laRegione
02.09.21 - 16:04
Aggiornamento: 17:25

Zampilla acqua dal fornello del gas, scoppia la protesta

Il problema si è verificato a Ponte Chiasso, Sagnino e Monte Olimpino e tocca centinaia di famiglie. Domani una manifestazione

di Marco Marelli
zampilla-acqua-dal-fornello-del-gas-scoppia-la-protesta
In attesa di tornare alla normalità (Archivio Ti-Press)

Per centinaia di famiglie dei quartieri pedemontani di Ponte Chiasso, Sagnino e Monte Olimpino continua a zampillare acqua dal piano cottura. La colpa è di una conduttura del gas che nei giorni scorsi, dopo essersi bucata, si è riempita d'acqua. Un guasto che inizialmente ha coinvolto oltre 2mila utenti. Un disagio che ha portato centinaia di famiglie a rimanere senza gas e quindi senza acqua calda in casa. Per questo hanno deciso di manifestare il loro disagio domani a Sagnino alle 10.30, nella piazza principale del quartiere che dall'alto guarda le dogane e Chiasso. ''Tutto è partito dalla rottura di una conduttura in via Deledda, dove un tubo che trasporta gas in pressione si è forato per colpa di un’infiltrazione di acqua - ribadiscono dagli uffici di 2i Rete Gas, concessionaria della distribuzione e manutenzione della rete - in pratica c’era una tubazione di acqua che perdeva, forse da mesi, e il getto in pressione alla fine è riuscito a danneggiare anche la conduttura del gas che passava a pochi centimetri di distanza. Il guasto alla rete lo abbiamo individuato e riparato fin dalla giornata di domenica ma prima di tornare alla normalità ed eliminare tutta l’acqua finita serviranno ancora diversi giorni e interventi mirati su ogni utenza. Oltre ai nostri tecnici abbiamo fatto intervenire anche idraulici che sono arrivati a Como dalla Valtellina e dalle province vicine". Rassicurazioni che non convincono le oltre duecento famiglie che da giorni sono senza gas e senza la possibilità di cucinare. Da qui la decisione di manifestare il proprio disagio, anche perché Palazzo Cernezzi sino ad ora è stato in silenzio.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
38 min
Sempre più vittime del terremoto in Turchia e Siria: oltre 5’000
È stato intanto estratto vivo dalle macerie il calciatore ghanese Christian Atsu. Oltre 8’000 persone sono state salvate finora
Estero
4 ore
Sale a 4’890 il bilancio dei morti del sisma fra Turchia e Siria
Da parte di Ankara le vittime del terremoto di magnitudo 7,9 di ieri sono al momento 3’381, da parte siriana sono 1’509
la guerra in ucraina
14 ore
Zelensky: ‘Nuova offensiva russa entro 10 giorni’
Il leader atteso giovedì a Bruxelles al vertice e al Parlamento
italia
15 ore
Il tiramisù non è vegano, muore ragazza allergica al latte
Quattro indagati a Milano. Prodotto ritirato dal ministero della Salute
diplomazie
15 ore
La Cina insiste: ‘Palloni civili’. Un video la smaschera
Immagini del 2018 su un social network mostrano un test militare con un aerostato identico. Pechino se la prende con gli Usa
Estero
17 ore
‘Pray for Syria and Turkey’. L’inizio di un incubo
Il terremoto visto dal Ticino e con gli occhi della bellinzonese Sara Demir, con parenti sia in Turchia sia in Siria
Estero
18 ore
Turchia, del castello di Gaziantep non restano che macerie
Il terremoto miete vittime anche fra i monumenti storici: completamente distrutta la fortezza patrimonio dell’Unesco
Estero
21 ore
La visita dei parlamentari svizzeri a Taiwan preoccupa la Cina
Pechino critica i contatti ufficiali fra le autorità dell’isola che considera una provincia ribelle e i Paesi che hanno relazioni diplomatiche con la Cina
Confine
21 ore
Confine, arrestato un 21enne per spaccio di droga
Nell’abitazione del giovane militari e cane antidroga hanno rinvenuto 500 grammi di hashish, diversi contanti e una bici elettrica rubata in Ticino
Estero
21 ore
Sono oltre 3600 le vittime del sisma, ma si scava ancora
Superati i 2300 morti in Turchia e 1200 in Siria. Erdogan: ‘Il più grande disastro nel Paese dal 1939’
© Regiopress, All rights reserved