laRegione
08.02.22 - 15:56
Aggiornamento: 16:19

I costi sono identici, stop alla carta sconto benzina

La decisione presa da Regione Lombardia sarà in vigore da sabato. I prossimi monitoraggi saranno nel mese di aprile

di Marco Marelli
i-costi-sono-identici-stop-alla-carta-sconto-benzina
archivio Ti-Press
Poca convenienza sul confine

Reintrodotta lo scorso 27 novembre, sabato prossimo la Carta sconto carburante benzina torna in archivio. La decisione presa da Regione Lombardia arriva dopo il monitoraggio trimestrale dei prezzi tra Italia e Svizzera, atteso a inizio gennaio. Il monitoraggio ha di fatto evidenziato che non c’è differenza di prezzo tra i distributori di benzina lombardi e ticinesi, compresi nella fascia di confine sino a 20 chilometri dalla frontiera. Insomma, il costo del pieno è praticamente identico, per cui non c’erano le condizioni di consentire l’agevolazione come previsto dalla legge introdotta nel 2000, per frenare il pendolarismo del pieno, verso le pompe del Canton Ticino. In quegli anni la differenza era arrivata a raggiungere i 35 centesimi di euro, per cui la convenienza era alta.

Ancora pochi giorni, quindi, e saranno cancellati anche i 2 centesimi di sconto al litro stabiliti dal monitoraggio che nello scorso fine novembre avrebbe reintrodotto la Carta sconto. Uno sconto che si è tradotto in un flop. Basti dire che solo 25mila automobilisti lombardi, residenti entro dieci chilometri dalla frontiera, hanno attivato l’App Sconto Carburanti. Solo il 3% per cento di coloro che avrebbero potuto beneficiare dello sconto. Gli stessi benzinai di confine, cioè quelli maggiormente interessati, non hanno creduto alla Carta sconto benzina. Uno su dieci quelli che l’hanno attivata. L’attenzione ora si sposta al mese di aprile, periodo in cui sarà effettuato il nuovo monitoraggio. Per ora restano le polemiche sui costi sostenuti da Regione Lombardia per introdurre la nuova App: 200mila euro l’attivazione e 120mila euro all’anno la manutenzione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
italia
6 ore
Elezioni: ancora 109 posti in Parlamento da assegnare
Le donne sono la metà degli uomini. Per completare i nomi di deputati e senatori resta da capire cosa sceglieranno i leader che erano in più listini.
Estero
7 ore
‘Plebiscito per l’annessione’. Putin vuole smembrare l’Ucraina
Medvedev torna ad agitare lo spettro dell’atomica. Per i filorussi il 95% avrebbe votato a favore
mar baltico
7 ore
Perdite di gas da Nord Stream. Scambi di accuse: ‘Sabotaggio’
Danni “senza precedenti” nel tratto tra Danimarca e Svezia a 80 metri di profondità. E intanto il prezzo sale
Russia
10 ore
In sette giorni 66’000 russi sono entrati nell’Unione europea
La maggior parte, fuggita dopo la mobilitazione annunciata da Putin, è passata attraverso i valichi di frontiera finlandesi ed estoni
Stati Uniti d'America
10 ore
Elon Musk diventa il più ricco d’America
Scalzato l’ex ceo di Amazon Jeff Bezos. Al terzo posto il fondatore di Microsoft Bill Gates. Fuori dalla top ten Mark Zuckerberg.
inghilterra
11 ore
Ben 27 miliardi di monete dovranno essere sostituite con Cr3
Reso noto il nuovo sigillo dedicato a Carlo III, monogramma che sarà utilizzato su edifici pubblici, documenti, francobolli e invii postali
LA GUERRA IN UCRAINA
13 ore
Un agosto a Kaliningrad
Il mio amore per la Russia non può giustificare l’Operazione militare speciale in Ucraina.
Stati Uniti
20 ore
La Florida si prepara all’uragano Ian
Sono 300mila le persone che sono state evacuate dalle aree più esposte
Giappone
20 ore
Al via i funerali di Stato per Abe (con protesta)
Migliaia le persone che partecipano alla cerimonia funebre, anche se non manca chi si dice contrario ai funerali di Stato per l’ex presidente
Estero
1 gior
Meloni sulla testa di Letta e Salvini
Un riassunto di quel che è successo alle elezioni in Italia, ‘per chi l’ha visto e per chi non c’era’
© Regiopress, All rights reserved