laRegione
il-coronavirus-ferma-gli-ascensori-tagli-alla-schindler
Tempi cupi (Keystone)
Economia
24.07.20 - 07:180
Aggiornamento : 10:40

Il coronavirus ferma gli ascensori: tagli alla Schindler

Per far fronte al calo dettato dalla pandemia, l'azienda lucernese nei prossimi due anni sopprimerà duemila impieghi a livello mondiale

L'impatto negativo del Covid-19 avrà pesanti conseguenze sull'organico di Schindler. Il fabbricante lucernese di ascensori e scale mobili, che oggi ha annunciato risultati semestrali in calo, nei prossimi due anni taglierà infatti 2'000 posti di lavoro a livello mondiale.

Nella prima metà del 2020 l'azienda ha subìto perdite significative a causa della pandemia, con ordinazioni e vendite in netto calo. E nettamente inferiori rispetto all'anno precedente sono stati pure gli utili. Le ordinazioni ricevute nel periodo in esame sono scese del12% (a 5,36 miliardi di franchi) rispetto all'anno precedente e il fatturato è sceso dell'8,7% (a 4,96 miliardi). Le Americhe e le regioni dell'Asia-Pacifico sono state le più colpite dalla recessione globale, precisa l'azienda. Il risultato operativo a livello di Ebit si è attestato a 421 milioni di franchi, circa il 29 percento in meno rispetto all'anno precedente. L'utile netto, pari a 313 milioni di franchi, è diminuito del 28%.

Il risultato è stato comunque influenzato da costi di ristrutturazione per 77 milioni di franchi. L'azienda cita, ad esempio, la chiusura dello stabilimento in Spagna e le iniziative per aumentare l'efficienza in alcuni Paesi. Il calo delle vendite e dei margini è dovuto alla chiusura temporanea degli stabilimenti a causa di blocchi e cantieri in diversi Paesi.

La ristrutturazione e i tagli

Schindler sta ora pianificando un programma di ottimizzazione dei costi per i prossimi due anni. Ciò comporterà una riduzione di circa 2'000 posti di lavoro in tutto il mondo, senza escludere la sede centrale del gruppo. Il costo del programma è stimato a 150 milioni di franchi. La pandemia di coronavirus ha portato a un alto grado di incertezza sugli sviluppi economici. Il management è convinto che la recessione avrà un impatto negativo sui mercati degli ascensori e delle scale mobili. Le prospettive precedenti sono state leggermente ritoccate, ma ora sono un po' più ottimistiche di prima. Per l'intero anno 2020, il management prevede che lo sviluppo delle vendite in valuta locale rimarrà invariato al -6 percento (in precedenza -10 percento). L'utile netto dovrebbe essere compreso tra 680 e 720 milioni.

TOP NEWS Economia
Economia
1 gior
Tesla, negli Usa chiesto il ritiro di 158mila vetture
L'agenzia americana per la sicurezza stradale ha rilevato problemi legati all'esaurimento della memoria nel computer di bordo
Economia
3 gior
Verso nuova ondata di soppressioni di impieghi in Svizzera
Lo rileva uno studio realizzato dall'azienda attiva nella consulenza per le risorse umane von Rundstedt. Sempre più importante la rete di contatti personali
Economia
3 gior
Ubs sopprimerà 44 filiali in Svizzera, tre in Ticino
La conferma arriva da Axel Lehmann, responsabile per la Svizzera dell'istituto bancario elvetico
Economia
3 gior
I media: 'Ubs pianifica di chiudere 40 filiali in Svizzera'
Lo annunciano le testate Ch-Media citando fonti interne. Il colosso bancario non commenta
Economia
4 gior
PwC Svizzera e Fidinam avviano una collaborazione
Venticinque collaboratori di PwC verranno integrati nella società ticinese per implementare il progetto Abacus
Economia
4 gior
Migliora la reputazione dell'economia svizzera nei media
La percezione dell'economia locale si è sviluppata positivamente nonostante il Covid grazie in gran parte al settore finanziario
Economia
5 gior
Gli investitori guardano al 2021 con forte ottimismo
Secondo i principali analisti la ripresa economica sarà più robusta del previsto
Economia
5 gior
Apple e Google, la gara dei 'frenemies'
In realtà le due giganti dell'high-tech dipendono l'una dall'altra e lavorano insieme
Economia
1 sett
Anche la disoccupazione è pandemica
Salito il tasso dei senza lavoro sia in Svizzera che in Ticino dove sfiora il 4%. Boom di lavoro ridotto e di persone alla ricerca d’impiego
Economia
1 sett
Trasporto aereo e coronavirus, a novembre stop alla ripresa
Nel mese di novembre il traffico aereo ha registrato il -70,3% di passeggeri in meno rispetto allo stesso mese dell'anno precedente
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile