laRegione
02.03.22 - 09:47
Aggiornamento: 17:51

Scagionata la dottoressa sospettata di false vaccinazioni

Dopo approfondite indagini, la Procura di Como chiede l’archiviazione dell’accusa di falso. Appurata la serietà professionale del medico

di Marco Marelli
scagionata-la-dottoressa-sospettata-di-false-vaccinazioni
Ti-Press
La spiegazione c’era

La dottoressa comasca che era stata accusata di aver simulato l’inoculazione del vaccino anti-Covid a una serie di pazienti convocati all’hub di Lurate, il 5 novembre scorso, è stata scagionata.

A conclusione di una approfondita indagine, la Procura di Como per la dottoressa di un comune del’Olgiatese, medico di base di Ats Insubria, ha chiesto l’archiviazione dall’accusa di falso. Gli accertamenti coordinati dal sostituto di Como Maria Vittoria Isella, hanno fatto emergere la serietà professionale del medico, arrivando a una spiegazione per ognuno degli aspetti critici inizialmente sollevati a suo carico.

I sospetti erano nati dalla segnalazione di un’operatrice dell’hub, secondo la quale la dottoressa aveva svuotato la fiala in un batuffolo di cotone, senza inocularla alla paziente. Sospetti erano sorti dopo che alcuni pazienti convocati, previa autorizzazione, dalla dottoressa, la mattina del 5 novembre si erano allontanati nel momento in cui le operazioni di vaccinazione erano state bloccate. Si era temuto che fossero No Vax, alla ricerca del rilascio di Green Pass pur non avendo ricevuto il farmaco.

Alla luce di interrogatori, accertamenti clinici e intercettazioni ambientali, è emerso che si trattava di pazienti impauriti, timorosi delle complicanze vaccinali, che la dottoressa seguiva con grande attenzione, somministrandogli nei giorni successivi terapie ayurvediche e rimedi farmacologici alternativi, rassicurandoli anche per settimane o mesi. Pazienti che agli investigatori hanno mostrato i referti sierologici che confermavano la presenza di anticorpi. Quando i responsabili dell’hub la mattina del 5 novembre avevano bloccato le operazioni comunicando che c’erano problemi con un lotto, alcuni erano andati nel panico e si erano allontanati. Una amara vicenda da inserire nel clima pesante creato dalla pandemia

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
la guerra in ucraina
5 ore
Zelensky: ‘Nuova offensiva russa entro 10 giorni’
Il leader atteso giovedì a Bruxelles al vertice e al Parlamento
italia
6 ore
Il tiramisù non è vegano, muore ragazza allergica al latte
Quattro indagati a Milano. Prodotto ritirato dal ministero della Salute
diplomazie
6 ore
La Cina insiste: ‘Palloni civili’. Un video la smaschera
Immagini del 2018 su un social network mostrano un test militare con un aerostato identico. Pechino se la prende con gli Usa
Estero
9 ore
‘Pray for Syria and Turkey’. L’inizio di un incubo
Il terremoto visto dal Ticino e con gli occhi della bellinzonese Sara Demir, con parenti sia in Turchia sia in Siria
Estero
9 ore
Turchia, del castello di Gaziantep non restano che macerie
Il terremoto miete vittime anche fra i monumenti storici: completamente distrutta la fortezza patrimonio dell’Unesco
Estero
12 ore
La visita dei parlamentari svizzeri a Taiwan preoccupa la Cina
Pechino critica i contatti ufficiali fra le autorità dell’isola che considera una provincia ribelle e i Paesi che hanno relazioni diplomatiche con la Cina
Confine
12 ore
Confine, arrestato un 21enne per spaccio di droga
Nell’abitazione del giovane militari e cane antidroga hanno rinvenuto 500 grammi di hashish, diversi contanti e una bici elettrica rubata in Ticino
Estero
12 ore
Sono oltre 3600 le vittime del sisma, ma si scava ancora
Superati i 2300 morti in Turchia e 1200 in Siria. Erdogan: ‘Il più grande disastro nel Paese dal 1939’
Confine
13 ore
Violenta lite in famiglia a Verbania
L’alterco ha avuto per protagonisti un 32enne di origini albanesi e con cittadinanza italiana e suo padre, con quest’ultimo lievemente ferito
Estero
14 ore
Il terremoto più violento nella regione addirittura dal 1202
È quanto afferma il centro libanese di geofisica in merito al sisma che ha interessato Turchia e Siria
© Regiopress, All rights reserved