laRegione
OSORIO M. (COL)
0
GOLUBIC V. (SUI)
2
fine
(4-6 : 1-6)
coronavirus-a-paesi-ricchi-costa-17-000-miliardi-in-piu-di-debito
Ti-Press
Economia
24.05.20 - 20:520
Aggiornamento : 21:13

Coronavirus, a Paesi ricchi costa 17'000 miliardi in più di debito

Lo scrive il Financial Times pubblicando i dati dell'Ocse, il nuovo debito pubblico tra chi sta meglio è di minimo a 13 mila dollari a persona

Il coronavirus costringerà i paesi più ricchi a farsi carico di ulteriori 17'000 miliardi di dollari di debito pubblico. Lo riporta il Financial Times citando l'Ocse, secondo il quale il nuovo debito sarà in parte il risultato di un calo delle entrate fiscali e di spese per misure di stimolo per l'economia. Il nuovo debito pubblico è pari a un minimo di 13.000 dollari a persona per gli 1,3 miliardi di dollari di persone che vivono nei paesi membri dell'Ocse.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Economia
Economia
15 ore
Lonza ha creato in Vallese mille impieghi in sei mesi
A Visp il gruppo farmaceutico produce il principio attivo per il vaccino di Moderna. Il titolo alla borsa di Zurigo fa segnare un +22% da inizio 2020.
Economia
1 gior
Farmaceutica, Roche vola grazie ai test Covid
Il colosso farmaceutico basilese nel primo semestre del 2021 ha registrato una crescita del 5% con un fatturato di 30,71 miliardi di franchi
Economia
2 gior
Julius Bär: utile record nel primo semestre
In quanto a patrimoni amministrati si è registrata una progressione del 20% rispetto a fine dicembre
Economia
2 gior
Efg International: risultati in forte crescita
Stando ai vertici gli affari sono andati bene soprattutto in Svizzera e in Italia
Economia
2 gior
Novartis, nel secondo trimestre crescono vendite e profitti
Il fatturato è ammontato a 13,0 miliardi di dollari (+14% su base annua, +9% a tassi di cambio costanti), mentre l'utile netto è cresciuto del 55% a 2,9 miliardi
Economia
3 gior
Balzo in avanti delle vendite per Medacta
Il gruppo ha sede a Castel San Pietro e produce dispositivi ortopedici. Opera in 40 Paesi nel mondo
Economia
3 gior
Ubs fa segnare un secondo trimestre 'solido'
Il numero uno bancario svizzero mette in cassa 2 miliardi di dollari e registra una crescita del 63 per cento
Economia
4 gior
Un’estate complicata per gli aeroporti svizzeri
L’incertezza legata alla pandemia, il lavoro ridotto: gli scali elvetici confrontati con vari grattacapi. Difficile gestire i momenti di maggior influenza.
Economia
5 gior
Pechino, Washington e i 'Big data'
Entrambi i governi si sono convinti che le informazioni sulle abitudini commerciali dei cittadini possano essere sfruttati nella nuova Guerra Fredda
Economia
5 gior
Wall Street vola, lo Stoxx rallenta
L’America è sempre preferita per la maggior flessibilità della sua economia e per la grande prodigalità delle sue autorità monetarie e fiscali
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile