laRegione
Ti-Press
Confine
30.06.20 - 16:530
Aggiornamento : 18:48

Lupi, spari dissuasivi in Ossola

La proposta per intimorire il predatore (senza ucciderlo) fa discutere

Contro i lupi in Ossola, dove nel periodo 2019-2020 è stato contato un branco di sei esemplari, mentre nel biennio precedente ne erano stati rilevati nove, deve essere consentito agli allevatori di sparare ai predatori in modo non letale. Colpi unicamente per intimorire. È una proposta che (era scontato) fa discutere quella lanciata da Arturo Lincio, presidente dell'amministrazione del Vco (Verbania-Cusio-Ossola), nel corso del convegno che si è tenuto sabato scorso a Villadossola, promosso dal Parco Nazionale Alpi Marittime.

La questione del ritorno del lupo nel Vco, a poca distanza dal confine svizzero, dove le predazioni aumentano, sembra essere diventata una situazione difficile, così come è stata monitorata da guardie provinciali, parchi e carabinieri forestali. Nel corso del convegno è intervenuto il colonnello Andrea Baldi, comandante provinciale dei  carabinieri verdi: «C'è anche un importante problema di sicurezza pubblica, in quanto il branco di sei lupi è arrivato troppo vicino alle case. Per questo abbiamo istituito dei presidi e adottato sistemi di sorveglianza. Anche se sinora grosse problematiche non le abbiamo avute. Occorrerà comunque capire quale capacità ha il nostro territorio, cioè quanti lupi potrà avere». Regione Piemonte, per bocca del suo vice presidente Fabio Carosso, ha garantito che gli allevatori non saranno dimenticati, poi, è giunta la proposta di Lincio ad animare la discussione. In Ossola è forte anche la preoccupazione derivante dalla presenza dell'orso.

TOP NEWS Estero
Estero
10 min
Usa, oltre 50mila casi in 24 ore. Trump: "Abbiamo fatto bene"
Il presidente statunitense ribadisce: il coronavirus sparirà. In America Latina la pandemia corre in Brasile: colpite oltre 2,6 milioni di persone.
Estero
10 ore
Razzismo: sgomberata zona occupata a Seattle, 31 arresti
La zona vicino al Congresso era occupata da settimane da manifestanti che protestavano per l'uccisione di George Floyd
Italia
16 ore
Lugano, ditta implicata nello sbarco di 14 tonnellate di droga
Stando ai documenti doganali sequestrati a Salerno, in città ci sarebbe la sede della società coinvolta nel più vasto traffico internazionale di anfetamine
Foto e video
Estero
18 ore
Hong Kong: migliaia in piazza, almeno 80 arresti
Alta tensione al raduno a Causeway Bay per protestare contro la nuova legge sulla sicurezza nazionale imposta dalla Cina
Estero
23 ore
Il Mississippi ammaina la bandiera confederata
Quella del Mississippi era l'unica bandiera che ancora raffigurava nel suo disegno la bandiera degli Stati Confederati d'America
Estero
1 gior
L'Ue riapre le frontiere a 15 Stati ma non agli Usa
I confini esterni dell'Unione europea riaperti a 15 Paesi terzi, tra cui la Cina, ma a condizione di reciprocità. In Italia resta la quarantena.
Estero
1 gior
Hong Kong, la Cina vara la legge sulla sicurezza nazionale
La mossa, che ha causato la dura opposizione di Usa, Ue e Gran Bratagna, è vista come una stretta all'ampia autonomia della regione
Estero
2 gior
In America Latina i casi aumentano ma con meno forza
Osservata una diminuzione dei contagi rispetto alla media delle scorse settimane
Estero
2 gior
Il Boeing 737 Max torna a volare
Dopo uno stop di 15 mesi a causa di due incidenti, il velivolo è tornato nei cieli avviando il processo di certificazione con la Federal Aviation Administration.
Estero
2 gior
Messico, per i 43 studenti scomparsi forse una svolta
Uno dei principali sospettati del sequestro del 2014 è stato fermato dalla polizia settimana scorsa.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile