laRegione
Basilea
1
Sion
0
fine
(1-0)
Grasshopper
0
Xamax
1
fine
(0-1)
Young Boys
2
Zurigo
0
fine
(0-0)
Wawrinka S. (SUI)
1
MONFILS G. (FRA)
2
fine
(3-6 : 6-1 : 2-6)
Zurigo
1
Berna
3
fine
(0-2 : 1-0 : 0-1)
Lugano
3
Ginevra
3
rigori
(1-2 : 1-1 : 1-0 : 0-0 : 0-0)
La Chaux de Fonds
Ticino Rockets
18:45
 
Zugo Academy
Olten
18:45
 
Langenthal
Ajoie
18:45
 
Visp
Turgovia
18:45
 
Winterthur
Kloten
18:45
 
Basilea
SUPER LEAGUE
1 - 0
fine
1-0
Sion
1-0
 
 
42'
FICKENTSCHER KEVIN
1-0 ZUFFI LUCA
43'
 
 
 
 
76'
TOMA BASTIEN
 
 
83'
NEITZKE ANDRE
KUZMANOVIC ZDRAVKO
90'
 
 
FICKENTSCHER KEVIN 42'
43' 1-0 ZUFFI LUCA
TOMA BASTIEN 76'
NEITZKE ANDRE 83'
90' KUZMANOVIC ZDRAVKO
Venue: St.
Jakob Park.
Turf: Natural.
Capacity: 37,944.
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 18:32
Grasshopper
SUPER LEAGUE
0 - 1
fine
0-1
Xamax
0-1
 
 
34'
0-1 DIE GEOFFROY
RHYNER JEAN-PIERRE
71'
 
 
 
 
78'
KAMBER JANICK
DIE GEOFFROY 0-1 34'
71' RHYNER JEAN-PIERRE
KAMBER JANICK 78'
Venue: Letzigrund.
Turf: Natural.
Capacity: 26,104.
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 18:32
Young Boys
SUPER LEAGUE
2 - 0
fine
0-0
Zurigo
0-0
WUTHRICH GREGORY
13'
 
 
 
 
35'
KHARABADZE LEVAN
1-0 FASSNACHT CHRISTIAN
49'
 
 
2-0 NGAMALEU MOUMI
57'
 
 
 
 
59'
DOMGJONI TONI
 
 
68'
MARCHESANO ANTONIO
LAUPER SANDRO
69'
 
 
13' WUTHRICH GREGORY
KHARABADZE LEVAN 35'
49' 1-0 FASSNACHT CHRISTIAN
57' 2-0 NGAMALEU MOUMI
DOMGJONI TONI 59'
MARCHESANO ANTONIO 68'
69' LAUPER SANDRO
Venue: Stade de Suisse.
Turf: Artificial (Polytan LigaTurf RS Pro CoolPlus) 31,789.
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 18:32
Wawrinka S. (SUI)
1 - 2
fine
3-6
6-1
2-6
MONFILS G. (FRA)
3-6
6-1
2-6
ATP-S
ROTTERDAM NETHERLANDS
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 18:32
Zurigo
LNA
1 - 3
fine
0-2
1-0
0-1
Berna
0-2
1-0
0-1
 
 
6'
0-1 MURSAK
 
 
7'
0-2 ARCOBELLO
1-2 HERZOG
39'
 
 
 
 
60'
1-3 MOSER
MURSAK 0-1 6'
ARCOBELLO 0-2 7'
39' 1-2 HERZOG
MOSER 1-3 60'
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 18:32
Lugano
LNA
3 - 3
rigori
1-2
1-1
1-0
0-0
0-0
Ginevra
1-2
1-1
1-0
0-0
0-0
1-0 SANNITZ
6'
 
 
 
 
14'
1-1 BERTHON
 
 
15'
1-2 RIAT
2-2 JORG
23'
 
 
 
 
27'
2-3 WINNIK
3-3 HOFFMAN
52'
 
 
6' 1-0 SANNITZ
BERTHON 1-1 14'
RIAT 1-2 15'
23' 2-2 JORG
WINNIK 2-3 27'
52' 3-3 HOFFMAN
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 18:32
La Chaux de Fonds
LNB
0 - 0
18:45
Ticino Rockets
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 18:32
Zugo Academy
LNB
0 - 0
18:45
Olten
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 18:32
Langenthal
LNB
0 - 0
18:45
Ajoie
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 18:32
Visp
LNB
0 - 0
18:45
Turgovia
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 18:32
Winterthur
LNB
0 - 0
18:45
Kloten
Ultimo aggiornamento: 17.02.2019 18:32
Estero
12.12.17 - 23:130
Aggiornamento 15.12.17 - 17:12

Violenza e molestie su donne. Asia Argento: 'Mai pentita della denuncia'.

