laRegione
la-lonza-rinuncia-ai-prodotti-chimici
Economia
24.07.20 - 08:050

La Lonza rinuncia ai prodotti chimici

Il gruppo basilese punterà sul settore sanitario (che metterà in vendita) e su quello biotecnologico

La Lonza punta sul settore sanitario e su quello biotecnologico. E scarica i prodotti chimici. Il gruppo basilese, trainato nel primo semestre dal suo comparto farmaceutico, intende vendere nel seconda metà dell'anno la divisione Specialty Ingredients, rinunciando al proprio business dei prodotti chimici, per concentrarsi sulle attività nel settore sanitario e biotecnologico.

Pubblicando oggi i propri risultati semestrali, Lonza assicura di aver già effettuato l'essenziale del lavoro preparatorio per portare a termine l'esternalizzazione. La società, quotata allo Smi, sta vivendo un 2020 positivo in borsa, essendo il titolo autore della miglior performance da gennaio. Le cifre dei primi sei mesi non hanno deluso e Lonza ha continuato a crescere anche nel bel mezzo della crisi del coronavirus. Il giro d'affari - si legge in un comunicato - è progredito su base annua del 3,3% a 3,07 miliardi e il risultato operativo Ebitda del 7,9% a 893 milioni. L'utile è aumentato di un quinto fino a 478 milioni.

La principale divisione Pharma Biotech and Nutrition ha messo a referto un incremento superiore al 10% generando entrate per 2,23 miliardi, mentre quelle di Specialty Ingredients hanno marciato sul posto a 819 milioni. La direzione è ottimista anche per il prosieguo dell'esercizio, anticipando un tasso di crescita di oltre il 5%. Tuttavia, i piani alti invitano alla prudenza: tali prospettive, viste le incognite di questo periodo, sono da prendere con le pinze.
 
 

TOP NEWS Economia
Economia
15 ore
Ubs: forte aumento dell'utile nel 2020
L'utile netto è cresciuto del 54,2% a 6,63 miliardi di dollari
Economia
5 gior
La velocità della ripresa dipenderà da quella dei vaccini
Stando agli economisti di Efg, la pandemia di coronavirus sta cambiando i paradigmi di consumo con il boom dell’e-commerce
Economia
5 gior
Medacta, vendite in leggero calo l'anno scorso
La pandemia e il differimento degli interventi medici incide negativamente sul fatturato dell'azienda che scende del 2,6%
Economia
5 gior
Julius Bär: l'ex Ceo Collardi ammonito dalla Finma
L'autorità di vigilanza dei mercati finanziari sta indagando sulle carenze nella lotta al riciclaggio in presunti casi di corruzione in Venezuela
Economia
5 gior
Il coronavirus non frena la crescita di Banca Migros
Un 2020 chiuso con il sorriso per l'istituto che aumenta la sua cifra d'affari. Incrementati anche i depositi della clientela e i crediti ipotecari
Economia
6 gior
Natalia Ferrara co-direttrice dell'Asib
La ticinese guiderà assieme ad Anne-Wienke Palm l'Associazione svizzera degli impiegati di banca. Le due prenderanno il posto di Denise Chervet dall'1 marzo
Economia
6 gior
Netflix vola grazie (anche) alla pandemia
Il colosso della tv in streaming ha chiuso il 2020 sopra i 200 milioni di abbonamenti (203,7) e a Wall Street arriva a guadagnare oltre il 10,4%
Economia
1 sett
Hotelplan: 75 agenzie di viaggio chiuse fino a fine febbraio
L'obbligo del telelavoro decretato del Consiglio federale fra i motivi per le chiusure, oltre all'impatto negativo della pandemia sull'industria dei viaggi
Economia
1 sett
Svizzera, annunci di lavoro calati del 15%
Sono i dati del 2020 influenzati dalla pandemia. Negli ultimi sei mesi c'è però stato un recupero. Tecnologia e informatica i settori più colpiti
Economia
1 sett
La tutela del clima è redditizia anche per l'economia
Risparmi milionari se la Svizzera promuovesse il passaggio alle auto elettriche e la sostituzione del riscaldamento a olio e a gas con pompe di calore
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile