laRegione
Cinema
20.07.22 - 17:30
Aggiornamento: 20:53

‘Da Rocky solo le briciole’: Stallone accusa il produttore

Sly pretende ‘quanto dovuto’. A suo dire, Irwin Winkler, il 93enne produttore del film, lo avrebbe ‘defraudato’

Ansa, a cura di Red.Cultura
da-rocky-solo-le-briciole-stallone-accusa-il-produttore
‘Vorrei lasciare qualcosa di Rocky ai miei figli’

Accusando Irwin Winkler, il 91enne produttore della franchise "Rocky", di essere un "parassita" che lo ha defraudato, Sylvester Stallone chiede di ricevere finalmente quanto gli sarebbe dovuto. In un post su Instagram, Sly raffigura Winkler come un serpente dalla lingua a forma di coltello e gli chiede di poter ricevere "almeno un poco di quel che è rimasto dei miei diritti prima che vadano solo ai tuoi figli". Questo – ha aggiunto Stallone – sarebbe "un atto di giustizia da parte di questo 91enne gentiluomo".

"È un argomento doloroso che mi mangia l’anima. Voglio lasciare qualcosa di ‘Rocky’ ai miei figli", ha scritto il divo su Instagram. Non è da oggi che ‘Sly’ esprime la sua frustrazione per come sono andate le cose con la distribuzione dei proventi dalla serie di film e dell’intera franchise che lui stesso ha contribuito a originare: una somma pari a quasi tre miliardi di dollari se si considerano i sei film della serie e i successivi due spin off ‘Creed’. Il primo ‘Rocky’, uscito nel 1976, incassò 225 milioni di dollari worldwide contro un investimento di appena un milione. Ma nelle tasche dell’ormai 76enne Stallone finirono solo le briciole: venne pagato 75mila dollari per aver scritto la sceneggiatura e recitato nel primo Rocky, oltre a ottenere due candidature. Nulla invece dallo sfruttamento del mondo da lui stesso creato, il cui copyright appartiene a Winkler.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Scienze
1 ora
La Terra ha un suo sosia. Si chiama Wolf 1069 b
Il pianeta, scoperto grazie al progetto Carmenes (attivo dal 2016) dista 31 anni luce dal nostro e verosimilmente potrebbe essere abitabile
Moda
2 ore
Addio a Paco Rabanne
Lo stilista spagnolo è morto all’età di 88 anni a Portsall, in Francia
Musica
5 ore
‘On&On’ di Iris Moné, la tristezza può diventare oro
La cantautrice ticinese, che vive a San Diego, è tornata in Ticino per stare vicino alla madre. Dagli ultimi giorni insieme a lei è nata una canzone
Spettacoli
12 ore
‘Figli di E.’, un dono e un vuoto grandi come solo l’amore
Domenica a ‘Storie’ il percorso di Marta e Tazio dopo la tragica scomparsa del papà Erminio Ferrari, in un toccante documentario di Fabrizio Albertini
Musica
17 ore
A Carlo, il Conservatorio in Festival
È una lunga dedica al Ciceri che non c’è più la seconda edizione dell’evento, dal 6 al 12 febbraio tra aule, Lac e altre sale da concerto cittadine
Lac
18 ore
Ulisse Artico solo fra i ghiacci
Lina Prosa reinterpreta gesta e peripezie del mito classico in un futuro apocalittico. Ne abbiamo parlato con Carmelo Rifici, nel ruolo di regista
Musica
21 ore
Bruno Maderna torna a casa con il suo ‘Satyricon’
Al Teatro Malibran di Venezia, un lavoro musicalmente perfetto, ben guidato da Alessandro Cappelletto. Non così lo spettacolo in generale.
L’intervista
1 gior
Ottavia Piccolo racconta Elda Pucci, sindaco di Palermo
Il 4 e 5 febbraio a Locarno, l’attrice porta in scena ‘Cosa nostra spiegata ai bambini’, storia di una donna retta dunque scomoda, che non va dimenticata
Musica
1 gior
Grande jazz a Chiasso: Paolo Fresu e Dave Holland, per gradire
Svelata, con preziosa parentesi live, la XXIV edizione del Festival di cultura e musica jazz, dal 9 all’11 marzo con ‘inserto’ femminile
Distopie
1 gior
‘Il mondo nuovo’ di Huxley, che fece letteratura con la scienza
Esiste un romanzo distopico di soli personaggi negativi, senza uno scettico o una ribelle, e il bene che provi a contrastare il male?
© Regiopress, All rights reserved