laRegione
01.02.22 - 11:57
Aggiornamento: 15:09

Cresce l’utile annuale di Ubs

La banca elvetica ha registrato un rialzo del 13,7 per cento su base annua

Ats, a cura de laRegione
cresce-l-utile-annuale-di-ubs
Keystone

Ubs ha chiuso il 2021 registrando un utile di 7,46 miliardi di dollari (6,90 miliardi di franchi), in rialzo del 13,7% su base annua. Lo comunica oggi la banca elvetica, precisando che nell’ultimo trimestre si è assistito a un calo del 17,7% a 1,35 miliardi a causa di un accantonamento di 740 milioni per una controversia fiscale in Francia.

L’istituto finanziario ha beneficiato di mercati ricettivi e di volumi più elevati, si legge in una nota odierna. Il Consiglio d’amministrazione ha proposto pertanto il versamento agli azionisti di un dividendo in sensibile aumento: 0,50 dollari per titolo contro gli 0,37 dell’esercizio 2020.

A titolo di paragone, la banca aveva guadagnato 2,28 miliardi nel trimestre precedente e 1,64 miliardi negli ultimi tre mesi del 2020. Alla fine dello scorso anno però Ubs ha dovuto accantonare 740 milioni in relazione alla vicenda giudiziaria in Francia. In dicembre è stata infatti condannata dalla Corte d’appello di Parigi a pagare 1,8 miliardi di euro per aver aiutato facoltosi clienti francesi a evadere il fisco, decisione contro la quale ha comunque inoltrato ricorso.

Tornando alle cifre presentate oggi, nel quarto trimestre i ricavi hanno raggiunto gli 8,73 miliardi di franchi, superando, così come l’utile, le previsioni formulate dagli esperti consultati dall’agenzia Awp. Gli oneri si sono invece stabiliti a 7 miliardi, aggiunge Ubs.

L’utile prima della deduzione delle imposte è passato dagli 8,16 miliardi del 2020 a 9,48 miliardi nel 2021. In totale, il leader bancario svizzero ha ricevuto un afflusso netto di nuovi fondi pari a circa 107 miliardi di dollari, di cui 26,9 miliardi nel trimestre conclusivo. Ubs ha anche annunciato che presto sarà lanciato un piano per riacquistare azioni per 5 miliardi di franchi nel 2022.

L’amministratore delegato Ralph Hamers si è detto molto soddisfatto della performance realizzata. “Il quarto trimestre è stato una buona conclusione di un anno di crescita”, ha commentato, citato nella nota, il dirigente. “Basandoci su questo slancio, ci stiamo ponendo nuovi ambiziosi obiettivi”, ha poi aggiunto il manager di passaporto olandese. Fra questi vi è una crescita dell’utile ante imposte del 10-15% in ciascuna delle attività principali di gestione patrimoniale globale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
Economia
1 sett
Tonfo Credit Suisse: le azioni crollano a poco più di 4 franchi
Da inizio anno il titolo ha perso il 48% del suo valore, il 16% solo nell’ultimo mese. L’apice l’aveva invece raggiunto nel 2000: 96,50 franchi
Economia
1 sett
Credit Suisse sborsa oltre 32 milioni: ‘Ci rallegriamo’
La banca elvetica passa alla cassa per risolvere una denuncia collettiva sulla qualità della gestione dei rischi negli Stati Uniti
Economia
2 sett
Rete elettrica, ‘la Svizzera non è un’isola’
Swissgrid investe 2,5 miliardi per le linee, ma il rischio è che le tensioni con l’Europa portino a problemi di collegamento e approvvigionamento
Economia
2 sett
Agosto col segno negativo per le casse pensioni
Il calo medio, dopo la deduzione delle commissioni, è stato dell’1,45%, che fissa a -7,87% quello da inizio anno
Economia
2 sett
Da Novartis 100 milioni per il campus di Basilea
L’importante investimento servirà a sviluppare il ramo delle bioterapie. Previsto un nuovo centro per lo sviluppo tecnico precoce
Economia
2 sett
Ermotti: ‘Non è così importante il numero di banche’
In un’intervista rilasciata alla stampa d’oltre Gottardo l’ex ceo di Ubs ha risposto con un ‘no comment’ sulla sua posizione al Credit Suisse
Economia
3 sett
Una capsula per il caffè che non è una... capsula
Per contrastare i rifiuti e favorire la sostenibilità Migros ha lanciato sul mercato una nuova macchina che non utilizza plastica né alluminio
Economia
3 sett
Porsche entra in Borsa e segna una quotazione da record
Le azioni del noto marchio di auto di lusso saranno quotate a Francoforte a fine settembre-inizio ottobre
Economia
3 sett
Settore assicurativo e nuova normalità, una tavola rotonda
Il Centro studi Villa Negroni ha promosso una discussione sulle peculiarità necessarie per superare il momento di crisi: intelligenza artificiale su tutte
Economia
3 sett
Pil progredito in Svizzera del 2,8% su un anno
Traino l’aumento della spesa dei consumatori dovuto all’abolizione delle misure contro il Covid-19
© Regiopress, All rights reserved