laRegione
lotta-allo-smog-misure-piu-stringenti-e-piu-divieti-a-como
(Ti-Press)
09.11.21 - 14:40
Aggiornamento: 18:14

Lotta allo smog, misure più stringenti e più divieti a Como

La Città sul Lario vara altre limitazioni per i veicoli e i sistemi di riscaldamento di abitazioni e commerci

Allineandosi alle direttive regionali anche a Como è stata firmata l’ordinanza sindacale mirata a migliorare la qualità dell’aria che in riva al Lario continua a essere allarmante. Per la prima volta sono state previste nuove e più stringenti misure sull’uso dei veicoli e dei sistemi di riscaldamento più inquinanti, oltre che per l’agricoltura e le combustioni all’aperto. Sono state introdotte limitazioni permanenti qualunque sia il livello di inquinamento che vanno ad aggiungersi a quelle temporanee in vigore dal 1° ottobre al 31 marzo di ogni anno.

Le misure permanenti introducono il divieto di circolazione dei veicoli a benzina euro 0-1 e diesel euro 0-1-2-3 da lunedì a venerdì, dalle 7.30 alle 19.30. Per quanto riguarda i sistemi di riscaldamento le misure di limitazioni consistono innanzitutto nel divieto di utilizzare i camini all’aperto. Vietato anche l’uso di stufe e camini al chiuso di classe 0-1-2 stelle. È obbligatorio l’uso di pellet di classe A1 per il riscaldamento domestico. L’ordinanza sindacale ha introdotto il limite a 19 °C (con tolleranza di 2 °C) per le temperature medie nelle abitazioni e negli spazi ed esercizi commerciali; divieto per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso; divieto di spandimento degli effluenti di allevamento, delle acque reflue, dei fertilizzanti e dei fanghi di depurazione in tutto il territorio provinciale. Infine, a Como, così come in numerosi altri Comuni lariani, continua la campagna di ispezione degli impianti termici.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
como inquinamento misure ordinanza
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
39 min
Naufragio nell’Egeo, sono 50 i profughi dispersi in mare
Sulla barca salpata dalla Turchia, diretta in Italia, c’erano circa 80 persone. Intanto gli sbarchi sulle coste italiane entrano nella campagna elettorale
Estero
2 ore
Trump non risponderà alle domande del procuratore di New York
L’ex presidente invoca il quinto emendamento che consente di non testimoniare contro sé stessi nell’indagine fiscale ed evoca la caccia alle streghe
Estero
4 ore
Criptovalute: insolvenza della Nft, clienti pure in Svizzera
Migliaia di risparmiatori temono di essere stati truffati. Il denaro sarebbe infatti bloccato.
Estero
7 ore
Gli italiani troppo esigenti: Domino’s Pizza lascia il Belpaese
La catena americana chiude i negozi in Italia ufficialmente per le conseguenze della pandemia. Secondo il Ft non è riuscita a far breccia nella clientela
Estero
7 ore
Morto il beluga che si era smarrito nella Senna
Il cetaceo è stato sottoposto a eutanasia durante il trasferimento. L’esemplare era malato e non riusciva a nutrirsi.
Estero
7 ore
Berlusconi si candida al ritorno in Parlamento dopo la decadenza
Il leader di Forza Italia ha annunciato di volersi candidare al Senato, da cui era stato dichiarato decaduto nel 2013 dopo la condanna per frode fiscale
Estero
8 ore
Naufragio in Grecia, decine di migranti dispersi
Finora sono state tratte in salvo 29 persone. Continuano le ricerche. L’imbarcazione è affondata al largo dell’isola di Karpathos.
Estero
9 ore
Parigi, armato di coltello all’aeroporto: ucciso dalla polizia
È successo questa mattina allo scalo di Charles de Gaulle.
L’approfondimento
9 ore
‘Non si è Stati sovrani con due o tre riconoscimenti’
Solo tre Stati riconoscono a oggi le repubbliche separatiste ucraine. Cosa vuol dire? Ne parliamo con l’esperto di diritto internazionale
Estero
10 ore
Beluga nella Senna: riuscita la prima parte della liberazione
L’obiettivo è quello di riportarlo in mare. L’esemplare è stato sollevato e messo su una chiatta, dove è stato curato da una dozzina di veterinari.
© Regiopress, All rights reserved