A quasi due mesi dall'intervista a Cartabianca sullo scandalo Weinstein che l'ha vista in prima linea contro l'ex boss della Miramax che ha accusato di stupro, Asia Argento è tornata nel programma di Bianca Berlinguer su Rai3, ospite in studio, ed è stata protagonista di un vivace scontro con Pietro Senaldi, direttore di Libero, e con Vladimir
Luxuria, che avevano preso le distanze, con toni più o meno forti, dalla sua denuncia.
"Mi chiederete scusa stasera, ci avete ripensato?", ha incalzato l'attrice e regista. "Non siamo qui per chiedere scusa", ha replicato il direttore di Libero, che alla vicenda ha
dedicato un editoriale di Renato Farina intitolato "Prima la danno via poi piangono e fingono di pentirsi".

"Era un titolo forte per dare un messaggio forte: non è vero che non si possa dire di no", ha detto Senaldi. In situazioni del genere "non ti viene chiesto se vuoi o non vuoi: gli ho detto mille volte di no, ma lui non si è fermato", ha replicato con forza l'attrice e regista, che ha definito "ignobili" molte cose scritte su di lei. "Non ho elaborato ancora questo trauma: non mi aspettavo di essere definita prostituta dopo essere stata violentata", ha sottolineato in apertura di puntata. E se la copertina di Time dedicata alle donne che hanno denunciato tante molestie dimostra che si è messo in moto un "processo irreversibile", in Italia - ha sottolineato Argento - questo è successo "molto meno, e questo
mi dispiace, mi è mancata la solidarietà delle mie colleghe, e solo in Italia sono stata colpita da insulti". Molto forti anche i toni del confronto con Luxuria: "Vladimir non me lo aspettavo, ti ho sempre rispettata e considerata una persona sensibile", ha detto Argento con la voce rotta dall'emozione.

"Non so se si può comprendere come ci si senta pietrificati davanti a una violenza", ha sottolineato replicando alla critica di aver denunciato solo dopo vent'anni la violenza
subita. "Il mio primo istinto sarebbe stato abbracciarti - ha detto Luxuria - ma poi quando ho letto i particolari della festa della Miramax ho pensato che avresti dovuto dire di no". E la Argento: "Svegliati, il mondo non è bianco e nero, ci sono zone grigie, vorrei che ti mettessi nelle mie scarpe, in quelle di una ragazzina di 21 anni: in quei momenti non capivo cosa stava succedendo". E poi, sempre rivolta a Luxuria: "Vergognati! Non puoi difendere le minoranze e poi non essere dalla parte delle donne". Con una maglietta con la scritta 'Truth' ("ho raccontato la mia verità"), Asia Argento ha parlato anche del caso Brizzi, sottolineando che "bisogna prendersi cura delle ragazze che, pur non conoscendosi fra loro, hanno raccontato tutte lo stesso modus operandi.

Bisogna credere alle donne". Quanto alle critiche per le mancate denunce alla magistratura, "in Italia - ha puntato il dito l'attrice - per denunciare una molestia ci sono solo tre mesi a disposizione, sei mesi per uno stupro. Ma sapete quando ci vuole per elaborare un trauma? E anche la prescrizione del reato è assurda".Convinta che "sarà grazie alle donne che anche Trump cadrà", Asia Argento ha sottolineato di non essersi "mai pentita della sua scelta", e di sentirsi comunque sollevata perché "dallo schifo è nata anche tanta solidarietà". 

Tags
donne
argento
asia argento
asia
violenza
mai pentita
denuncia
luxuria
molestie
attrice
TOP NEWS Estero
© Regiopress, All rights reserved