laRegione
12.11.21 - 17:26

Corrono anche i prezzi alla produzione e all’importazione

I timori inflazionistici sono però inferiori in Svizzera (+1,2%) rispetto a Stati Uniti (+6,2%) ed Eurozona (+4,1%)

Ats, a cura de laRegione
corrono-anche-i-prezzi-alla-produzione-e-all-importazione
Ti-Press
I primi a sentire gli aumenti sono gli automobilisti

Neuchâtel – I prezzi alla produzione e all’importazione si confermano in aumento in Svizzera: in ottobre il relativo indice calcolato dall’Ufficio federale di statistica (Ust) si è attestato a 104,7 punti, con una progressione dello 0,6% rispetto a settembre e un incremento del 5,1% in confronto allo stesso periodo del 2020.

Nel dettaglio, per quanto riguarda il dato sui soli prezzi alla produzione – che mostra l’evoluzione dei prodotti indigeni – si è assistito a una crescita rispettivamente dello 0,4% (mese) e del 3,1% (anno), con un indice a 103,0 punti. Nel confronto con settembre sono diventati più cari prodotti petroliferi, gas, orologi e macchine, nonché prodotti metallici.

Il secondo sotto indice, quello dei prezzi all’importazione, presenta un incremento rispettivamente dello 0,9% e del 9,4%, con un indice a 108,5. Anche in questo caso si è dovuto pagare di più – nel paragone mensile – soprattutto per prodotti legati a petrolio e gas. Sono però rincarati anche alluminio, prodotti metallici, macchine e computer. Meno costosi si sono invece rivelati acciaio, apparecchiature per le comunicazioni e preparati farmaceutici.

L’indice dei prezzi alla produzione e all’importazione è un indicatore congiunturale che riflette l’andamento dell’offerta e della domanda sui mercati dei beni, spiegavano gli specialisti dell’Ust di Neuchâtel in una pubblicazione di qualche tempo fa. Rappresenta quindi l’espressione del concorso di vari fattori, tra i quali in particolare i cambiamenti in atto nelle strutture di mercato, nelle condizioni generali, nella produttività, nei tassi di cambio e nella globalizzazione economica.

Il dato è considerato un indicatore importante per capire lo sviluppo dei prezzi al consumo (cioè l’inflazione), poiché i costi di produzione sono normalmente trasferiti sui prodotti finali. Tuttavia mostra oscillazioni significativamente più marcate ed è molto più volatile a causa della forte dipendenza dalle materie prime.

Come noto il tema del ritorno dell’inflazione è ormai entrato di prepotenza nell’agenda economica mondiale, con i paesi avanzati alle prese con tassi che non si vedevano da decenni. A titolo d’esempio il rincaro annuo di ottobre si è attestato al 6,2% negli Stati Uniti e al 4,1% nell’Eurozona. Anche in Svizzera i prezzi al consumo stanno aumentando, sebbene in modo meno marcato: nel decimo mese dell’anno il relativo indice è salito dell’1,2% su base annua.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
Economia
3 gior
Tonfo Credit Suisse: le azioni crollano a poco più di 4 franchi
Da inizio anno il titolo ha perso il 48% del suo valore, il 16% solo nell’ultimo mese. L’apice l’aveva invece raggiunto nel 2000: 96,50 franchi
Economia
1 sett
Credit Suisse sborsa oltre 32 milioni: ‘Ci rallegriamo’
La banca elvetica passa alla cassa per risolvere una denuncia collettiva sulla qualità della gestione dei rischi negli Stati Uniti
Economia
1 sett
Rete elettrica, ‘la Svizzera non è un’isola’
Swissgrid investe 2,5 miliardi per le linee, ma il rischio è che le tensioni con l’Europa portino a problemi di collegamento e approvvigionamento
Economia
2 sett
Agosto col segno negativo per le casse pensioni
Il calo medio, dopo la deduzione delle commissioni, è stato dell’1,45%, che fissa a -7,87% quello da inizio anno
Economia
2 sett
Da Novartis 100 milioni per il campus di Basilea
L’importante investimento servirà a sviluppare il ramo delle bioterapie. Previsto un nuovo centro per lo sviluppo tecnico precoce
Economia
2 sett
Ermotti: ‘Non è così importante il numero di banche’
In un’intervista rilasciata alla stampa d’oltre Gottardo l’ex ceo di Ubs ha risposto con un ‘no comment’ sulla sua posizione al Credit Suisse
Economia
2 sett
Una capsula per il caffè che non è una... capsula
Per contrastare i rifiuti e favorire la sostenibilità Migros ha lanciato sul mercato una nuova macchina che non utilizza plastica né alluminio
Economia
2 sett
Porsche entra in Borsa e segna una quotazione da record
Le azioni del noto marchio di auto di lusso saranno quotate a Francoforte a fine settembre-inizio ottobre
Economia
3 sett
Settore assicurativo e nuova normalità, una tavola rotonda
Il Centro studi Villa Negroni ha promosso una discussione sulle peculiarità necessarie per superare il momento di crisi: intelligenza artificiale su tutte
Economia
3 sett
Pil progredito in Svizzera del 2,8% su un anno
Traino l’aumento della spesa dei consumatori dovuto all’abolizione delle misure contro il Covid-19
© Regiopress, All rights reserved