laRegione
17.08.22 - 10:47
Aggiornamento: 13:57

Addio a Wolfgang Petersen, diresse ‘La storia infinita’ e ‘Troy’

Il regista tedesco aveva 81anni. Fra gli attori da lui diretti, Clint Eastwood, Dustin Hoffman, George Clooney, Harrison Ford e Brad Pitt

Ats, a cura di Red.Web
addio-a-wolfgang-petersen-diresse-la-storia-infinita-e-troy
Keystone

Il regista tedesco Wolfgang Petersen, che ha raggiunto la fama internazionale con i film "La storia infinita", "U Boot 96", "Virus letale" e "Air Force One" ma anche il più recente "Troy", è morto di cancro al pancreas, ha detto una portavoce. Aveva 81 anni.

Petersen, che ha diretto attori famosi di Hollywood tra cui Clint Eastwood, Dustin Hoffman, George Clooney, Harrison Ford e Brad Pitt, in una carriera che dura da cinque decenni, è morto venerdì a Los Angeles. Nato a Emden, in Germania, nel 1941, Petersen ha ottenuto il suo primo grande successo con il thriller sottomarino della seconda guerra mondiale "U Boot 96", adattato da un romanzo omonimo sulla battaglia dell’Atlantico. Il film gli è valso due nomination all’Oscar nel 1983, inclusa quella per il miglior regista, e Petersen ha realizzato il suo primo film in lingua inglese - il film fantasy per bambini "La storia infinita" - l’anno successivo. È passato ai film d’azione e catastrofici di Hollywood negli anni ’90, lavorando con Eastwood e John Malkovich nel thriller di omicidio "Nel centro del mirino" e dirigendo Hoffman in "Virus letale" a tema pandemico. Glenn Close, che ha recitato al fianco di Ford in "Air Force One" di Petersen, ha dichiarato all’AFP che essere stata diretta da lui "rimane un ricordo speciale".

"Anche se la sceneggiatura era elettrizzante e incredibilmente intensa, ricordo molte risate, specialmente nelle scene attorno all’enorme tavolo nella War Room", ha scritto. "Il mio ricordo è di un uomo pieno di gioia di vivere che stava facendo ciò che amava di più fare", ha aggiunto Close. Negli anni 2000, Petersen ha diretto Clooney ne "La tempesta perfetta" e Pitt in "Troy".

È morto nella sua residenza a Brentwood, Los Angeles, tra le braccia della moglie da 50 anni, Maria Antonietta. Petersen lascia anche il figlio Daniel, sua moglie Berit e due nipoti, Maja e Julien.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Culture
10 min
La cappa plumbea che spaventa la destra
Marcello Veneziani ci parla del suo ultimo pamphlet, dedicato ai presunti eccessi del politically correct, della cancel culture e così via
Spettacoli
58 min
‘Brad Pitt violento contro me e con i bambini’
Nuove accuse di Angelina Jolie all’indirizzo dell’ex marito. I fatti risalirebbero al settembre di sei anni fa
Arte
11 ore
Le risonanze emotive del colore in Augusto Giacometti
Il Museo Ciäsa Granda di Stampa dedica una mostra al pittore indagatore di cromie quasi astratte ante litteram. Fino al 20 ottobre
Spettacoli
16 ore
L’ex beatle Ringo Starr ha il Covid-19: tournée cancellata
Il cantante si trova in Nord America con il gruppo rock fondato nel 1989 i cui componenti cambiano a seconda della disponibilità degli artisti
Cinema
17 ore
James Bond e il cinema, la morte può attendere
Il 5 ottobre di sessant’anni fa l’esordio cinematografico del personaggio più longevo della storia del cinema. Ancora si cerca il successore di Craig
Scienze
17 ore
Una tarma ha nella saliva gli enzimi che sciolgono la plastica
La Galleria mellonella, nota anche come camola del miele, riesce a degradare il polietilene tramite due proteine individuate da un team italo-spagnolo
Scienze
21 ore
Epilessia, alla base forse una iper-comunicazione cerebrale
Uno studio dell’Università di Padova evidenzia la correlazione con i livelli di integrazione fra più aree del cervello
L’intervista
1 gior
Un’altra indagine per Maurizio De Giovanni
Grazie al Caffè Gambrinus della sua Napoli, oggi abbiamo un bancario in meno e un grande giallista in più: venerdì 7 ottobre si racconta a Manno
Società
1 gior
Dagli scout alla lotta operaia: storia orale dell’Mgp
Un volume appena pubblicato raccoglie testimonianze e destini del Movimento giovanile progressista
Società
1 gior
Multa da un milione di dollari per Kim Kardashian
La star dei reality sanzionata per non aver rivelato il suo compenso per un post su Instagram in cui reclamizzava una società di criptovaluta
© Regiopress, All rights reserved