laRegione
nestle-investe-nel-settore-delle-allergie
Economia
14.10.20 - 08:230
Aggiornamento : 13:12

Nestlé investe nel settore delle allergie

Il colosso svizzero ha finalizzato l'acquisizione di Aimmune Therapeutics, società statunitense che commercializza terapie per il trattamento di allergie alimentari

Il colosso alimentare Nestlé ha finalizzato l'acquisizione di Aimmune Therapeutics, società statunitense che commercializza terapie per il trattamento di allergie alimentari potenzialmente letali.

Con tale rilevamento, annunciato a fine agosto, il gruppo americano continuerà ad operare in maniera autonoma in seno al dipartimento Nestlé Health Science (NHSc) e procederà alla supervisione delle attività farmaceutiche dell'unità su scala mondiale, si legge in un comunicato odierno.

Il gruppo di Vevey, che già controllava una quota del 25% dell'azienda californiana quotata a Wall Street, aveva lanciato un'offerta pubblica di acquisto, proponendo 34,50 dollari per azione, si legge in un comunicato odierno. L'intera società viene valutata 2,6 miliardi di dollari (2,4 miliardi di franchi). Il prezzo proposto comporta un premio del 170% rispetto al corso di chiusura di venerdì di 12,60 dollari.

La transazione sarà finanziata con le liquidità disponibili. Secondo i vertici del gigante di Vevey contribuirà alla crescita organica del gruppo nel 2021 e alla redditività entro il 2022-2023.

Con l'acquisizione - attraverso la sua controllata Nestlé Health Science - di Aimmune Therapeutics, Nestlé vuole rilevare principalmente Palforzia, un preparato recentemente approvato negli Stati Uniti che si presenta come l'unico esistente che contribuisce a ridurre la frequenza e la gravità delle reazioni allergiche alle arachidi nei bambini. Questo tipo di allergia è la più comune al mondo: colpisce 240 milioni di persone.

Finora la multinazionale vodese aveva investito 473 milioni di dollari nell'impresa fondata nel 2011 con sede a Brisbane, piccola cittadina che si affaccia sulla baia di San Francisco.

TOP NEWS Economia
Economia
1 gior
Intel, tonfo in borsa dopo i risultati trimestrali
Il titolo del produttore di microprocessori perde l'11% dopo la presentazione di conti sotto le aspettative degli analisti
Economia
1 gior
Huawei punta a una forte espansione in Svizzera
Crescita nonostante la pandemia. I dipendenti passeranno da 300 a 550 entro la fine del prossimo anno
Economia
1 gior
Caso Bsi, la Finma ha rivisto al ribasso la sanzione
Dagli iniziati 95 milioni a 70 milioni di franchi. È l'importo dell'utile indebito confiscato dalle autorità nella vicenda del fondo sovrano malese 1MDB
Economia
2 gior
La ricchezza degli svizzeri 'poco toccata dalla pandemia'
Secondo uno studio di Credit Suisse la crisi del coronavirus – in linea generale – non ha inciso sui risparmi
Economia
3 gior
I consumatori chiedono un ‘bollino di riparabilità’
Secondo un sondaggio dell’Alleanza delle organizzazioni dei consumatori gli svizzeri sono pronti a pagare di più per prodotti riparabili
Economia
3 gior
Nestlé: risultato solido dopo i primi 9 mesi
Crescita del 3,5% per la multinazionale svizzera, nonostante la crisi pandemica
Economia
4 gior
Upc ricorre contro la multa sui diritti delle partite di hockey
L'operazione ha deciso di opporsi alla sanzione di 30 milioni di franchi inflitta dalla Comco
Economia
4 gior
Il campionato di hockey anche su Swisscom
La piattaforma 'blue' potrà offrire i pacchetti MySport di Upc, che sinora offriva in esclusiva le partite di disco su ghiaccio
Economia
4 gior
Ubs, Ermotti saluta dopo un trimestre in crescita
Negli ultimi tre mesi la banca elvetica ha guadagnato più dell'anno scorso, superando pure le aspettative degli esperti
Economia
4 gior
Diritti hockey, la Comco: Multa di 30 milioni per Upc
La Commissione della concorrenza punisce l'operatore via cavo per essersi rifiutato di permettere a Swisscom la trasmissione live degli incontri
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile