laRegione
24.01.23 - 13:57
Aggiornamento: 14:20

Gabriele Lavia al Lac con ‘Il berretto a sonagli’

Tra i più efficaci interpreti pirandelliani, in veste di attore e regista sul palco luganese questa sera, martedì 24, e domani, mercoledì 25 gennaio

gabriele-lavia-al-lac-con-il-berretto-a-sonagli
Tommaso La Pera
Pirandello in scena

È tra i più efficaci interpreti pirandelliani. Questa sera, martedì 24 gennaio, e domani, mercoledì 25, sempre alle 20.30, Gabriele Lavia è allo stesso tempo regista e protagonista de ‘Il berretto a sonagli’ di Luigi Pirandello, Lavia si cala nei panni dell’umile scrivano Ciampa, che ricorre alla follia per mantenere la facciata di rispettabilità del suo matrimonio infelice.

La storia. La signora Beatrice Fiorica vuole denunciare al delegato Spanò il tradimento di suo marito con la giovane moglie del suo maturo scrivano Ciampa, che sa ma tace purché gli venga salvato l’onore. Beatrice fa scoppiare lo scandalo e tutta la famiglia le è ostile; Spanò cerca di far apparire che non c’è stato alcun tradimento. Dopo una serie di vicende, la donna viene persuasa a pensare che, per il bene di tutti, sia meglio recitare il ruolo della pazza facendo credere di essersi immaginata il tradimento.

Denuncia delle ipocrisie e delle superficialità che regolano la nostra vita, ‘Il berretto a sonagli’ è scritto da Pirandello nel 1916, in siciliano, per l’attore Angelo Musco; nel 1918 ne completa la versione in italiano che verrà rappresentata cinque anni dopo dalla compagnia di Gastone Monaldi. "Non c’è dubbio – ha dichiarato Lavia – che in siciliano questa "commedia nerissima" sia più viva e lancinante. Noi faremo una mescolanza tra la "prima" e la "seconda" versione di questo specchio di una umanità che fonda la sua convivenza civile sulla menzogna. La verità non può trovare casa nella società umana. Solo un pazzo può dirla... Ma tanto, si sa "... è pazzo!". "Così la signora Beatrice Fiorica ha svelato la verità e ora ‘deve’ civilmente, socialmente, essere pazza".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Scienze
6 ore
Non tutti sono prede facili: c’è fagiano e fagiano
Uno studio condotto in Gran Bretagna ha permesso di evidenziare significative differenze di memoria tra un esemplare e l’altro
L’intervista
18 ore
Si alza forte ‘Il suono della guerra’
Un imponente resoconto di come la musica possa scendere in trincea e il conflitto possa ‘comporre’ musica: con Carlo Piccardi tra le pagine del suo libro
SALUTE
1 gior
L’Irb e gli anticorpi che ‘placcano’ il coronavirus
Agiscono sulle parti che non mutano, aprendo nuove prospettive non solo contro il Covid
Otium
1 gior
John Basset Trumper, l’intervista; Rosetta Loy, il ricordo
Incontro con il linguista gallese, che ha applicato fonetica e linguistica alle inchieste giudiziarie. E un ritratto della scrittrice, morta nel 2022
Scienze
1 gior
L’uomo ha danneggiato l’Amazzonia più di quanto temuto sinora
La foresta amazzonica, costantemente minacciata dall’attività umana, ha già perso il 20% della sua superficie dall’inizio della colonizzazione europea
Culture
1 gior
Il furto della memoria
A colloquio con Renato Sarti, attore, drammaturgo e regista, che tanto ha indagato sugli orrori della Seconda guerra mondiale
Progetto Babel
1 gior
Raccontarsi con una lingua adottiva
Il rapporto fertile fra lingua madre e lingua adottiva nei corsi del progetto di Babel Festival ‘L’altralingua’. Venerdì un incontro pubblico a Bellinzona
storia
1 gior
Il volontario Guido e Margherita
Un volume storico raccoglie le lettere fra il 1937 e il 1947 dei coniugi Tedaldi: dalla guerra civile spagnola alla fine del secondo conflitto mondiale.
Culture
1 gior
Gabriele Nissim, il ‘Giorno della Memoria’ non sia una trappola
Nella Giornata che ricorda la Shoah, l’ideatore dei ‘Giardini dei Giusti’: ‘Ricordare non basta se non ci si impegna contro tutti i genocidi’
Scienze
2 gior
Anche le formiche nel loro piccolo s’inca**ano: colpa del clima
Uno studio austriaco su colonie di formiche da Svizzera, Austria, Francia e Italia dimostra che quelle in arrivo dalle zone più calde sono più aggressive
© Regiopress, All rights reserved