laRegione
02.04.22 - 10:27

Riciclaggio e truffe in Svizzera, beni sequestrati a Varese

Due persone in manette per aver imbrogliato alcune aziende elvetiche. Reati commessi tra novembre 2018 e maggio 2020

Ats, a cura de laRegione
riciclaggio-e-truffe-in-svizzera-beni-sequestrati-a-varese
Ti-Press
Sotto sequestro un immobile, auto, titoli e diversi conti correnti

Sequestro di beni per un milione di euro nei confronti di due persone accusate di autoriciclaggio di denaro frutto di truffe finanziarie commesse in Svizzera. Lo riferisce l’agenzia di stampa italiana Adnkronos.

A eseguire il provvedimento sono stati i finanzieri del Comando Provinciale di Varese, su disposizione del tribunale dopo le indagini svolte dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Varese e dirette dalla Procura in coordinamento con quella di Lugano che aveva già indagato sui componenti della banda – composta da persone residenti in provincia di Varese (alcuni dei quali di origine campana), che da novembre 2018 a maggio 2020 si sarebbero resi responsabili di reati di truffa in danno di imprese elvetiche dalle quali avrebbero acquistato merce di ingente valore (oltre 320 mila euro) senza provvedere al relativo pagamento. Per questi fatti alcuni degli indagati sono stati tratti in arresto in territorio elvetico e hanno riportato la condanna di primo grado.

La ricostruzione

Attraverso indagini su numerosi conti correnti italiani, i finanzieri hanno ricostruito numerose operazioni finanziarie sospette consistite in ricariche di denaro contante (da parte di alcuni dei soggetti indagati dalla Procura di Lugano) effettuate su carte prepagate intestate all’amministratrice di una società che gestisce un centro di raccolta scommesse sportive di Varese.

Questi soldi, pari a 250 mila euro, sono poi stati bonificati sui conti correnti della medesima impresa che li ha utilizzati per il pagamento di debiti col concessionario nazionale autorizzato alla raccolta. Gli investigatori economico-finanziari hanno anche effettuato approfondimenti finalizzati alla ricostruzione del patrimonio accumulato dagli indagati rilevando che, proprio nel periodo di commissione delle truffe in territorio elvetico, si è registrato un incremento del valore del medesimo che risultava in sproporzione rispetto ai redditi lecitamente dichiarati ai fini delle imposte e non giustificato da altre entrate regolari.

Sulla base della normativa vigente è stato così possibile applicare il provvedimento di sequestro in funzione della confisca "per sproporzione", applicabile nel caso di sospetto riciclaggio. Tra i beni sequestrati vi sono diversi conti correnti, un appartamento con garage in provincia di Varese, le quote della società proprietaria di un centro di raccolta scommesse sportive di Varese e diversi automezzi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
1 ora
Minaccia terroristica: chiude l’ambasciata svizzera ad Ankara
Un portavoce del Dipartimento federale degli affari esteri ha parlato di informazioni concrete di pericolo di attentati
Estero
2 ore
Protagonista del Ticinogate, Gerardo Cuomo di nuovo arrestato
Nel 2001 era stato al centro di uno scandalo di corruzione. Più volte nel mirino delle inchieste per contrabbando di sigarette, è stato fermato a Bologna.
stati uniti
3 ore
La Fed alza i tassi dello 0,25%, mai così alti dal 2007
La Federal Reserve parla di mossa appropriata in vista degli obiettivi massima occupazione e inflazione al 2%
russia
3 ore
Il ritorno di Stalin, un busto a Volgograd
Nell’ottantesimo anniversario della battaglia di Stalingrado, tra storia e propaganda
la guerra in ucraina
3 ore
Gli Stati Uniti pronti a fornire missili più potenti a Kiev
Pure Netanyahu valuta l’invio di armi a Zelensky, e intanto si offre come mediatore con Mosca
stati uniti
4 ore
NIkki Haley sfida Trump alla Casa Bianca
Atteso per il 15 febbraio l’annuncio ufficiale dell’ex ambasciatrice all’Onu. Intanto l’Fbi torna dall’ex presidente per i documenti top secret
stati uniti
4 ore
Afroamericano in sedia a rotelle ucciso dalla polizia
Shock a Los Angeles,10 colpi contro l’uomo con le gambe amputate
Estero
7 ore
Con un vitello sulla Piazza Rossa, 13 giorni di carcere
La giovane fermata a Mosca, attivista per i diritti degli animali, condannata per aver resistito all’arresto: sulla Piazza è vietata ogni manifestazione
Confine
8 ore
Verso l’Italia con una pistola e 11mila euro, fermato a Brogeda
A carico del conducente di un’autovettura è scattata la segnalazione e il sequestro dell’arma, oltre alla contestazione per la valuta non dichiarata
Stati Uniti
12 ore
Colpo partito sul set di Rust, incriminato formalmente Baldwin
L’attore sparò con una pistola di scena convinto che fosse caricata a salve e colpì la direttrice della fotografia.
© Regiopress, All rights reserved