laRegione
ubriaco-forza-un-posto-di-blocco-ripreso-dopo-6-km
Ti-Press
Notte movimentata sulla Statale Regina
20.05.22 - 10:02
Aggiornamento: 19:49

Ubriaco, forza un posto di blocco. Ripreso dopo 6 km

Movimentato fermo nella notte su ieri nel Comasco. Per eludere il controllo, l’uomo ha anche urtato un carabiniere

È finita con l’arresto, da parte dei carabinieri di Menaggio, la folle corsa di un uomo, un 38enne comasco, inseguito per oltre sei chilometri dalle forze dell’ordine dopo essersi sottratto a un controllo dell’alcolemia.

I fatti risalgono alla notte su ieri. L’uomo era stato in un primo tempo fermato lungo la Statale Regina, in territorio Pianello del Lario, al volante della sua auto, assieme ad altri due compagni di viaggio (entrambi 25enni). Ma, anziché arrestarsi all’‘alt’ imposto dai carabinieri, ha schivato il posto di blocco, urtando anche un militare con la parte anteriore della vettura. Subito è scattato l’inseguimento.

Tallonato, l’uomo prova un’ultima disperata manovra, frenando bruscamente per farsi tamponare dalla vettura dei carabinieri. Che a quel punto però riescono a sopraffarlo, aiutandosi anche con lo spray al pepe. Alla successiva prova alcolemica, il 38enne ha presentato un tasso dell’1,84 per mille, ossia ben più del triplo di quello consentito (0,5).

L’accaduto è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Como: il pubblico ministero di turno ha disposto il processo con rito direttissimo con le ipotesi di reato di lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza.
Nel corso del direttissimo il giudice monocratico ha convalidato l’arresto e concesso al trentottenne la messa alla prova. L’uomo è quindi tornato in libertà.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
carabinieri tasso alcolemico
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
59 min
Tre accuse di stupro per un giocatore della Premier League
Il calciatore, la cui identità non è nota, è libero su cauzione. Secondo i media inglesi fa parte di una Nazionale qualificata ai Mondiali in Qatar
Estero
2 ore
Hong Kong: autori di libri per bambini accusati di sedizione
Cinque persone sono accusate di aver ritratto pecore e lupi riferendosi metaforicamente agli abitanti della città e alla Cina
Estero
4 ore
Boris Johnson al Parlamento: il Governo va avanti nel suo lavoro
Il premier inglese, nonostante la raffica di dimissioni in seguito al caso Pincher, è deciso a restare al suo posto
Estero
5 ore
Malta, il killer di Caruana: pagato per ucciderla, solo affari
L’assassino della giornalista maltese, morta per un’autobomba nel 2017, ha spiegato il suo ruolo di sicario prezzolato in un’intervista con la Reuters
Regno Unito
6 ore
Proseguono le defezioni nel governo di Boris Johnson
Dopo le dimissioni, ieri, di due ministri senior per il caso Pincher, oggi lascia Robin Walker, viceministro per gli Standard della Scuola
Estero
6 ore
È morto il segretario generale dell’Opec Muhammad Barkindo
Il 63enne è deceduto improvvisamente. Era alla testa dell’organizzazione dal 2016
Estero
7 ore
Marmolada: proseguono le ricerche con i droni
La frana di ghiaccio aveva travolto gli alpinisti domenica. Alcuni soccorritori potrebbero tornare sul posto giovedì per l’intervento ‘vista e udito’
Estero
9 ore
Alpinista precipita per 400 metri e muore sull’Ortles
La vittima è un turista della Repubblica Ceca. L’incidente è avvenuto verso le 5.30 di questa mattina.
Estero
9 ore
Estradato Morabito: il boss dovrà scontare 30 anni
Il 56enne si trovava in Brasile. È considerato uno dei più importanti trafficanti di droga al mondo.
Estero
9 ore
Dopo gli scandali, Johnson nomina due nuovi ministri
Steve Barclay sarà capo gabinetto di Downing Street. Nadhim Zhawi avrà il ruolo di cancelliere dello Scacchiere.
© Regiopress, All rights reserved