laRegione
La strada di Como in cui si è verificato il pestaggio
Confine
18.09.19 - 14:070
Aggiornamento : 16:24

Como, quattro ticinesi vittime di un pestaggio fuori discoteca

I giovani, residenti nel Luganese (due ragazze e due ragazzi), sono finiti al pronto soccorso. Inoltre la loro macchina è stata seriamente danneggiata

A Como un brutale pestaggio fuori da una discoteca ha portato quattro ragazzi poco più che ventenni residenti nel Luganese, al pronto soccorso del Sant’Anna di San fermo della Battaglia. Inoltre la loro macchina, un’auto nuova ritirata appena 10 giorni fa dal concessionario, è stata seriamente danneggiata. Stando a quanto anticipato dal 'Corriere di Como' sarebbe questo il violento epilogo di una notte all’esterno di un locale notturno in via Sant’Abbondio a Como, dove i giovani aveva trascorso la serata tra sabato e domenica. I carabinieri sarebbero già stati informati dell’accaduto e nelle prossime ore dovrebbe giungere la denuncia delle vittime.

Da quanto è stato possibile ricostruire, i quattro amici ticinesi – due ragazzi e due ragazze – dopo aver trascorso la serata in discoteca, si sarebbero incamminati per raggiungere l’auto per far rientro a casa, vettura parcheggiata poco distante dal locale. Davanti le due ragazze, che sarebbero salite a bordo aspettando poi l'arrivo degli amici. Questi ultimi, poco dopo, sarebbero giunti di corsa, inseguiti da una quindicina di giovani. Difficile capire i motivi del diverbio. Presto tuttavia la violenza ha preso il sopravvento, coinvolgendo anche le due ragazze. Tutti e quattro i ventenni ticinesi sarebbero stati tirati fuori di forza dalla vettura e picchiati. Dal racconto di un presente, sarebbero spuntati anche un coltello e un tirapugni. Gli aggressori avrebbero agito in gruppo e si tratterebbe di ragazzi intorno ai 18 anni, poi dileguati. L’auto dei ticinesi sarebbe stata seriamente danneggiata. 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Estero
5 ore
Colombia, 90 arresti per abusi sessuali su minori
Tra le persone arrestate ci sono membri della forza pubblica, genitori, guide spirituali e religiose, persone vicine alle vittime
Estero
6 ore
In Italia, stato di emergenza fino al 31 dicembre
Con i contagi ancora in salita e focolai in diverse zone del Paese, il premier italiano Conte ha confermato oggi che si andrà in questa direzione
Estero
10 ore
Amazzonia, deforestazione aumentata 25% nel primo semestre
L'Amazzonia brasiliana ha registrato 1.034,4 km quadrati di superficie in allerta di deforestazione a giugno, un record dal 2015
Estero
11 ore
Turchia, Santa Sofia potrà tornare moschea
La storica decisione apre ora la strada alla riconversione in moschea del monumento simbolo di Istanbul
Italia
13 ore
Italia, il Mose di Venezia si è chiuso
Esito positivo per il primo test delle paratoie che dovrebbero difendere la laguna dall'acqua alta: tutte 78 si sono alzate
Estero
19 ore
Muore a 11 anni di Covid-19 negli Usa dei tristi record
La ragazzina è la quarta minorenne vittima di coronavirus in Florida. Negli Stati Uniti oltre 65mila casi in 24 ore.
Estero
1 gior
Dai giudici un altro schiaffo (che non fa male) a Trump
La Corte suprema: i procuratori di New York (ma non il Congresso) potranno esaminare la sua dichiarazione dei redditi. Conseguenze politiche improbabili.
Stati Uniti
1 gior
'Altro che seconda ondata, gli Usa sono nel pieno della prima'
Lo afferma il virologo della Casa Bianca Anthony Fauci, secondo cui servirebbe un secondo lockdown
Estero
1 gior
In migliaia a Sarajevo ricordano il genocidio di Srebrenica
Ricorre sabato il 25esimo anniversario del massacro. Oggi s'è svolta una cerimonia in omaggio alle ultime 9 vittime identificte.
Italia
1 gior
Coronavirus, l'Italia vieta l'entrata da 13 paesi
Bloccati tutti coloro che hanno soggiornato, nei 14 giorni precedenti, ad esempio in Brasile, Bosnia, Cile e Macedonia del Nord
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile