laRegione
il-coronavirus-incide-poco-sui-tassi-ipotecari
Nei prossimi mesi è previsto un ulteriore ribasso grazie alla concorrenza (Ti-Press)
Economia
30.06.20 - 16:520

Il coronavirus incide poco sui tassi ipotecari

Lo indica MoneyPark. Alla fine di giugno, il tasso di riferimento era dell'1,20% per le ipoteche a 10 anni e dell'1,02% per quelle a 5 anni

La pandemia di coronavirus non dovrebbe avere un impatto marcato sui tassi d'interesse ipotecari. Lo indica MoneyPark, società zurighese attiva nella consulenza e intermediazione ipotecaria, che basa le previsioni sulla forte concorrenza del settore.

Anche il tasso direttore della Banca nazionale svizzera (BNS), che si trova in territorio negativo, non dà margine di manovra a importanti variazioni del tasso di interesse. Inoltre, molti istituti di credito sono tornati alla loro normale operatività pre-crisi, in modo da poter offrire di nuovo condizioni più competitive.

Anche il previsto aumento della disoccupazione seguito dall'inizio di una recessione non preoccupa. MoneyPark ritiene che il mercato del lavoro sarà più resistente in Svizzera rispetto ad altri Paesi. Il rischio di insolvenza in termini di reddito sul fronte delle ipoteche viene pertanto definito "limitato", in particolare per gli alloggi in proprietà.

I tassi ipotecari medi di 100 banche, compagnie assicurative e fondi pensione sono rimasti stabili a giugno. L'evoluzione nel primo semestre è però stata contrastata: in gennaio e febbraio sono calati di 12 punti base. Durante la crisi del coronavirus le ipoteche a tasso fisso per 10 anni hanno invece raggiunto il tetto massimo di quest'anno all'1,31%. L'aumento è però stato di breve durata e nel frattempo i tassi sono ridiscesi ai valori di inizio anno.

Alla fine di giugno, il tasso di riferimento era dell'1,20% per le ipoteche di 10 anni e dell'1,02% per quelle di 5 anni. Nei prossimi mesi, MoneyPark prevede un ulteriore ribasso grazie alla concorrenza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
Economia
10 ore
Swisscom, solida crescita nel primo semestre
Aumentando le entrate nei primi sei mesi dell'anno, la società di telecomunicazioni ha visto l'utile netto fare un balzo del 42,1% nell'arco di un anno
Economia
11 ore
Swiss, pesante perdita nel primo semestre
La compagnia aerea soffre parecchio nei primi sei mesi dell'anno. Il fatturato è sceso del 43,5%. Quasi 8 milioni di passeggeri in meno rispetto al 2019
Economia
1 gior
Valiant prosegue la crescita nel primo semestre
Per l'intero anno, il gruppo bancario bernese si aspetta un utile netto stabile
Economia
2 gior
Banque Cramer & Cie SA: risultati semestrali in forte progressione
L'utile semestrale è cresciuto del +243%, raggiungendo i 4,3 milioni di franchi al 30 giugno
Economia
5 gior
Epidemia, molti restituiranno in fretta i crediti Covid 
Andreas Gerber, responsabile della clientela commerciale di Credit Suisse: "L'economia non lavora volentieri con debiti nei confronti dello Stato"
Economia
6 gior
Schizza alle stelle l’utile della Bns nel primo semestre
Guadagni per 43,5 miliardi di franchi, in crescita del 55,6% su base annua. La ragione va ricercata nell’andamento del mercato dei cambi.
Economia
1 sett
Nestlé, volano le vendite di prodotti alimentari
Tale crescita non si registrava da anni: i dati battono ampiamente le attese degli analisti
Economia
1 sett
Credit Suisse, un secondo trimestre in caduta
Il secondo istituto finanziario svizzero paga le conseguenze del caso Archegos e Greensill
Economia
1 sett
Casse pensioni svizzere, grado di copertura a livelli record
È quanto emerge dall’analisi periodica condotta da Swisscanto. La ragione principale: il buon andamento dei mercati borsistici.
Economia
1 sett
Il 25% delle vendite potrebbe presto spostarsi sull’online
Boom di acquisti sul web, negozi sotto pressione: anche in Svizzera la tendenza si rafforza. Lo rivela uno studio della società di consulenza Alvarez&Marsal.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile