laRegione
huawei-punta-a-una-forte-espansione-in-svizzera
Ap
Economia
23.10.20 - 09:420

Huawei punta a una forte espansione in Svizzera

Crescita nonostante la pandemia. I dipendenti passeranno da 300 a 550 entro la fine del prossimo anno

Il gigante cinese delle telecomunicazioni Huawei intende espandersi fortemente in Svizzera. Entro la fine del prossimo anno l'organico sarà quasi raddoppiato, passando dagli attuali 300 a 550 dipendenti.

Il gruppo vuole assumere altri 190 ricercatori e sviluppatori entro la fine del 2021, ha dichiarato il Ceo di Huawei Svizzera, Haitao Wang, in un'intervista pubblicata oggi dalla testata economica "L'Agefi". L'obiettivo, ha precisato, è dividere il lavoro tra le sedi di Dübendorf (ZH) e Saint-Sulpice (VD). "Vogliamo praticamente raddoppiare la nostra forza lavoro", ha rilevato Wang.

In Svizzera, Huawei è cresciuta nonostante la pandemia. Nel segmento dei clienti commerciali, nel primo semestre dell'anno si è registrata una crescita di oltre il 40%. I clienti privati, invece, sono leggermente calati perché Huawei ha perso la licenza per Google sui suoi cellulari. Nel 2018 l'azienda cinese aveva raggiunto una quota di mercato del 13% nella telefonia mobile in Svizzera.

TOP NEWS Economia
Economia
4 gior
Svizzera, edilizia e industria soffrono a causa del covid
Il settore secondario ha conseguito un fatturato, nel terzo semestre, in calo del 6%. Lo rende noto l'Ufficio federale di statistica
Economia
4 gior
Germania, Thyssen taglia 11 mila posti di lavoro
L'industria del metallo ha annunciato la misura, che sarà attuata nel giro di tre anni. Una decisione da ricondurre all'impatto del coronavirus sui mercati
Economia
6 gior
Causa pandemia, in calo i prelievi ai bancomat in Svizzera
Secondo Six, nel 2020 atteso un calo del 20-25% dei prelievi di contante. Entro 5 anni il numero dei bancomat potrebbe essere il 30-40% in meno
Economia
1 sett
La piazza finanziaria ticinese si sta stabilizzando
Secondo l'annuario 2019 del Centro studi Villa Negroni il processo di concentrazione in atto nel settore bancario cantonale è stato ‘meno rilevante’
Economia
1 sett
Il più grande accordo di libero scambio con la Cina
Quindici Paesi dell'Asia-Pacifico hanno firmato l'intesa commerciale storica. L'influenza di Pechino crescerà di molto
Economia
1 sett
Ubs, ‘per il momento nessuna ristrutturazione del personale’
Il presidente del CdA Axel Weber afferma che ‘non vogliamo far pagare le incertezze del futuro ai collaboratori’
Economia
1 sett
'Meno regole per produrre dolci e biscotti in Svizzera'
Lo chiede l'associazione di categoria Biscosuisse visto il calo delle esportazioni. Il prezzo delle materie prime e gli eccessivi oneri amministrativi
Economia
1 sett
Le banche potranno dedurre le multe ricevute all'estero
Lo prevede la modifica di legge proposta dal Consiglio federale. La deducibilità varrà solo a determinate condizioni
Economia
1 sett
Coronavirus, servono nuovi crediti per le aziende
Lo sostiene il direttore del Kof, il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo
Economia
1 sett
Raiffeisen: ‘Indipendenti per favorire i nostri clienti’
Karin Valenzano Rossi del Cda di Raiffeisen Svizzera spiega le ragioni dell’abbandono dell’Associazione svizzera dei banchieri
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile