si scordano dell'emergenza
Per il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità il virus deve continuare ad essere trattato come il 'nemico pubblico numero uno'
Estero
7 ore
Lo sciamano diffusore del virus
Un villaggio siberiano in autoisolamento dopo la scoperta del contagio
Estero
13 ore
Duda ipoteca il successo nelle presidenziali polacche
I risultati a spoglio quasi ultimato danno per ormai certo il suo successo ai danni di Rafal Trzaskowski
Estero
13 ore
Quattro alpinisti in difficoltà sul Monte Bianco
Soccorso alpino valdostano impegnato in due distinti interventi. Tutti i protagonisti sono stati tratti in salvo
Estero
14 ore
Più casi di violenza domestica durante la pandemia
In aumento i casi in Australia. Per due terzi delle vittime, gli attacchi sono cominciati e peggiorati durante la pandemia
Estero
15 ore
Porto Rico, l'isola che Trump voleva vendere
Nel 2017, dopo l'uragano, il presidente degli Stati Uniti aveva preso in considerazione anche questa eventualità
Estero
16 ore
Diciotto feriti a bordo di una nave militare americana
Prima un'esplosione e poi un incendio a bordo del natante. Ignote per ora le cause dell'incendio
Estero
16 ore
In 24 ore poco meno di 60 mila nuovi negli Stati Uniti
Coronavirus, il numero totale di casi negli Usa ha superato quota 3,1 milioni. E in Messico oltre 35 mila le vittime
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile