laRegione
29.07.22 - 18:27
Aggiornamento: 18:43

Riqualificata la riva fra Brusimpiano e Lavena Ponte Tresa

Investimento da 600’000 euro per l’eradicazione delle specie alloctone invasive e la riqualificazione ambientale delle sponde del lago Ceresio

a cura di Red.Lugano
riqualificata-la-riva-fra-brusimpiano-e-lavena-ponte-tresa
Investimento da 600’000 euro

Sono terminati, dopo quasi un anno, i lavori di rinaturazione della riva lacustre tra Lavena Ponte Tresa e Brusimpiano. Obiettivo: la salvaguardia ambientale, ma anche la promozione turistica. Il tutto, con un investimento di 600’000 euro. Soldi stanziati da Regione Lombardia nell’ambito della Commissione internazionale per la protezione delle acque italo-svizzere (Cipais). Un progetto, si legge in una nota dell’Autorità di Bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla (Abcpg), coronato oggi dalla visita istituzionale a Lavena Ponte Tresa dell’assessore regionale all’ambiente e al clima, Raffaele Cattaneo.

Ad accoglierlo, il presidente dell’Abcpg, nonché sindaco di Lavena Ponte Tresa, Massimo Mastromarino, la sua vice Valentina Boniotto, il consigliere delegato al marketing del territorio Filippo Cardellicchio, il sindaco di Brusimpiano Fabio Zucconelli, il sindaco di Porto Ceresio Marco Prestifilippo, il presidente della Comunità Montana del Piambello, Paolo Sartorio, il direttore della Società Navigazione Lago di Lugano, Carlo Acquistapace e il direttore dell’Autorità di Bacino Maurizio Tumbiolo.

Realizzato un percorso fruibile dalle persone

"Un progetto che ha visto una forte sinergia tra Regione Lombardia e l’Autorità di Bacino del Ceresio, quale soggetto attuatore – ha detto Mastromarino –. Un’iniziativa che rientra in un progetto più ampio di promozione turistica e di tutela dell’ambiente. In questi anni infatti l’Ente che presiedo ha avviato un’azione ben strutturata per rendere sempre più attrattivo il lago attraverso azioni che vanno a riqualificare delle aree del territorio. I fondi investiti rientrano negli investimenti di Palazzo Lombardia nell’ambito della Cipais. Ci troviamo di fronte alla riqualificazione di due tratti lacustri dove è stato fatto un intervento di rimozione delle specie alloctone, con la realizzazione di un percorso fruibile da parte della popolazione e dei turisti. Anche a Brusimpiano i lavori hanno permesso di rendere molto piacevole la riva del lago e, soprattutto, nel caso specifico, è stato ricreato un habitat lacustre per la riproduzione della fauna ittica".

A Lavena Ponte Tresa i lavori sono iniziati a settembre e ultimati a dicembre 2021, l’investimento complessivo è stato di 200’000 euro. Il secondo intervento, in territorio di Brusimpiano, invece è stato finanziato con 400’000 euro, 350’000 dei quali con fondi regionali Cipais e 50’000 euro del Comune. Quest’ultimo intervento è stato avviato a marzo di quest’anno e i lavori sono terminati a luglio.

Poligono del Giappone nel mirino

"Con questo sopralluogo – ha detto invece Cattaneo – abbiamo potuto verificare i lavori che sono stati realizzati nell’ambito della Cipais lungo le sponde del Ceresio tra Lavena Ponte Tresa e Brusimpiano, per l’eradicazione delle specie alloctone invasive e per la riqualificazione ambientale delle sponde del lago. Un progetto dalla duplice valenza, sia ambientale sia di restituzione delle sponde alla fruibilità pubblica e turistica. Grazie a questi interventi è stato possibile limitare l’espansione del poligono del Giappone, una pianta alloctona altamente infestante, preservare il canneto, posizionare fascine e strutture apposite per favorire la riproduzione delle specie ittiche del territorio, valorizzare l’avifauna locale e riqualificare le sponde del lago, un tempo inaccessibili, attraverso la realizzazione di una passeggiata. Un esempio concreto di come sia possibile coniugare il rispetto e la protezione dell’ambiente, la tutela della biodiversità e la fruibilità dei luoghi".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
5 ore
La protesta cinese è un foglio bianco
Migliaia di persone in piazza in diverse città per protestare contro le misure anti-Covid, tra esasperazione e censura. Resta da capire se c’è dell’altro
Estero
5 ore
Guerra: il Papa rilancia il negoziato, ma condanna la Russia
Critiche da Mosca: ‘Questa non è più russofobia, ma una perversione della verità’
ITALIA
6 ore
A Ischia si scava nel fango, ora è allarme maltempo
I soccorritori sono alla ricerca di quattro persone, disperse dopo la frana di sabato
Estero
12 ore
Riesumato il corpo di Saman, integro e con gli stessi abiti
Esame autoptico della 18enne pachistana che si ritiene sia stata uccisa a Novellara dai familiari per contrastare una relazione amorosa
Cina
14 ore
In Cina la polizia picchia e arresta un reporter della Bbc
Ed Lawrence è stato preso a calci e trattenuto per diverse ore per poi essere rilasciato. Il portavoce di Pechino: ‘Non si è qualificato come giornalista’
Estero
16 ore
C’è un’ottava vittima nella frana ad Ischia
Individuato il corpo di un uomo nella zona di Casamicciola Terme devastata dall’alluvione di sabato mattina
italia
1 gior
Sette morti a Ischia, tra loro un bimbo di 22 giorni
Ancora cinque dispersi dopo la colata di fango che ha travolto Casamicciola. Tra le vittime anche due bambini di 6 e 11 anni
Estero
1 gior
Proteste anti-Covid in Cina: ‘Via Xi e il Pcc’
Rabbia e cortei in diverse città contro la politica della ‘tolleranza zero’, il potere trema. Intanto la tv di Stato filtra i Mondiali di calcio
la guerra in ucraina
1 gior
‘I russi stanno per lasciare la centrale di Zaporizhzhia’
Kiev sicura della ritirata dei soldati di Putin. Intanto due terzi dei Paesi della Nato sarebbero a corto di armi da inviare all’Ucraina
Confine
1 gior
Fiscalità dei frontalieri, l’accelerazione fa sperare per luglio
Il governo italiano ha approvato il disegno di Legge che porta alla ratifica, ora tocca al parlamento. Mattarella domani in visita nella Confederazione
© Regiopress, All rights reserved