laRegione
07.04.22 - 08:49
Aggiornamento: 18:22

A 185 km/h sull’A9: ticinese sanzionato anche in Svizzera

Un automobilista è stato fermato alla barriera di Como da una pattuglia mista italo-svizzera. Multa di 1’000 euro da saldare subito e patente ritirata

di Marco Marelli
a-185-km/h-sull-a9-ticinese-sanzionato-anche-in-svizzera
Ti-Press

Un automobilista ticinese è stato appiedato a causa del piede pesante che qualche minuto prima aveva fatto sì che la sua Audi Q8 all’altezza dell’area di servizio Lario Est fosse immortalata dall’occhio del telelaser della Polizia stradale di Como mentre viaggiava a 185 chilometri orari. Alla barriera della dogana autostradale ad aspettarlo c’erano gli agenti della Polstrada lariana che gli hanno sequestrato la patente: misura presa anche dagli agenti della polizia cantonale ticinese che stavano collaborando con i colleghi lariani a un pattugliamento lungo l’autostrada in provincia di Como. Il conducente è stato costretto anche a saldare immediatamente il conto della sanzione di quasi mille euro.

Grazie proprio a questo tipo di collaborazione fra forze di polizia, infatti, la Stradale di Como partecipa a controlli effettuati dalla Cantonale sulle strade del Ticino, soprattutto quando gli automobilisti che non rispettano le regole sono italiani. E così viceversa, come è accaduto l’altro giorno quando l’Audi con targa svizzera è sfrecciata a tutta velocità sulla A9. Il fatto che gli automobilisti ticinesi riescano a passarla liscia da pedaggi e autovelox ormai è più che altro una suggestione, anche grazie all’introduzione di controlli come questi, tanto che le sanzioni, come nel caso della A9, diventano immediatamente "reciproche". Quando viene segnalata la problematica sulla patente in Italia, infatti, anche in Svizzera l’automobilista viene sanzionato automaticamente.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Brasile
3 ore
Presidenziali brasiliane, Lula in vantaggio
Nel primo sondaggio in vista del ballottaggio del 30 ottobre in Brasile, l’ex presidente di sinistra incasserebbe il 51% dei favori
Corea del Nord
3 ore
Altri due missili verso il Mar del Giappone
Altre provocazioni dalla Corea del Nord. E dall’ambasciatrice americana all’Onu arriva il richiamo: ‘Basta con questo atteggiamento sconsiderato’
Burkina Faso
3 ore
Burkina Faso, Ibrahim Traoré nominato presidente
Dopo il secondo colpo di Stato nel Paese in meno di nove mesi, al capitano sono stati conferiti pieni poteri
caro-energia
12 ore
L’Opec taglia la produzione di petrolio: schiaffo agli Usa
Diminuzione di due milioni di barili al giorno proprio mentre Washington cercava di contenere i prezzi
la guerra in ucraina
14 ore
Putin: ‘Ci riprenderemo tutti i territori persi’
Lo zar promuove Kadyrov e annette anche la centrale nucleare, ma Kiev avanza ancora
Estero
15 ore
Servizi americani: ‘Kiev dietro l’omicidio Dugina, Usa estranei’
Secondo fonti dell’intelligence citate dal Nyt, i servizi di Washington non erano a conoscenza dell’attentato contro la figlia dell’ideologo di Putin
Estero
18 ore
Getta in terra sculture ai Musei Vaticani, fermato un turista
L’uomo ha danneggiato gravemente due antichi busti nella galleria Chiaramonti. È apparso agitato e ha detto di voler parlare col papa
Confine
20 ore
Operazione ‘Cavalli di razza’, chiesti quasi 400 anni di pena
I 34 imputati alla sbarra hanno scelto il rito abbreviato per beneficiare della riduzione di un terzo della pena. Due arresti avvenuti a Lugano.
Estero
20 ore
Guasti a Nordstream 1 e 2, probabile la ‘mano’ di uno Stato
È l’ipotesi avanzata dallo Spiegel sulla natura delle falle nei gasdotti. Secondo cui sarebbe stato oggetto di un ‘sabotaggio mirato’
Italia
21 ore
In auto a dormire o a far spesa dopo aver timbrato
Timbravano il badge di entrata e poi si assentavano. Nei guai sei dipendenti del Comune di Santa Domenica Vittoria, nel Messinese
© Regiopress, All rights reserved