laRegione
e-boom-di-vendite-per-moto-e-scooter-in-svizzera
Rispetto allo stesso periodo del 2019 la progressione è del 15%
Economia
11.10.21 - 14:200
Aggiornamento : 12.10.21 - 13:15

È boom di vendite per moto e scooter in Svizzera

Nei primi nove mesi dell’anno ne sono stati acquistati 50’728, numero superiore al record annuo di 50’211 risalente al Duemila

Si conferma il boom delle vendite di moto e scooter nuovi in Svizzera: nei primi nove mesi dell’anno ne sono stati acquistati 50’728, un numero che è superiore al record annuo (di 50’211) risalente al 2000. Rispetto allo stesso periodo del 2019 la progressione è del 15%, informa in un comunicato Motosuisse. Stando all’associazione dei fabbricanti, grossisti e importatori del ramo, la crescita si spiega con l’aumentato interesse verso questa forma di trasporto individuale e con il fatto che da quest’anno le cilindrate di 125 centimetri cubici sono aperte ai 16enni (nel resto dell’Europa era già il caso dal 1996).

Come in altri settori, il mercato è stato peraltro anche frenato dalle difficoltà di fornitura legate alla pandemia. E anche la meteo non è stata favorevole, con un inizio dell’estate che, specialmente a Nord delle Alpi, è apparso poco invogliante a passare a modalità ‘easy rider’. Ma questi fattori non sono riusciti a impedire un trend che si è imposto sulla scia del coronavirus.

Scendendo nei dettagli, sono state comprate 32’365 moto (+21%) e 16’300 scooter (+5%). Nel primo segmento, avevano un motore elettrico solo 261 veicoli (+11%), mentre nel secondo 1’563 (+42%). “L’era elettrica si sta facendo strada con gli scooter usati nelle aree urbane e per brevi viaggi”, commenta Motosuisse.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
Economia
1 gior
UBS: terzo trimestre proficuo, guadagno di oltre 2 miliardi
La cifra di 2,28 miliardi di dollari equivale a un aumento dell’8,9% su base annua, superiore anche alle attese della vigilia
Economia
2 gior
Le banche, solido alleato chiave dei democratici
Evitato per un soffio il default, ora si affilano le armi in vista del dibattito al Congresso. I Dem possono contare su istituti in ottima salute
Economia
2 gior
Gli Usa e la fallimentare politica dei dazi sull’export cinese
Trascurabile l’impatto sull’economia del Paese asiatico, rivela uno studio. E a pagarne le conseguenze sono in primo luogo i consumatori americani
Economia
5 gior
Evergrande paga il coupon da 83,5 milioni ed evita il default
L’iniziativa, se andrà in porto, risolverà solo un primo ostacolo: rimangono quattro cedole non onorate fra settembre e ottobre
Economia
5 gior
Fitch chiede a Credit Suisse di rafforzare il controllo rischi
L’agenzia di rating statunitense rivede al ribasso l’outlook sulla sostenibilità creditizia della banca dopo il caso Mozambico
Economia
6 gior
CS e pedinamenti, Finma rileva gravi violazioni di legge
L’Autorità di vigilanza chiude l’indagine. Sono emerse ‘notevoli carenze’ a livello di gestione. Adottate misure nei confronti di cinque persone
Economia
6 gior
Oltre 200’000 aziende fantasma in Svizzera
In Ticino sono 9’827, il 24% delle ditte iscritte nel registro di commercio: è il dato più basso a livello nazionale
Economia
1 sett
Credit Suisse dovrà pagare quasi 500 milioni di dollari
Costa caro il caso Mozambico. La Finma impone all‘istituto delle condizioni per le future operazioni con Stati ’deboli’
Economia
1 sett
Esportazioni svizzere da record nel terzo trimestre
Nel periodo luglio-settembre le esportazioni sono salite a 63,1 miliardi di franchi, il 3,7% in più dei tre mesi precedenti e miglior risultato di sempre
Economia
1 sett
Germania, a rischio 30mila impieghi in casa Volkswagen
Il Ceo Herbert Diess annuncia possibili tagli nei 4 marchi della fabbrica automobilistica. La misura riguarda le sedi tedesche
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile