laRegione
tenta-la-fuga-in-ticino-ma-ha-un-incidente-arrestato-truffatore
Ti-Press
24.04.22 - 15:23
Aggiornamento: 15:39
di Marco Marelli

Tenta la fuga in Ticino ma ha un incidente: arrestato truffatore

Un 30enne, inseguito dai carabinieri, si è schiantato a ridosso della dogana di Chiasso contro un’altra auto. Avrebbe truffato oltre 200 anziani

Inseguito da una ordinanza di custodia cautelare in carcere in quanto coinvolto in una truffa ai danni di oltre 200 anziani, residenti per lo più in Liguria, stava scappando in Ticino, ma è stato arrestato a ridosso della dogana di Ponte Chiasso. È accaduto venerdì in tarda serata, dopo che in via Bellinzona, con la sua autovettura, un trentenne ligure si è schiantato contro l’auto di turisti della Svizzera interna che stavano tornando a casa dopo le vacanze pasquali. Turisti rimasti illesi, ma nell’impossibilità di proseguire il viaggio, a causa dei danni alla loro autovettura.

Ad arrestare il trentenne sono stati i carabinieri della compagnia di Genova San Martino, gli stessi che venerdì mattina si erano recati nell’abitazione del giovane per notificargli l’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari. Non trovandolo si sono messi sulle sue tracce e, grazie ai mezzi tecnologici di cui dispongono le forze dell’ordine, sono arrivati sino a ridosso della frontiera. Il trentenne, si è poi appreso, è uno dei due ex dipendenti genovesi dell’azienda tedesca ‘Vorwerk’: fingevano di essere ancora in servizio e convincevano le vittime a dare indietro gli aspirapolvere ‘Folletto’ con la scusa di un difetto di fabbrica, promettendo che li avrebbero riportati indietro riparati. Aspirapolvere che, funzionanti regolarmente, venivano rivenduti su internet, grazie all’aiuto di altri due complici italiani, titolari di una ditta con sedi a Genova e Senise (Potenza) e specializzata in riparazione e rivendita di elettrodomestici per la pulizia della casa.

Per i quattro presunti truffatori l’accusa è di truffa, ricettazione e sostituzione di persona, con l’aggravate derivante dal fatto di aver profittato dell’età avanzata delle vittime. L’inchiesta, iniziata nel luglio 2020, ha accertato un danno complessivo, alle vittime e all’azienda, di circa 200mila euro.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
dogana chiasso ticino truffa
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
37 min
Argentina, dieci ergastoli ai torturatori di Campo de Mayo
A quasi 40 anni dalla fine della dittatura, un tribunale federale ha emesso una storica sentenza condannando 19 ex militari ed ex membri della polizia
Estero
1 ora
Marmolada: gli esperti, ‘non c’erano segnali di collasso’
Secondo la task-force che da 20 anni monitora costantemente il ghiacciaio del Massiccio, non era sostanzialmente possibile prevenire il disastro
Estero
1 ora
La star del basket Usa detenuta in Russia si dichiara colpevole
Brittney Griner, arrestata a febbraio in Russia, si è dichiarata colpevole di traffico di droga. Nel suo bagaglio era stato trovato olio di cannabis
Regno Unito
3 ore
La caduta di Boris, dalla Brexit agli scandali
L’uomo della Brexit nonché il leader Tory più originale e incline alle gaffe della storia britannica moderna è caduto di fronte agli scandali interni
Estero
5 ore
L’Eurocamera chiede di inserire l’aborto nella Carta diritti Ue
Il Parlamento europeo ha votato una risoluzione che sostiene che ‘ogni persona ha diritto all’aborto sicuro e legale’
Estero
5 ore
Boris Johnson si dimette da leader dei Conservatori
Il premier intende restare a capo del governo fino all’elezione del suo successore prevista per ottobre
Estero
5 ore
La Cedu condanna la Grecia: ha messo a rischio vite in mare
La Corte europea dei diritti umani ha sanzionato Atene per non aver fatto il possibile per proteggere la vita di 27 migranti in un intervento nel 2014
Estero
8 ore
Media britannici: ‘Boris Johnson si dimetterà oggi’
Anche il neocancelliere Zahawi sollecita ‘BoJo’ a ritirarsi. Secondo la Bbc il nuovo primo ministro dovrebbe entrare in carica in autunno
Estero
8 ore
Quattro anni dopo, inizia il processo per il ponte Morandi
La maggior parte degli imputati è composta da dirigenti e tecnici di Autostrade per l’Italia e della società d’ingegneria Spea
Estero
9 ore
Regno Unito, lascia anche il ministro per l’Irlanda del Nord
‘L’esecutivo è ormai oltre il punto di non ritorno’, riferisce lo stesso Brandon Lewis
© Regiopress, All rights reserved