laRegione
25.10.21 - 17:04
Aggiornamento: 17:24

Abitava a Chiasso l’anziano morto sul bus oltre frontiera

Sprovvisto di documenti, l’uomo sarebbe un italiano 70enne che ha lavorato per molti anni in Ticino come giardiniere. Emerge il dramma della solitudine

di Marco Marelli
abitava-a-chiasso-l-anziano-morto-sul-bus-oltre-frontiera
Ti-Press
L’anziano, che non aveva documenti, è partito da Chiasso

Abitava a Chiasso l’anziano deceduto sabato mattina a Ponte Chiasso a causa di un malore che lo ha colto mentre viaggiava, sprovvisto di documenti, sul bus della linea transfrontaliera. Ne è convinta la polizia locale di Como che tuttavia non ha ancora ufficializzato la conclusione a cui è giunta dopo due giorni di accertamenti. Questo perché manca ancora il riconoscimento della salma da parte di un parente. E qui dietro la morte dell’anziano si coglie il dramma della solitudine. L’uomo che la polizia locale di Como ritiene i aver identificato è un ultra settantenne italiano che per molti anni ha lavorato in Ticino come giardiniere e che a Chiasso viveva solo. E a Chiasso sabato mattina era salito sul bus in partenza dalla stazione internazionale.

Ma le indagini non sono ancora concluse

Stando a quanto appurato dagli investigatori comaschi sembra che il pensionato fosse un volto conosciuto quantomeno alle forze dell’ordine, sia svizzere che italiane, che prestano servizio in dogana a Ponte Chiasso, in quanto con una certa frequenza attraversava a piedi il confine. Il motivo per cui l’anziano sabato mattina è salito sul bus, invece di attraversare la frontiera a piedi, non si saprà mai. Fra gli accertamenti effettuati dalla polizia locale anche quello del prelievo delle impronte digitali, nella speranza (peraltro molto remota) che siano state archiviate in qualche banca dati. La stessa polizia locale si è ricordata che un paio d’anni fa a Como, dalle parti dei giardini a lago, aveva sorpreso un anziano in stato confusionale e che anche allora era privo di documenti. Allora era stato identificato in un anziano italiano, giardiniere per anni in Ticino, che in solitudine viveva solo a Chiasso. Ecco perché la polizia locale di Como ritiene di essere riuscita a dare una identità all’uomo morto sabato mattina a Ponte Chiasso sul bus arrivato da Chiasso.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Italia
13 ore
Scassinano 21 bancomat e rubano circa un milione: arrestati
Tra i reati contestati fabbricazione e porto illegale di esplosivi in pubblico, ricettazione, rapina aggravata e furto d’auto
eutanasia
1 gior
Cappato ha accompagnato un altro italiano a morire in Svizzera
La moglie: ‘Gravemente malato, non voleva più soffrire’. Dopo l’autodenuncia del tesoriere dell’associazione Luca Coscioni, un’altra indagine
la guerra in ucraina
1 gior
Putin alle madri russe: ‘I vostri figli sono eroi’
Secondo il presidente in rete circolano “false notizie, inganni e menzogne”, utilizzate come “armi da combattimento”
Estero
1 gior
Le proteste a Foxconn, tra il Covid e l’iPhone
Scontri senza precedenti si sono registrati nei pressi della megafabbrica cinese che produce gli smartphone di Apple. C’entra il coronavirus, ma non solo
Francia
1 gior
Macron si difende dalle accuse,‘non ho nulla da temere’
Il presidente francese nel mirino dei giudici per finanziamento illecito
Estero
1 gior
‘Il Papa vuole la mia morte’, la chat del cardinale a processo
Il cardinale Giovanni Angelo Becciu è imputato in Vaticano per la gestione di alcuni fondi della Santa Sede, in relazione a un affare immobiliare a Londra
Estero
1 gior
Un pitone attacca un bimbo di 5 anni, il nonno lo salva
Il serpente ha morso il bambino e ha tentato di soffocarlo fra le sue spire, ma l’intervento dell’anziano ha evitato il peggio
Confine
2 gior
Frontalieri, al via in Italia il disegno di legge
Il nuovo accordo ritorna ora all’esame del Parlamento. Ma la strada è ancora lunga.
Estero
2 gior
Zelensky avverte l’Onu: ‘Milioni di persone al gelo’
I missili russi privano città e villaggi della corrente elettrica, dell’acqua e del riscaldamento: ‘Crimine contro l’umanità’.
Estero
2 gior
La Russia multerà pesantemente la diffusione di ‘cultura gay’
Al varo la nuova legge che sanziona la ‘propaganda delle relazioni non tradizionali’ anche fra gli adulti e non solo fra i minori come in precedenza
© Regiopress, All rights reserved