laRegione
27.02.22 - 15:26
Aggiornamento: 16:07

‘RoadKill’: non piacciono (ma funzionano) i ‘beeep!’ anticervo

Suscitano proteste anche violente i dissuasori acustici piazzati in Valtravaglia e Valcuvia. Ma il calo di incidenti dà ragione alla Comunità montana

di Marco Marelli
roadkill-non-piacciono-ma-funzionano-i-beeep-anticervo
Ti-Press
Sulle strade, un pericolo per sé e per gli altri

Semafori anticervo sulle strade delle Valli del Verbano. Apparecchiature che tolgono il sonno (non mancano le proteste, alle volte anche violente), ma i dati statistici riguardanti il loro impiego sul territorio certificano il contributo sul fronte della sicurezza stradale, con una diminuzione degli incidenti causati da animali selvatici.

Si tratta di dissuasori acustici, poco apprezzati da una parte della comunità locale, ma valorizzati da Comunità montana Valli del Verbano, ente che da subito ha creduto nell’utilità del progetto, denominato "RoadKill", che a distanza di oltre quattro anni dalla prima sperimentazione continua a essere alimentato tra interventi manutentivi e idee di potenziamento.

Il sistema finanziato da Fondazione Cariplo con 400mila euro, e attivato dalla Comunità montana, è in funzione su alcune delle più trafficate strade della Valtravaglia e della Valcuvia, tutte di importanza strategica (molto frequentate da frontalieri e ticinesi) e situate in prossimità di aree boschive o zone dove sono frequenti gli avvistamenti (e attraversamenti) di ungulati. Gli impianti sono in totale otto e coinvolgono altrettanti comuni: Luino, Germignaga, Mesenzana, Cuveglio, Cittiglio, Laveno e Porto Valtravaglia.

L’apparecchio, composto da lettori a raggi infrarossi e termocamere, rileva i movimenti degli animali nel bosco ed emette un lampeggiamento ogni volta che contemporaneamente capta la presenza di un veicolo in arrivo. Se la velocità del mezzo non diminuisce, scendendo sotto i 50 chilometri orari in prossimità della zona dove potrebbe avvenire l’impatto con l’animale, alla segnalazione luminosa segue quella acustica, che ha principalmente lo scopo di dissuadere l’animale selvatico dal scendere sulla carreggiata, "invitandolo" così a rientrare nel bosco.

Nel frattempo, negli uffici della Comunità montana si attendono i nuovi dati, per avere conferma del trend sopra riportato, mentre è in fase di studio una possibile collaborazione con il Ticino nelle aree di confine. A questo proposito viene fatto notare che il dialogo è aperto, considerato che sulle strade ticinesi sono già presenti apparecchi simili a quelli in funzione nelle aree a ridosso del confine.

TOP NEWS Estero
la guerra in ucraina
12 ore
Quarta falla nel Nord Stream, la Nato in allerta
‘Risponderemo ad attacchi’. Mosca: ‘Non si sa se sarà riavviato’
Estero
12 ore
Putin sfida il mondo e annette i territori ucraini
La firma al Cremlino. Dopo Polonia e Paesi baltici, anche la Finlandia chiude i confini ai russi. L’esodo di chi non vuole andare in guerra prosegue a est
Confine
14 ore
Sacerdote ciadiano trovato morto a Bresso. Era giunto da Locarno
Del religioso si erano perse le tracce da diversi giorni. Il suo corpo senza vita era appeso a una recinzione nei pressi del camposanto
Estero
16 ore
I soldati russi al telefono: ‘Guerra inutile, pretesto falso’
Dalle intercettazioni verificate, tradotte e pubblicate dal Nyt emerge il morale a terra delle truppe e le critiche a Putin per l’invasione dell’Ucraina
Stati Uniti d’America
1 gior
In Florida devastazione e milioni di persone senza elettricità
Gli effetti dell’uragano Ian, uno dei più violenti mai abbattutosi sugli Usa, con venti a 240 chilometri orari
il dopo-voto in italia
1 gior
Incontro Meloni-Salvini: ‘Unità d’intenti’
Calenda scommette su un governo di pochi mesi. Il Pd prova a ricostruirsi dalle macerie: il 6 ottobre la Direzione convocata in vista del Congresso
il voto contestato
1 gior
I separatisti ucraini da Putin: ‘Pronti all’annessione’
Lunedì la plenaria della Duma. L’Occidente condanna e manda armi. Kiev: i numeri dati da Mosca sono gonfiati.
mar baltico
1 gior
‘Nord Stream potrebbe essere irrecuperabile’
Scambio d’accuse tra Washington e Mosca: è sabotaggio. Già dispersa oltre la metà del gas, prezzi ancora in rialzo
stati uniti
1 gior
L’uragano Ian spazza la Florida: oltre 2 milioni di evacuati
Dopo essersi abbattuto su Cuba lasciando l’isola caraibica al buio, la tempesta si è diretta verso la costa Usa e ha superato i 250 chilometri orari
medio oriente
2 gior
Dall’Iran al Libano, la rivolta è donna
In piazza per rivendicare il diritto di non portare il velo oppure a rapinare banche che occultano i loro risparmi: un mondo messo a tacere alza la voce
© Regiopress, All rights reserved