laRegione
Musica
26.07.22 - 09:05
Aggiornamento: 15:26

‘Return of the Dream Canteen’, ancora Red Hot Chili Peppers

È il secondo doppio album del 2002, in uscita il 14 ottobre. L’annuncio a sorpresa al concerto di Denver

Ansa, a cura di Red.Cultura
return-of-the-dream-canteen-ancora-red-hot-chili-peppers
Keystone
Scatto dallo show di Siviglia in giugno

‘Return of the Dream Canteen’, in uscita il 14 ottobre su etichetta Warner Records, è il titolo del nuovo album in studio dei Red Hot Chili Peppers, annunciato a sorpresa all’Empower Field di Denver, prima data del tour mondiale della band negli stadi. ‘Return of the Dream Canteen’ è il secondo album della band nel 2022, dopo ‘Unlimited Love’ che, uscito ad aprile, ha scalato i vertici delle classifiche di vendita ed è certificato platino in US. Sarà anche il secondo album della band prodotto da Rick Rubin nel 2022.

Durante lo show di Denver la band ha eseguito sia i suoi brani di maggiore successo che i brani preferiti dai fan tratti dal suo ultimo album in vetta alle classifiche, ‘Unlimited Love’, cioè ‘Black Summer’ e ‘These are the Ways’. "Siamo andati alla ricerca di noi stessi come abbiamo sempre fatto. Solo per il gusto di farlo, abbiamo suonato e imparato alcuni vecchi brani – racconta la band –. In breve tempo abbiamo iniziato il processo di costruzione di nuove canzoni. Una bella chimica che ci ha fatto compagnia centinaia di volte durante il nostro percorso. Una volta trovato quel flusso di suoni e visioni, abbiamo continuato a lavorarci. Con il tempo trasformato in una fascia elastica non avevamo motivo di smettere di scrivere e di fare rock. Ci sembrava un sogno. Quando tutto è stato detto e fatto, il nostro amore l’uno per l’altro e la magia della musica ci avevano dato più canzoni di quante ce ne aspettassimo. Ebbene, ci siamo riusciti: due doppi album pubblicati uno di seguito all’altro. Il secondo è significativo quanto il primo, o forse il contrario. ‘Return of the Dream Canteen’ è tutto ciò che siamo e che abbiamo sempre sognato di essere. È pieno di roba. Realizzato con il sangue dei nostri cuori".

I Red Hot Chili Peppers proseguiranno il tour in Nordamerica fino al 18 settembre. Alcuni degli artisti più acclamati, eclettici e vitali del momento – tra cui HAIM, Beck, Thundercat, The Strokes, King Princess, St. Vincent e Post Malone – si uniranno alla band in alcune delle date.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Culture
6 ore
Ritrovate oltre 4’000 pagine di appunti da lezioni di Hegel
Le trascrizioni furono effettuate da uno dei primi studenti del filosofo tedesco all’Università di Heidelberg
Spettacoli
8 ore
Morto Clarence Gilyard, star di ‘Walker Texas Ranger’ e ‘Matlock’
Aveva 66 anni ed era malato da tempo. Nel suo curriculum anche un ruolo di rilievo al cinema in ‘Die Hard - Trappola di cristallo’ e in ‘Top Gun’
Culture
10 ore
‘Penuria’ è la parola svizzera dell’anno 2022 in italiano
È quanto emerge dalla tradizionale classifica stilata dalla Scuola universitaria di scienze applicate di Zurigo. Sul podio anche ‘invasione’ e ‘coraggio’
Spettacoli
11 ore
‘72 Seasons’, il ritorno dei Metallica con album e tour
Il nuovo lavoro della storica band metal americana uscirà il 14 aprile 2023 e sarà seguito da un lungo giro di concerti fra Usa ed Europa
Libri
11 ore
Le ciliege della costa del Mar Nero
Pubblichiamo un estratto dalla prima sezione del terzo capitolo ‘Üsküdar’ tratto dal libro ‘Un inverno a Istanbul’, tradotto da Laura Bortot
Musica
13 ore
Enrico Fagone tra l’Osi e il Grammy®
Ha diretto la London Symphony Orchestra, solisti Saunghee Lee (clarinetto) e JP Jofre (bandoneon) nel cd ‘Aspire’. È candidato all’Oscar della musica
La recensione
1 gior
Vivian, Edward e Pretty Bryan
Doppio sold out al Lac per l’ottimo ‘Pretty Woman - Il musical’, due ore di buon umore con musiche di Bryan Adams (ti piace vincere facile)
Culture
1 gior
Da Hannah ad Anna, le tante facce della Valle Bavona
Il lucernese Kurt Koller ci parla del suo film ‘Vento di vita vera’ in programma martedì 29 all’Otello di Ascona, con la presenza del regista
Castellinaria
1 gior
Per tutte le Anna Frank del mondo
Highlights della cerimonia di chiusura, palmarès e pensieri in libertà con Flavia Marone, presidente, e Giancarlo Zappoli, direttore artistico
La recensione
2 gior
Diretti da Mencoboni, in quattro per Monteverdi
Voces suaves, Concerto Scirocco, Männeroktett Basel, Coro Clairière: al netto delle scelte interpretative, il pubblico applaude
© Regiopress, All rights reserved