laRegione
Ap
Economia
03.05.19 - 17:160

In arrivo la cripto-valuta di Facebook

La nuova moneta digitale potrebbe essere utilizzata per fare shopping sul social network e su altri siti internet

Facebook al lavoro su un sistema di cripto-pagamenti. Nel mirino delle autorità e degli azionisti per la privacy, il colosso di Mark Zuckerberg studia una valuta digitale, una sorta di suo Bitcoin, che potrebbe essere usata per fare acquisti su Facebook e su internet: un'iniziativa che, se avrà successo, sarà in grado di lanciare finalmente le criptovalute fra il grande pubblico, mettendo in pericolo le carte di credito.

Al Project Libra, questo il nome in codice del progetto, Facebook lavora da più di un anno. E di recente, riporta il Wall Street Journal, sta collaborando con società finanziarie e venditori per metterlo a punto. L'obiettivo di Zuckerberg è raccogliere 1 miliardo di dollari per ultimare la rivoluzione nei pagamenti e, proprio per centrarlo, avrebbe avviato contatti con colossi del settore, quali Visa e Mastercard. I fondi raccolti servirebbero, nei piani del gigante dei social media, a sostenere il valore della criptovaluta così da metterla al riparo dalle forti oscillazioni di prezzo sperimentate dal Bitcoin e dalle sue sorelle.

Gli ostacoli comunque non sono pochi: fra questi lo scetticismo nei confronti delle criptovalute nei pagamenti. Ma soprattutto le difficoltà su più fronti di Facebook, la cui reputazione è stata danneggiata dal susseguirsi di scandali sulla privacy. Uno dei fattori a vantaggio di Facebook è il suo vasto pubblico: un terzo delle persone al mondo visita la piattaforma ogni mese. Nel piano allo studio, la società di Zuckerberg per favorire l'uso della sua criptovaluta potrebbe creare un sistema simile a quello dei 'punti fedeltà', pagando gli 'amici' con una frazione della valuta digitale quando cliccano sulla pubblicità sulla loro pagina o quando acquistano sulla sua piattaforma. Questo ne incoraggerebbe la diffusione, con il rischio però di infliggere un nuovo colpo alla reputazione di Facebook: dopo i miliardi accumulati alle spalle degli utenti 'infrangendo' le regole, è la critica, ora il social media vorrebbe pagarli per farli tacere e scongiurare le polemiche.lare

 

TOP NEWS Economia
Economia
19 ore
Le imprese scommettono sulla ripresa, anche in Ticino
Gli effetti della pandemia sono stati più forti al Sud delle Alpi, ma secondo gli esperti di Ubs le prospettive sono positive. Pil a -5,5% quest'anno. Poi su
Economia
21 ore
Svizzera, il covid non ferma le due ruote
Malgrado l'emergenza sanitaria, le vendite di motocicli nel nostro Paese hanno conosciuto...un'impennata
Economia
1 gior
Aviazione, United taglia 36mila posti di lavoro
La compagnia statunitense pronta a rinunciare alla metà dei suoi dipendenti se non vi saranno segnali di ripresa dopo l'emergenza Covid
Economia
1 gior
I salari dei frontalieri spiegati da un economista
Gli ultimi dati confermano la differenza nelle retribuzioni. C'entra il dumping, ma non solo. E revocare la libera circolazione porterebbe "chiusure e fallimenti"
Economia
1 gior
Bancarotta per Brooks Brothers, marchio icona di Wall Street
Il produttore di abbigliamento formale soccombe alla crisi creata dal coronavirus. Si cerca di evitare la liquidazione
Economia
1 gior
Tui Suisse taglia 70 posti di lavoro e chiude otto succursali
La filiale dell'agenzia viaggi tedesca riduce la sua presenza nella Confederazione a causa della crisi del coronavirus
Economia
1 gior
Nespresso amplia il centro di produzione di Romont
Annunciato un investimento di 160 milioni di franchi per soddisfare la richiesta dei clienti e supportare lo sviluppo internazionale nei prossimi anni
Economia
2 gior
In Italia un terzo delle famiglie ha riserve per soli 3 mesi
Circa il 30% cento della popolazione dichiara di non potersi permettere di andare in vacanza questa estate
Economia
2 gior
Coronavirus, per 2 milioni di svizzeri acquisti via web
Il 34% della popolazione elvetica opta per il nuovo approccio secondo lo studio della società Alvarez & Marsal
Economia
2 gior
Non è tutto oro quel che luccica... ma averne di once
Il prezzo del prezioso metallo resta sui massimi degli ultimi anni segnando 1'783 dollari per circa 30 grammi.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile