laRegione
09.05.22 - 14:11
Aggiornamento: 14:46

Bizzarone, imprenditore rapinato e picchiato nella sua villa

La rapina è avvenuta l’altroieri notte. La moglie è riuscita a nascondersi. Recuperata buona parte del bottino

di Marco Marelli
bizzarone-imprenditore-rapinato-e-picchiato-nella-sua-villa
archivio Ti-Press
L’uomo è ancora ricoverato in osservazione

Violenta rapina l’altroieri notte a Bizzarone, poco distante dal confine con il Canton Ticino. Tre banditi, probabilmente dell’Est Europa, armati con cacciaviti e pistola, hanno assaltato una villa, mentre il proprietario, un imprenditore comasco molto conosciuto con attività anche in Ticino, e sua moglie si trovavano davanti al televisore. I banditi si sono accaniti sull’uomo, per farsi dire dove si trovava la cassaforte. L’imprenditore è stato colpito ripetutamente alla testa e agli arti superiori e inferiori. È ancora ricoverato in osservazione all’ospedale Sant’Anna. Inizialmente le sue condizioni erano apparse molto gravi. Si è in attesa dell’esito della Tac disposta dal medico dell’ospedale comasco per escludere il rischio di traumi cerebrali. La donna è riuscita a nascondersi, evitando così di essere aggredita.

Nel momento in cui i rapinatori riuscivano a scassinare la cassaforte, impossessandosi di una discreta somma di denaro e dei preziosi contenuti (l’entità del bottino non è stata ancora quantificata), l’imprenditore è riuscito a scappare, precipitandosi a chiamare aiuto dai vicini di casa, prima di crollare a terra per via delle ferite. I tre uomini si sono impossessati anche della Smart del padrone di casa con la quale sono fuggiti. Oltre ai soccorsi del 118, sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della stazione di Gaggino e quelli del Nucleo operativo di Como.

Nel corso di un sopralluogo i militari hanno recuperato buona parte del bottino: bracciali, collane e anelli che inspiegabilmente i banditi hanno abbandonato per strada. I Carabinieri della Scientifica stanno recuperando le impronte dei rapinatori per poi confrontarle con quelle custodite nella banca dati del Ministero dell’interno. I militari stanno verificando le immagini dei vari sistemi di videosorveglianza dei privati che abitano nelle ville della zona.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
italia
11 ore
Sette morti a Ischia, tra loro un bimbo di 22 giorni
Ancora cinque dispersi dopo la colata di fango che ha travolto Casamicciola. Tra le vittime anche due bambini di 6 e 11 anni
Estero
12 ore
Proteste anti-Covid in Cina: ‘Via Xi e il Pcc’
Rabbia e cortei in diverse città contro la politica della ‘tolleranza zero’, il potere trema. Intanto la tv di Stato filtra i Mondiali di calcio
la guerra in ucraina
13 ore
‘I russi stanno per lasciare la centrale di Zaporizhzhia’
Kiev sicura della ritirata dei soldati di Putin. Intanto due terzi dei Paesi della Nato sarebbero a corto di armi da inviare all’Ucraina
Confine
17 ore
Fiscalità dei frontalieri, l’accelerazione fa sperare per luglio
Il governo italiano ha approvato il disegno di Legge che porta alla ratifica, ora tocca al parlamento. Mattarella domani in visita nella Confederazione
Gallery
Italia
23 ore
Ondata di fango a Ischia: alla ricerca disperata dei dispersi
Mancano ancora all’appello undici persone. Oltre 150 gli sfollati sull’isola, mentre è stata confermata la morte di una giovane donna
Italia
1 gior
Scassinano 21 bancomat e rubano circa un milione: arrestati
Tra i reati contestati fabbricazione e porto illegale di esplosivi in pubblico, ricettazione, rapina aggravata e furto d’auto
eutanasia
2 gior
Cappato ha accompagnato un altro italiano a morire in Svizzera
La moglie: ‘Gravemente malato, non voleva più soffrire’. Dopo l’autodenuncia del tesoriere dell’associazione Luca Coscioni, un’altra indagine
la guerra in ucraina
2 gior
Putin alle madri russe: ‘I vostri figli sono eroi’
Secondo il presidente in rete circolano “false notizie, inganni e menzogne”, utilizzate come “armi da combattimento”
Estero
2 gior
Le proteste a Foxconn, tra il Covid e l’iPhone
Scontri senza precedenti si sono registrati nei pressi della megafabbrica cinese che produce gli smartphone di Apple. C’entra il coronavirus, ma non solo
Francia
2 gior
Macron si difende dalle accuse,‘non ho nulla da temere’
Il presidente francese nel mirino dei giudici per finanziamento illecito
© Regiopress, All rights reserved