laRegione
il-forum-economico-torna-a-davos-dal-17-al-21-gennaio
Il tema sarà 'Lavorare insieme, ripristinare la fiducia' (Keystone)
Economia
16.09.21 - 17:050

Il forum economico torna a Davos dal 17 al 21 gennaio

Quest’anno il Wef è stato annullato a causa della pandemia. ‘Sarà il primo evento di leadership globale a stabilire l’agenda per una ripresa sostenibile’

Il Forum economico mondiale (World economic forum, Wef) torna a Davos, nei Grigioni: l’incontro annuale si terrà in presenza dal 17 al 21 gennaio 2022, hanno indicato oggi, 16 settembre, gli organizzatori. Il tema sarà ‘Lavorare insieme, ripristinare la fiducia’.“Sarà il primo evento di leadership globale a stabilire l’agenda per una ripresa sostenibile”, si legge in un comunicato. In un anno critico e in un contesto quadro caratterizzato da una pandemia che ha esacerbato le fratture della società i leader dovranno riunirsi e definire le partnership e politiche necessarie per il futuro. Si tratta di affrontare le sfide economiche, politiche e sociali più urgenti del pianeta.

‘Ricostruire la fiducia e aumentare la cooperazione’

“La pandemia ha portato cambiamenti di vasta portata: in un mondo pieno di incertezza e tensione, il dialogo interpersonale è più importante che mai”, afferma Klaus Schwab, fondatore e presidente esecutivo del Wef, citato nella nota. “I leader hanno l’obbligo di lavorare insieme e ricostruire la fiducia, aumentare la cooperazione globale e lavorare per soluzioni sostenibili e audaci”. Temi importanti all’ordine del giorno saranno fra l’altro i cambiamenti climatici, il futuro del lavoro e le tecnologie della quarta rivoluzione industriale. Ulteriori dettagli saranno annunciati a tempo debito.

Misure anti-coronavirus appropriate e adattate al contesto

Sul fronte Covid viene considerata una priorità il benessere dei partecipanti, del personale, dei fornitori di servizi e della comunità ospitante. Pertanto il Wef sta lavorando a stretto contatto con le autorità svizzere, nonché con esperti e organizzazioni sanitarie nazionali e internazionali, per mettere in atto misure anti-coronavirus appropriate e adattate al contesto.

L’edizione 2021 era stata annullata: si sarebbe dovuta tenere a Singapore in agosto, dopo che in gennaio il tradizionale incontro a Davos era stato cancellato perché la Svizzera era alle prese con la seconda ondata della pandemia. Ma anche nella città-stato asiatica la situazione sul fronte del virus aveva imposto la cancellazione dell’evento.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
Economia
1 gior
UBS: terzo trimestre proficuo, guadagno di oltre 2 miliardi
La cifra di 2,28 miliardi di dollari equivale a un aumento dell’8,9% su base annua, superiore anche alle attese della vigilia
Economia
2 gior
Le banche, solido alleato chiave dei democratici
Evitato per un soffio il default, ora si affilano le armi in vista del dibattito al Congresso. I Dem possono contare su istituti in ottima salute
Economia
2 gior
Gli Usa e la fallimentare politica dei dazi sull’export cinese
Trascurabile l’impatto sull’economia del Paese asiatico, rivela uno studio. E a pagarne le conseguenze sono in primo luogo i consumatori americani
Economia
5 gior
Evergrande paga il coupon da 83,5 milioni ed evita il default
L’iniziativa, se andrà in porto, risolverà solo un primo ostacolo: rimangono quattro cedole non onorate fra settembre e ottobre
Economia
5 gior
Fitch chiede a Credit Suisse di rafforzare il controllo rischi
L’agenzia di rating statunitense rivede al ribasso l’outlook sulla sostenibilità creditizia della banca dopo il caso Mozambico
Economia
6 gior
CS e pedinamenti, Finma rileva gravi violazioni di legge
L’Autorità di vigilanza chiude l’indagine. Sono emerse ‘notevoli carenze’ a livello di gestione. Adottate misure nei confronti di cinque persone
Economia
6 gior
Oltre 200’000 aziende fantasma in Svizzera
In Ticino sono 9’827, il 24% delle ditte iscritte nel registro di commercio: è il dato più basso a livello nazionale
Economia
1 sett
Credit Suisse dovrà pagare quasi 500 milioni di dollari
Costa caro il caso Mozambico. La Finma impone all‘istituto delle condizioni per le future operazioni con Stati ’deboli’
Economia
1 sett
Esportazioni svizzere da record nel terzo trimestre
Nel periodo luglio-settembre le esportazioni sono salite a 63,1 miliardi di franchi, il 3,7% in più dei tre mesi precedenti e miglior risultato di sempre
Economia
1 sett
Germania, a rischio 30mila impieghi in casa Volkswagen
Il Ceo Herbert Diess annuncia possibili tagli nei 4 marchi della fabbrica automobilistica. La misura riguarda le sedi tedesche
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile