laRegione
svizzera-il-covid-non-ferma-le-due-ruote
Economia
09.07.20 - 10:520

Svizzera, il covid non ferma le due ruote

Malgrado l'emergenza sanitaria, le vendite di motocicli nel nostro Paese hanno conosciuto...un'impennata

È boom di vendite nel campo delle moto e degli scooter: malgrado le settimane di saracinesche abbassate sulla scia del coronavirus il primo semestre si chiude con numeri che gli operatori del ramo definiscono "sensazionali", grazie a un'impennata degli acquisti in maggio e in giugno.

Nei primi sei mesi dell'anno hanno lasciato i concessionari 26'767 mezzi a due ruote e quad, con una progressione del 3% rispetto allo stesso periodo del 2019, informa in un comunicato odierno Motosuisse, l'associazione dei fabbricanti, grossisti e importatori del ramo. Se nel segmento degli scooter non è stato possibile confermare i numeri dell'anno scorso (-6,2%), quello delle moto (+7,7%) ha beneficiato di una ripresa che viene definita al di là di ogni più rosea aspettativa.

A fine aprile l'arretramento dall'inizio dell'anno era ancora del 22%, ricorda l'organizzazione di categoria. Ma in maggio il sole è tornato a splendere sia sulle moto che sugli scooter e giugno ha confermato il trend: complessivamente nel mese dedicato a Giunone le vendite hanno raggiunto quota 7737, a fronte di 4712 nello stesso mese dell'anno scorso.

Motosuisse non esita quindi a parlare di uno sviluppo "esplosivo" dopo che i negozi, l'11 maggio, hanno riaperto, archiviate sette settimane di chiusura. Le ragioni più importanti della progressione degli acquisti sono da ricercare in un forte recupero della domanda arretrata e in una migliore disponibilità di veicoli: il blocco globale causato dal Covid-19 aveva infatti portato ad ampie difficoltà di produzione e di consegna.

Stando a Motosuisse hanno però probabilmente avuto un ruolo importante anche il fatto che il 2020 sarà l'ultimo anno in cui un conducente ultra 25enne potrà accedere direttamente a una moto di grossa cilindrata e la tendenza - dovuta alla pandemia - all'abbandono dei trasporti pubblici a favore dei trasporti privati.

Da un sondaggio presso gli associati emerge inoltre che a mostrare forti ritmi di crescita sono le motociclette di classe media e in particolare quelle che presentano un interessante rapporto prezzo/prestazioni. Agli occhi di Motosuisse questo è un chiaro segnale che ora anche le moto - e non solo gli scooter - sono utilizzate come mezzi di trasporto e veicoli commerciali, e non esclusivamente come veicoli per hobby.

TOP NEWS Economia
Economia
2 gior
Rischio bolla immobiliare in aumento a causa della pandemia
Lo sostiene un'analisi condotta da Ubs. Lo Swiss Real Estate Bubble Index è salito a 1,52 punti contro l'1,30 registrato nei primi tre mesi del 2020
Economia
4 gior
L'annus horribilis del sistema pensionistico
Complice la crisi del coronavirus, lo stato di salute del sistema pensionistico svizzero è negativo come non lo era da almeno 15 anni
Economia
4 gior
Banche online, in autunno avvia attività Flowbank
L'azienda vanta una tecnologia che permetterà ai clienti di effettuare tutte le loro transazioni sullo stesso software, indipendentemente dal dispositivo scelto
Economia
4 gior
Il gigante farmaceutico Bayer perde 9,5 miliardi
Nel secondo trimestre di quest'anno le vendite sono state incrementate dalle attività agricole della società, mentre la pandemia ha pesato sui prodotti farmaceutici.
Sondaggio
Economia
5 gior
Svizzeri hanno speso all'estero due miliardi in meno per Covid
La stima è di Credit Suisse, che si basa sulle transazioni delle carte di debito, tenendo conto del fatto che oltre confine si paga maggiormente senza contanti
Mercati finanziari
5 gior
Un luglio in volata per Wall Street
È stata messa in conto una rapida ripresa a 'V' non corrisposta dai fatti
Economia
5 gior
Dagli Stati Uniti all’Europa è corsa al bitcoin
I flussi di acquisto delle criptovalute sono aumentati in modo sorprendente nelle prime settimane di quarantena
Economia
1 sett
Ermotti: 'La Svizzera non deve lasciarsi ricattare'
Il Ceo uscente dell'Ubs afferma di essere contrario all'attuale accordo quadro e ricorda: la parola d'ordine a Berna dovrebbe essere 'neutralità'
Economia
1 sett
Usa, il Pil crolla nel secondo trimestre: -32.9%
Anche se migliore rispetto alle attese degli analisti il calo è comunque senza precedenti per la sua severità
Economia
1 sett
Credit Suisse: sale l'utile, si riducono le succursali
Utile netto cresciuto del 24% per la banca elvetica (1,16 miliardi di franchi), che ha varato un piano di risparmio di 400 milioni
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile