laRegione
27.04.22 - 16:49

Guai con il fisco per uno chef stellato di Como

I debiti accumulati ammonterebbero a 107 milioni di euro. L’uomo è agli arresti domiciliari

di Marco Marelli
guai-con-il-fisco-per-uno-chef-stellato-di-como
archivio Ti-Press
Immagine tematica

Uno chef stellato di Como, titolare di un ristorante frequentato da clientela internazionale, è stato arrestato stamane dal Nucleo di polizia economica e finanziaria, che ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. Stando all’accusa, lo chef stellato avrebbe accumulato un debito nei confronti del Fisco di 107 milioni di euro. È accusato di bancarotta fraudolenta per distrazione e frode fiscale. Accusa contestata dopo che quattro società riconducibili al ristoratore erano state dichiarate fallite dai giudici del Tribunale civile di Como.

Nel corso dell’indagine le fiamme gialle guidate dal colonnello Samuel Bolis avevano rilevato "un reiterato e sistematico inadempimento, già a partire dal 2012, delle obbligazioni tributarie e previdenziali". I finanzieri hanno sviluppato accertamenti nei confronti di quattro società, tutte operanti nel settore della ristorazione, tutte riconducibili all’indagato. L’accusa al ristoratore ha contestato "la liquidità – in favore proprio o di altre società riconducibili all’indagato – originata dal mancato versamento delle imposte con la susseguente sistematica falsificazione dei bilanci d’esercizio attribuendo mendacemente alle somme distratte la natura di inesistenti crediti finanziari".

Nel corso degli anni lo chef stellato avrebbe distratto dal patrimonio della società 17,6 milioni di euro, "attraverso una serie di bonifici privi di titoli giustificativi disposti in favore dell’indagato per 13 milioni, di quattro società in accomandita semplice in cui il ristoratore è stato socio accomandatario o comunque da questi controllate, di una Spa e cinque srl riconducibili all’indagato". Una parte dell’ingente somma distratta sarebbe finita in Canton Ticino. I finanzieri stamane hanno eseguito anche un sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di beni riconducibili al ristoratore per oltre 21 milioni di euro.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Italia
39 min
In auto a dormire o a far spesa dopo aver timbrato
Timbravano il badge di entrata e poi si assentavano. Nei guai sei dipendenti del Comune di Santa Domenica Vittoria, nel Messinese
Estero
2 ore
Luce verde al nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia
Trovato l’accordo: l’Unione europea prepara un altro giro di vite. Che contempla pure il tetto al prezzo del petrolio
India
4 ore
Valanga sull’Himalaya, almeno dieci le vittime
All’indomani della slavina che ha travolto un gruppo di scalatori, recuperati altri 6 corpi. Ancora 18 persone mancano all’appello
India
4 ore
India, al matrimonio in bus. Che però precipita: 25 morti
L’incidente si è verificato lungo una strada scoscesa di montagna, nello Stato dell’Uttarakhand. Altre venti persone sono state tratte in salvo
Italia
5 ore
La terra trema a Genova. Scossa avvertita in tutta la città
Il sisma, di magnitudo 3,5, è stato registrato ieri sera alle 23.41, con epicentro a due chilometri a ovest del Comune di Davagna
Italia
6 ore
Molesta un’allieva 11enne. Professore arrestato a Caltanisetta
In giugno la ragazzina aveva raccontato tutto a un’insegnate, che aveva informato il preside, senza però sortire effetti. Poi si sono mossi i genitori
Stati Uniti
6 ore
Da Corea del Sud e Usa 4 missili nel Mar del Giappone
All’indomani del test nordcoreano di Pyongyang s’alza la voce (e non solo quella) di Seul e Washingon
Estero
16 ore
La Germania rifiuta le riparazioni di guerra alla Polonia
La ministra degli Esteri tedesca Annalena Baerbock ha detto che si tratta di una questione chiusa, dopo le rinunce di Varsavia del 1953 e del 1990
Estero
16 ore
Angela Merkel riceverà il Premio Onu per i rifugiati
L’onorificenza verrà consegnata all’ex cancelliera in ricordo alla sua decisione di aprire le porte della Germania a oltre un milione di siriani nel 2015
la guerra
17 ore
‘Putin prepara un test nucleare al confine ucraino’
Il Times cita un’informativa della Nato. La Cia: ‘Spalle al muro, può essere pericoloso’. La Casa bianca minimizza
© Regiopress, All rights reserved