laRegione
02.02.22 - 10:38
Aggiornamento: 16:25

Novartis: utile in crescita, ma lo stipendio del Ceo scende

Per accumulare la cifra ottenuta dall’amministratore delegato, in Ticino un normale dipendente dovrebbe comunque lavorare per 174 anni

Ats, a cura de laRegione
novartis-utile-in-crescita-ma-lo-stipendio-del-ceo-scende
Keystone

Risultati positivi lo scorso anno per Novartis: l’utile netto ha raggiunto i 24 miliardi di dollari, a fronte di 8,1 miliardi registrati nel 2020. La retribuzione dell’amministratore delegato è invece scesa.

Soltanto la vendita della partecipazione in Roche ha generato 14,6 miliardi nelle casse, indica oggi il gigante farmaceutico. Gli azionisti vedranno crescere il dividendo da 3 a 3,10 franchi. Per quanto riguarda l’ultimo trimestre del 2021, Novartis ha realizzato un giro d’affari di 13,23 miliardi di dollari, in aumento del 4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. A tassi di cambio costanti, l’incremento è stato del 6%, precisa ancora il gruppo basilese.

Retribuzione più bassa del Ceo

L’amministratore delegato di Novartis, Vasant Narasimhan, ha guadagnato di meno nel 2021, ma la sua retribuzione è rimasta eccezionale. Stando al rapporto d’esercizio diffuso oggi nel secondo anno della pandemia il manager americano ha incassato 11,2 milioni di franchi, a fronte dei 12,7 milioni ricevuti nel 2020. Il taglio dei compensi si spiega con l’entità inferiore dei ricavi sul piano di remunerazioni a lungo termine.

Per accumulare la cifra ottenuta dal 45enne un normale dipendente in Svizzera (stipendio medio) deve lavorare per 143 anni. Per un ticinese, che gode di una busta paga media inferiore, il periodo di tempo sale a 174 anni.

La pioggia di milioni ha interessato tutta la direzione di Novartis, che nel 2021 ha visto i conti in banca lievitare di 56,6 milioni (58,8 milioni nel 2020). La squadra ai vertici è così stata retribuita come un reggimento di 721 svizzeri o di 879 ticinesi. All’insieme del Consiglio di amministrazione sono andati 8,6 milioni (8,7 l’anno prima), al suo presidente Jörg Reinhardt 3,8 milioni (dato stabile).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
Economia
1 sett
Tonfo Credit Suisse: le azioni crollano a poco più di 4 franchi
Da inizio anno il titolo ha perso il 48% del suo valore, il 16% solo nell’ultimo mese. L’apice l’aveva invece raggiunto nel 2000: 96,50 franchi
Economia
2 sett
Credit Suisse sborsa oltre 32 milioni: ‘Ci rallegriamo’
La banca elvetica passa alla cassa per risolvere una denuncia collettiva sulla qualità della gestione dei rischi negli Stati Uniti
Economia
2 sett
Rete elettrica, ‘la Svizzera non è un’isola’
Swissgrid investe 2,5 miliardi per le linee, ma il rischio è che le tensioni con l’Europa portino a problemi di collegamento e approvvigionamento
Economia
3 sett
Agosto col segno negativo per le casse pensioni
Il calo medio, dopo la deduzione delle commissioni, è stato dell’1,45%, che fissa a -7,87% quello da inizio anno
Economia
3 sett
Da Novartis 100 milioni per il campus di Basilea
L’importante investimento servirà a sviluppare il ramo delle bioterapie. Previsto un nuovo centro per lo sviluppo tecnico precoce
Economia
3 sett
Ermotti: ‘Non è così importante il numero di banche’
In un’intervista rilasciata alla stampa d’oltre Gottardo l’ex ceo di Ubs ha risposto con un ‘no comment’ sulla sua posizione al Credit Suisse
Economia
3 sett
Una capsula per il caffè che non è una... capsula
Per contrastare i rifiuti e favorire la sostenibilità Migros ha lanciato sul mercato una nuova macchina che non utilizza plastica né alluminio
Economia
3 sett
Porsche entra in Borsa e segna una quotazione da record
Le azioni del noto marchio di auto di lusso saranno quotate a Francoforte a fine settembre-inizio ottobre
Economia
3 sett
Settore assicurativo e nuova normalità, una tavola rotonda
Il Centro studi Villa Negroni ha promosso una discussione sulle peculiarità necessarie per superare il momento di crisi: intelligenza artificiale su tutte
Economia
4 sett
Pil progredito in Svizzera del 2,8% su un anno
Traino l’aumento della spesa dei consumatori dovuto all’abolizione delle misure contro il Covid-19
© Regiopress, All rights reserved