laRegione
cinema
27.09.22 - 19:07
Aggiornamento: 19:27

Ruggini per l’attore Alec Baldwin a rischio incriminazione

Possibili guai giudiziari per l’attore statunitense che sul set di ‘Rust’ esplose un colpo vero di pistola che uccise Halyna Hutchins

Ats, a cura di Red.Cultura
ruggini-per-l-attore-alec-baldwin-a-rischio-incriminazione
Keystone
L’attore Alec Baldwin

L’attore Alec Baldwin e altre tre persone potrebbero essere incriminate per la sparatoria consumatasi sul set del film ‘Rust’ in cui l’anno scorso è rimasta uccisa la direttrice della fotografia Halyna Hutchins. Lo ha dichiarato la procuratrice della Contea di Santa Fe, motivando la richiesta di ulteriori finanziamenti necessari a un processo di alto profilo mediatico, qualora la procura decidesse che ci sono tutti gli elementi per istruirlo.

La procuratrice, Mary Carmack-Altwies, ha precisato nella richiesta di fondi che il suo ufficio non ha ancora stabilito che sarà necessario arrivare alle incriminazioni, ma in un allegato ha affermato che "uno dei possibili imputati è il celebre attore cinematografico Alec Baldwin". Si aspetta adesso il rapporto finale dell’inchiesta condotta dallo sceriffo della contea: "Arriverà tra poche settimane se non giorni", ha quindi concluso la Carmack-Altwies.

La sparatoria al centro dell’indagine è avvenuta il 21 ottobre 2021 sul set del film ‘Rust’, un western di cui Baldwin era sia il produttore sia il protagonista. La Hutchins era rimasta vittima di una pallottola partita, secondo Baldwin accidentalmente, da una pistola di scena che gli era stato detto non essere caricata con munizioni in grado di esplodere. Era invece partito un colpo che, oltre a uccidere la cineasta, aveva ferito di rimbalzo il regista Joel Souza. Baldwin da allora ha insistito che non si sente responsabile dell’incidente affermando di non aver premuto il grilletto e che non sapeva che munizioni ‘vive’ fossero presenti sul set.

L’avvocato dell’attore, Luke Nikas, ha sottolineato che la procuratrice non ha ancora deciso se e chi incriminare. "Ci hanno detto che è prematuro discutere il caso e devono avere lo spazio di lavorare senza illazioni infondate e pettegolezzi". Intanto il 64enne attore ha dato il benvenuto al settimo figlio con la moglie Hilaria: "Il mio cuore è stato spezzato migliaia di volte nell’ultimo anno e le cose nella mia vita potrebbero non essere più le stesse", ha scritto Baldwin in un post su Instagram nel quale, alludendo indirettamente all’inchiesta sulla sparatoria, ha sottolineato: "In tutti questi mesi è stata la mia famiglia a tenermi in vita".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Scienze
11 ore
Anche le formiche nel loro piccolo s’inca**ano: colpa del clima
Uno studio austriaco su colonie di formiche da Svizzera, Austria, Francia e Italia dimostra che quelle in arrivo dalle zone più calde sono più aggressive
Figli delle stelle
15 ore
Maestro, che ne pensa dei Måneskin?
Måneskin, ‘Rush!’ - ★★★★✩ - Per Uto Ughi sono ‘un’offesa alla cultura e all’arte’, ma il mondo della musica classica (almeno una parte di esso) è cambiato
Spettacoli
16 ore
‘Kokoschka’ e Alma Mahler, di amore e ossessione (e stranezze)
Al Sociale sabato 28 il nuovo spettacolo della compagnia ticinese Opera retablO, ispirata alla relazione tra il pittore austriaco e la vedova di Gustav
Jazz Cat Club
16 ore
Strino-Tandoi, Napoli incontra Roma e lo swing diventa solare
Una pianista e una chitarrista accomunate dall’amore per lo swing e per la melodia, venerdì 27 gennaio al Teatro del Gatto. Intervista a Francesca Tandoi
Giornate del cinema
1 gior
‘Until Branches Bend’, c’è un po’ di Ticino nel Prix de Soleure
Prodotto dalla luganese Cinédokké, al film della regista svizzero-canadese Sophie Jarvis è andato il premio più importante di Soletta
La recensione
1 gior
Gabriele Lavia e i sonagli pirandelliani
Nato a Milano con profonde radici sicule, l’80enne Lavia è il Ciampa sornione del ‘Berretto a sonagli’ visto al Lac (tra alcuni ‘ooh’ di meraviglia)
Cinema
1 gior
Shirin Neshat dalla terra dei sogni
Fra critica sociale ed esperienza personale arriva nelle sale ticinesi ‘Land of Dreams’ dell’artista iraniana. Dal 26 gennaio all’Iride e all’Otello
Società
1 gior
‘Esserci’. L’impronta di Mario Timbal alla Rsi
Il bilancio del direttore su cosa è cambiato e cosa ancora potrebbe cambiare, tra nuovi programmi, successi, critiche e grattacapi politici
Cinema
2 gior
Oscar, 11 nomination per ‘Everything Everywhere All at Once’
In testa gli universi alternativi della coppia Kwan-Scheinert. Segue ‘Gli spiriti dell’isola’. Spielberg vede la terza statuetta; John Williams la sesta
Musica
2 gior
Focus György Ligeti, l’omaggio congiunto di Lugano
Dal 1° febbraio al 24 novembre 2023, LuganoMusica, l’Osi, 900presente e I Vesperali uniti nel tributo al grande compositore ungherese
© Regiopress, All rights reserved