laRegione
07.03.22 - 15:00
Aggiornamento: 17:52

La ‘nursery’ per il pesce persico, come da antica tradizione

I pescatori dell’Alto Verbano hanno ricreato una legnaia fra Maccagno con Pino e Veddasca per facilitare la deposizione delle uova

di Marco Marelli
la-nursery-per-il-pesce-persico-come-da-antica-tradizione
Ti-Press
Il persico, una specie pregiata

Con un antico rito per preservare una delle specie pregiate del Lago Maggiore, ieri i volontari dell’Asd Pescatori Alto Verbano hanno posato fascine; una sorta di "nursery" per gli avannotti di pesce persico (Perca fluviatilis).

I volontari hanno ricreato una legnaia poco distante dalla costiera antistante Maccagno con Pino e Veddasca, presso il pontile galleggiante in zona "Pesat", ad una manciata di chilometri dal confine. «È un intervento che riprende una pratica ormai dimenticata», hanno commentato pescatori e appassionati che fanno riferimento all’incubatoio ittico La Madonnina. «È un’antica tradizione lacustre, importantissima per preservare una specie ittica dal grande valore commerciale». Un tempo, i pescatori professionisti si riunivano tra gennaio e aprile per calare dalle loro barche delle fascine di ontano (in dialetto "cuvré") a circa 8-10 metri di profondità. Un’attività che aveva il fine di salvaguardare il pesce persico reale, che assicurava loro un buon reddito.

Oggi, come allora, questa pratica facilita l’arduo compito delle femmine di persico nel trovare un luogo sicuro per deporre le uova. Dopo la loro schiusa (2-3 settimane) le fascine fungono anche da rifugio per agli avannotti minacciati da pesci predatori e uccelli ittiofagi. La posa delle fascine è avvenuta in collaborazione con "La Pinta", associazione volontaria della provincia di Verbano Cusio Ossola che si dedica a questa attività, da loro ribattezzata "incubatoio naturale". Il tutto è regolamentato dalla disciplina della Commissione italo-elvetica che ha in gestione le acque del Lago Maggiore.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Italia
2 ore
Fuga di monossido di carbonio in chiesa, in due all’ospedale
Intervento dei pompieri durante un evento di catechismo in San Bartolomeo in Pergo (Arezzo). Ricoverati per accertamenti il sacerdote e una donna
Cina
2 ore
La lotta alla pandemia entra in una nuova fase
Dopo aver dettato per tre anni regole e strategie sanitarie, la Cina è pronta a voltare pagina
iran
12 ore
Festeggia la sconfitta con gli Usa, ucciso 27enne
Tanti manifestanti in strada a esultare come forma di protesta contro il regime, la polizia risponde col fuoco
siria
12 ore
Ucciso il capo dell’Isis, già annunciato un nuovo Califfo
Abu al-Hassan ‘morto in combattimento’, mistero sul quarto leader
Confine
16 ore
Benzina, lo sconto in Italia cala ma il prezzo resta migliore
In provincia di Como non sono preoccupati: ‘Rimaniamo molto più competitivi che in Ticino, per un pieno da noi si risparmieranno una decina di euro’
Spagna
17 ore
Bomba-carta all’ambasciata ucraina a Madrid, un ferito
La persona coinvolta nell’episodio ha ricevuto assistenza sanitaria, ma le sue condizioni non sarebbero gravi. Aperta un’indagine sull’accaduto
Estero
1 gior
È morto l’ex presidente cinese Jiang Zemin
Aveva 96 anni ed era malato di leucemia. Guidò la Cina dalla fine degli anni Ottanta verso il nuovo millennio
Video
Italia
1 gior
Frana a Ischia: la vignetta dello scandalo
Intanto è spuntato nelle ultime ore un video che riprende il momento esatto del tragico scoscendimento
Tunisia
1 gior
Scoop terroristico senza rivelare fonti: giornalista condannato
All’agente delle forze dell’ordine, che è stato la ‘talpa’ del servizio mandato in onda su una radio, tre anni di reclusione
Confine
1 gior
Sequestrati a Ronago otto orologi per un valore di 350mila euro
I sette Rolex e un Patek Philippe erano a bordo di un’auto in entrata in Italia dalla Svizzera. Denunciate due persone.
© Regiopress, All rights reserved