laRegione
foto Ti-Press
Confine
18.10.19 - 14:250

Grosso sequestro alla dogana di Lavena Ponte Tresa

La Guardia di finanza ha sequestrato titoli e soldi per oltre 180mila euro ad un cittadino israeliano, si stava recando a Malpensa dalla Svizzera

Grosso sequestro di valuta nei giorni scorsi alla dogana di Lavena Ponte Tresa. Le fiamme gialle della Guardia di finanza di Luino e i funzionari di dogana hanno trovato nel portafoglio di un istraeliano banconote (dollari usa, euro, franchi svizzeri e shekel istraeliani) per alcune migliaia di euro e due assegni per un valore di 180 mila euro. Banconote e assegni sono stati sequestrati in quanto l'uomo non è stato in grado giustificarne il possesso.

L'israeliano era al voltante di una autovettura di grossa cilindrata che aveva preso a noleggio a Malpensa, dove era diretto per imbarcarsi su un volo diretto a Tel Aviv.  Sull'autovettura c'erano altri tre israeliani, fra cui due donne.  Tutti perquisiti, come l'autovettura e i loro bagagli, risultati pulito. Nel portafoglio (decisamente gonfio) del conducente dell'autovettura il tesoro. La Procura di Varese ipotizzando il reato di riciclaggio ha aperto un'inchiesta. I quattro israeliani hanno affermato di aver trascorso alcuni giorni di vacanza in Ticino. 

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
tresa
euro
ponte
dogana
grosso sequestro
ponte tresa
lavena
sequestro
lavena ponte
lavena ponte tresa
TOP NEWS Estero
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile