laRegione
13.09.21 - 14:22
Aggiornamento: 15:37

Helvetia: entro il 2022 andranno persi 140 posti di lavoro

Il Ceo ha chiarito che una gran parte del taglio degli impieghi avverrà tramite fluttuazione naturale del personale o prepensionamento di alcuni dipendenti

helvetia-entro-il-2022-andranno-persi-140-posti-di-lavoro
(Keystone)

Il gruppo Helvetia, che oggi ha presentato i risultati semestrali, ha annunciato che entro fine 2022 andranno persi circa 140 posti di lavoro. Dopo indiscrezioni fornite dal portale “Inside Paradeplatz”, il Ceo della società assicurativa, Philip Gmür, ha confermato la notizia questa mattina durante un incontro con i media.

La misura del piano di risparmio interesserà dunque il 3,5% dei 4'000 dipendenti totali di Helvetia. Secondo il numero uno del gruppo, tuttavia, una gran parte della riduzione degli impieghi sarà realizzata tramite la fluttuazione naturale del personale oppure attraverso i prepensionamenti di alcuni dipendenti.

Stando a una prima stima fornita da Gmür, entro la fine del prossimo anno si prevede una cinquantina di licenziamenti: alcuni di essi sono già stati comunicati e altri seguiranno nei prossimi mesi. Il Ceo di Helvetia ha sottolineato che per i dipendenti colpiti sarà istituito un piano sociale.

Le misure annunciate oggi rientrano nell’ambito della “strategia Helvetia 20.25”, che prevede una riduzione dei costi annuali pari a 100 milioni di franchi entro il 2025.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
Speciale Economia
3 gior
Partenza in tromba nell’Eurozona
Economia
1 sett
Per Ubs il 2022 si chiude con il segno positivo
Nel quarto trimestre la banca ha registrato un utile di 1,65 miliardi, per un totale complessivo di 7,63 sull’arco dell’intero anno
Economia
2 sett
Banca Migros supera il milione di clienti
La clientela nel 2022 registra un +27% rispetto all’anno precedente, sulla scia dell’introduzione della nuova carta di credito Cumulus
Economia
2 sett
Credit Suisse prevede un’inflazione più alta
La banca scommette su un rincaro 2023 che dovrebbe raggiungere l’1,7%, oltre a un aumento pari a 1,75% anche per i tassi della Banca nazionale svizzera
Economia
2 sett
Blocchi regionali e protezionismo contro le economie emergenti
I Paesi Non Allineati Nuovi (Nan) temono che la loro crescita venga ostacolata dai muri commerciali eretti da Stati Uniti, Europa e Cina
Economia
2 sett
E all’improvviso nulla più turba le Borse
Inflazione, tassi d’interessi più elevati, rallentamento cinese, timori di recessione: in Europa e negli Usa l’ottimismo si diffonde, nonostante tutto
Economia
3 sett
Lufthansa vuole comprare una quota di Ita Airways
È l’unica offerta arrivata al Governo italiano, tedeschi pronti a rilevare l’intera compagnia aerea
Economia
3 sett
Importante cessione nel settore chimico
Sika, gruppo attivo nelle specialità chimiche, ha deciso di vendere una parte dell’ex filiale del colosso tedesco Basf
Speciale Economia
3 sett
La deglobalizzazione non è la strada giusta
Economia
4 sett
Il franco si indebolisce sull’euro: moneta europea sopra 1,00
È la prima volta dall’inizio di luglio 2022 che l’euro torna sopra la parità
© Regiopress, All rights reserved