laRegione
27.01.21 - 14:39
Aggiornamento: 17:05

L'incidenza sul contagio da frontalieri e Ticino

Parte lo screening dell'Agenzia di tutela della salute per la rilevazione del virus su migliaia di persone che vivono a ridosso del confine

di Marco Marelli
l-incidenza-sul-contagio-da-frontalieri-e-ticino
Parte un'indagine che riguarda migliaia di persone (Ti-Press)

Sulla diffusione del contagio da coronavirus quanto incidono nei Comuni di frontiera la vicinanza con la Svizzera e i frontalieri? A questa domanda che affronta un tema di cui si parla da mesi (nel novembre scorso era giunta la denuncia della dottoressa Daniela Baratelli) cerca di dare una risposta l'indagine su base volontaria effettuata dalla Sezione territoriale di Como dell'Ats (Agenzia di tutela della salute) Insubria e da quattro Comuni della Val d'Intelvi. Si tratta di uno screening per la rilevazione del virus che per ora interessa gli abitanti di Argegno, Centro Valle Intelvi, Cerano e Schignano, complessivamente quasi 6000 abitanti. Comuni tra Lario e Ceresio in cui la presenza di frontalieri è molta alta. Una scelta campione che non ha convinto i sindaci degli altri comuni della Val d'Intelvi e dell'Alto Lago che si sono rivolti all'Ats per essere coinvolti nello screening.

Due sindaci: 'Forniteci i test'

È il caso del sindaco di Alta Valle Intelvi Marcello Grandi che in una mail inviata ai colleghi sindaci intelvesi scrive: ''Dato che lo scopo dello screening tocca anche il tema dei frontalieri, e quindi le eventuali contaminazioni provenienti dalla vicina Svizzera con la quale il Comune di Alta Valle confina, che conta 3mila abitanti di cui più di 300 frontalieri, chiediamo di partecipare all'iniziativa e se possibile coinvolgere tutti i paesi della Valle Intelvi al fine di effettuare una più ampia azione di monitoraggio e prevenzione''. Anche i sindaci dell'Alto Lago lanciano un appello all'Ats. È il caso di Milena Poncia sindaco di Musso: ''Anche il territorio altolariano vive per lo più di frontalierato e in questa fase il trasmissione del contagio è molto alto''. Aggiunge Giovanni Muolo, sindaco di Dongo: ''Certo è che, anche alla luce dei numerosi frontalieri presenti sarebbe opportuno fare quadrato e cercare di coinvolgere l'Ats di Montagna (il territorio altolariano fa capo Ats di Sondrio, ndr) a fornirci test per la cittadinanza''.

Leggi anche:

Medico di Carlazzo: 'In Svizzera gente positiva irresponsabile'

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
la guerra in ucraina
6 ore
Biden pronto a parlare con Putin
Conferenza di pace a Parigi il 13 dicembre, l’annuncio durante la visita di Macron a Washington
coronavirus
6 ore
La Cina allenta la morsa, ‘sì all’isolamento a casa’
Aperture di Pechino dopo le proteste, mentre si prepara l’addio a Jiang Zemin
Estero
7 ore
Giallo su sei pacchi bomba in Spagna
Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso
la guerra in ucraina
7 ore
“La Nato non entrerà nel conflitto”
Mosca accusa l’Alleanza: ‘Ci fanno la guerra’. Stoltenberg risponde seccamente. Macron spinge per un negoziato: ‘Lo ritengo possibile’
Estero
9 ore
Svezia, vendesi casa... con il proprietario morto sotto il letto
Nessuno in due anni si era accorto del decesso dell’80enne ex padrone di casa, probabilmente a causa del cattivo odore e del disordine degli ambienti
Italia
11 ore
Chat neonazista con foto di abusi e piani di stragi: tre arresti
Nel canale Telegram gestito da due genovesi si programmava un attentato al parlamento italiano. Fra le accuse anche quella di istigazione al suicidio
Italia
12 ore
Maxisequestro di marijuana in provincia di Brescia
Nel mirino della Guardia di Finanza un’azienda che coltivava canapa legalizzata. Ma con Thc superiore al limite: confiscate due tonnellate
Città del Vaticano
14 ore
Congo e Sud Sudan nei piani di viaggio del Papa
Rinviata già a luglio a causa di problemi al ginocchio, la visita in Africa del Pontefice sarà recuperata tra fine gennaio e inizio febbraio
Italia
15 ore
Frana di Casamicciola, individuati altri due corpi
All’appello mancano ancora due persone. E nel pomeriggio è prevista una nuova riunione del Centro Coordinamento Soccorsi
Confine
16 ore
Falsi test positivi per il green pass, 11 indagati a Varese
I tamponi venivano effettuati da due infermieri conniventi all’esterno di una farmacia estranea alla vicenda. Costo totale: 500 euro
© Regiopress, All rights reserved