laRegione
un-dieselgate-per-fca
Foto Keystone
Motori
22.07.20 - 16:050
Aggiornamento : 20:20

Un Dieselgate per Fca

Perquisizioni anche in canton Turgovia, oltre che in Piemonte e in Germania. La multinazionale è accusata di aver truccato le emissioni

Berlino - La Procura di Francoforte ha aperto un'inchiesta su Fca (Fiat-Chrysler) per una sospetta manipolazione dei livelli di gas di scarico dei  suoi motori. Due mesi dopo la condanna definitiva di Volkswagen per il caso Dieselgate, la magistratura tedesca ha fatto scattare una serie di perquisizioni (anche nel Canton Turgovia) a carico della casa automobilistica italo-americana, ipotizzando la frode in commercio: il sospetto è che le emissioni rilevabili in sede di omologazione non siano quelle reali grazie all'installazione di dispositivi di controllo del motore non conformi.

L'azienda, che negli Stati Uniti ha già sborsato circa 800 milioni di dollari per lasciarsi alle spalle una vicenda analoga pur sostenendo di non avere compiuto alcuna azione illegale, si dice pronta a "chiarire ogni eventuale richiesta da parte della magistratura".

Gli investigatori sono andati a caccia di documenti sulla progettazione e sui test condotti su alcuni motori diesel. Si tratta di quelli Euro5 ed Euro6 del tipo 'Family-B' - spiega la Procura di Francoforte -, ovvero i 1.3, 1.6 e 2.0 Multijet installati su veicoli dei marchi Alfa Romeo, Fiat e Jeep, nonché sui cosiddetti motori 'Light Duty/Heavy Duty' 110, 115, 150 e 180 Multijet. Sul banco degli imputati un software che, secondo l'accusa, è in grado di controllare il motore e ridurre in maniera artificiosa le emissioni in fase di collaudo, rientrando così nei limiti imposti da Bruxelles, per cui le emissioni inquinanti durante l'uso quotidiano sarebbero superiori a quelle rilevabili in sede di omologazione. 

TOP NEWS Economia
Economia
9 ore
Moderna spinge sulla produzione del vaccino
La casa farmaceutica annuncia un miliardo di dosi per il 2021 e 1,4 miliardi per il prossimo anno
Economia
1 gior
La pandemia pesa sull'industria metalmeccanica ed elettrica
Calo del 10% del giro d'affari, -12% alle esportazioni e -7% sui nuovi ordinativi nel 2020 rispetto all'anno precedente. Segnali di ripresa nel 2021
Economia
1 gior
EFG International: nel 2020 risultati in crescita del 22%
Il gruppo bancario zurighese che nel 2016 ha inglobato la ex Banca della Svizzera italiana ha realizzato un utile netto di 115 milioni di franchi
Economia
3 gior
Postfinance una banca? Gli uffici postali pagherebbero pegno
A dichiararlo è Roberto Cirillo, direttore generale della Posta in una intervista. Verrebbero a mancare 300 milioni di franchi
Economia
3 gior
Supsi, una tavola rotonda su finanza e rapporti con l’Italia
La organizza online il Centro di competenze tributarie per il 2 marzo dalle 12.00 alle 13.30
Economia
5 gior
L’ondata di sussidi e lo spettro dell’inflazione
L’amministrazione Biden mette in campo ancora più spesa pubblica. Il rischio? Surriscaldare l’economia, afferma Larry Summers
Economia
5 gior
Bitcoin: pazza corsa senza freni. Il rischio: la bolla
Sfondata la quota dei 1'000 miliardi di capitalizzazione di mercato per la criptovaluta, che solo quest'anno è cresciuta di oltre l'85%
Economia
1 sett
Credit Suisse registra un calo dell'utile
A pesare sul risultato, atteso, sono gli ingenti costi per cause legali e una forte svalutazione.
Economia
1 sett
Nuove nomine in Banca del Sempione Sa
Il consiglio di amministrazione informa sui cambiamenti nell'organigramma a partire dal 1° marzo 2021
Economia
1 sett
Il nodo dei capital gain, elemento d’incertezza giuridica
Gli utili in conto capitale di regola non sono tassati se conseguiti nell’ambito di una normale gestione del risparmio privato. Ci sono delle eccezioni
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile