laRegione
Classica
26.09.22 - 15:39
Aggiornamento: 18:03

Skrjabin, Chopin e Beethoven suonati da Beatrice Rana

Il debutto alla 77esima edizione delle Settimane musicali della pianista salentina si svolgerà nella chiesa del Collegio Papio il 28 settembre, alle 19.30

skrjabin-chopin-e-beethoven-suonati-da-beatrice-rana
Settimane musicali
Beatrice Rana

Quello di Beatrice Rana è uno dei numerosi debutti dell’edizione 2022 delle Settimane musicali di Ascona: l’atteso recital al pianoforte si svolgerà mercoledì 28 settembre (19.30) nella chiesa del Collegio Papio di Ascona. Il programma proposto dalla pianista prevede pagine di Skrjabin, Chopin e Beethoven.

Classe 1993, la salentina Beatrice Rana è stata a suo tempo una "enfant prodige", talento che le ha permesso di conquistare medaglie e premi fra i più quotati, tanto che il New York Times l’aveva iscritta nella lista dei grandi della scena classica attuale. L’artista tiene recital nelle più illustri sale da concerto del mondo e lavora con direttori d’orchestra e formazioni sinfoniche di punta, in Europa, America e Asia.

I suoi dischi, pubblicati da Warner Classics, hanno fatto incetta di riconoscimenti, fra cui Gramophone Award, Diapason d’Or e Bbc Music Award. Le registrazioni includono un acclamato album di debutto nel 2015 con l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, una versione delle Variazioni Goldberg registrata in varie sale che è già considerata una pietra miliare, nonché un disco dedicato a Stravinsky-Ravel nel 2019.

Il programma scelto per l’esibizione alle Settimane musicali prevede in apertura una selezione di quattro preludi e due studi scritti dal compositore russo Aleksandr Skrjabin, a seguire i dolenti accordi della "Marche funèbre" di Chopin e come epilogo la profetica e debordante (ben 44 pagine di partitura) Sonata "Hammerklavier" di Beethoven.

Prevendita: Ticketcorner, www.settimane-musicali.ch e sportelli di Ascona Locarno Turismo. Prenotazioni dell’ultimo minuto allo 091 759 76 65.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Mostra
23 ore
Il ‘caso Fontana’: opere, invenzioni e ingegno
La Pinacoteca Züst e l’Archivio del Moderno (Usi) promuovono l’esposizione della ‘azienda’ dell’architetto di Melide. Sabato 26 novembre, l’inaugurazione.
Spettacoli
1 gior
È morta Irene Cara, la voce di ‘Fame’ e ‘Flashdance’
L’iconica attrice e cantante aveva 63 anni. La sua l’interpretazione venne premiata con un Oscar come miglior canzone.
Castellinaria
1 gior
Castellinaria, ‘Where is Anne Frank!’ vince il Castello d’Oro
Al film d’animazione di Ari Folman il metallo più prezioso del Concorso Kids; nella categoria Young, Premio Tre Castelli all’iracheno ‘The exam’
Castellinaria
1 gior
‘L’ombra del giorno’, storia di Luciano e ‘Anna’
L’amore ai tempi del fascismo in ‘L’ombra del giorno’, bel film di Giuseppe Piccioni che chiude il 35esimo festival del cinema giovane (l’intervista)
Concorso
1 gior
La più bella pubblicità è ‘Fortezza di Bellinzona’ di Variante
Premiata l’agenzia bellinzonese, che ha partecipato insieme a lucasdesign di Giubiasco, Newdeco Agency di Sant’Antonino e Visiva di Camorino
Scienze
1 gior
In pandemia prima volta con la depressione per una persona su 8
Il 13% degli over 50 durante la crisi del Covid ha sperimentato per la prima volta la patologia, soprattutto le persone a reddito più basso
Fuori concorso
2 gior
‘Tori et Lokita’, e i Dardenne d’Onore
Premiata con il Castello d’Onore la coppia di registi, e una storia senza sconti di minori migranti non accompagnati che ha ferito Cannes
Spettacoli
2 gior
Le ‘Fessure’ del Teatro delle Radici, o come riattaccare i cocci
Nuovo spettacolo scritto e diretto da Cristina Castrillo sulle fratture (della vita) e la difficoltà di rimettere assieme ciò che si rompe. A dicembre
Il ragazzo e la tigre
2 gior
Guardandoci col filtro innocente degli animali
A colloquio col documentarista e regista Brando Quilici, che parla della scomparsa delle tigri con il suo recente film. Proiezioni oggi e domani
Pagine scelte
2 gior
‘La fornace’, storia di Konrad che uccise la moglie
Il titolo è il nome dell’assurda abitazione nella quale si rinserra il protagonista del romanzo ossessivo – e come sempre incalzante – di Thomas Bernhard
© Regiopress, All rights reserved