laRegione
05.03.22 - 12:53
Aggiornamento: 07.03.22 - 15:48

Forte calo di pattuglie della Polizia stradale di Como

Sindacati preoccupati per la sicurezza dei cittadini. A causare la diminuzione sono le nuove disposizioni del Compartimento di Milano.

di Marco Marelli
forte-calo-di-pattuglie-della-polizia-stradale-di-como
Depositphotos

"Negli ultimi due anni siamo passati da 61 a 12 pattuglie". È quanto denuncia la Polizia stradale di Como: "Riusciamo a presidiare solo la A9". Insomma, la Polstrada lariana è quindi impossibilitata a far fronte a tutte quelle mansioni che da sempre la caratterizzano a livello locale nella gestione della viabilità ordinaria.

I numeri delle pattuglie in servizio a Como e provincia negli ultimi due anni mostrano un netto crollo della presenza e dei servizi storicamente garantiti. Nel gennaio 2020, il territorio comasco è stato presidiato da 61 pattuglie distribuite sui quattro turni. A gennaio 2021 erano scese a 35, quest’anno a 12. Un calo progressivo causato dalle nuove disposizioni giunte dal Compartimento di Milano, che ha deciso una diminuzione di agenti a disposizione: 30 su un organico totale di 54 poliziotti.

L’allarme è stato lanciato congiuntamente dalle tre sigle sindacali che hanno cercato invano di trovare un accordo che garantisse un miglior utilizzo dei poliziotti. ’’Le pattuglie comasche hanno praticamente abbandonato la viabilità ordinaria statale e provinciale. Ciò va a discapito dei cittadini, e comporta un notevole abbassamento della sicurezza - l’accusa dei sindacati -. Tra le mansioni della Stradale, oltre al rilievo degli incidenti, soprattutto quelli complessi per cui garantiscono un’alta professionalità, ci sono i controlli dei mezzi e del trasporto merci, o la prevenzione e i servizi anti stragi del fine settimana. Non dimentichiamo che dove c’è controllo, ci sono sicurezza e rispetto delle norme".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
34 min
Malgrado i correttivi, Nutriscore è fuorviante
Sono le conclusioni a cui giunge l’ong a tutela dei consumatori Safe, secondo cui questa classificazione degli alimenti ‘produce nuove distorsioni’
Venezuela
48 min
Da patrona del Venezuela orientale a protettrice dei coralli
Il rispetto per la Vergine del Valle prevale su tutto: niente più reti a strascico nella zona, che diventa sede di un museo sommerso
Italia
49 min
Italia seconda al mondo per consumo di acqua in bottiglia
Solo in Messico se ne beve di più (244 litri). Ma con i suoi 208 litri a testa, la Penisola si prende il primato continentale
italia
12 ore
Quando il parchimetro... porta fortuna
È successo nel Cuneese dove una signora ha acquistato un Gratta e vinci per cambiare i soldi per il parcheggio e vince 500mila euro
Canada
15 ore
L’uragano Fiona lascia 500mila case senza corrente
Lo riferisce l’azienda elettrica locale, Nova Scotia Power, secondo quanto riportato da Cbc
Stati Uniti
17 ore
Problemi ai finestrini: le auto di Tesla tornano in garage
Richiamate 1,1 milioni di vetture per un aggiornamento del software che permetterà di ovviare a un malfunzionamento
Turchia
21 ore
‘Il referendum russo? Non lo riconosciamo’
Lo ha affermato il portavoce della presidenza turca Ibrahim Kal. La stessa cosa accadde anche per il referendum in Crimea nel 2014
Estero
22 ore
L’ultimo addio ad Abe
I funerali dell’ex premier giapponese, ucciso in un attentato, si terranno il prossimo 27 settembre
Estero
1 gior
La politica è un Hobbit (o un pelaverdure)
Cronaca semiseria dei comizi che hanno chiuso la campagna elettorale italiana, nell’attesa che arrivi domenica.
Estero
1 gior
Guardie armate porta a porta, al via i referendum in Ucraina
Milioni chiamati alle ‘urne’. Intanto il patriarca Kirill invita a combattere. E decine di migliaia di russi scappano all’estero
© Regiopress, All rights reserved