laRegione
camaleonti-in-lutto-cripezzi-morto-dopo-un-esibizione
Youtube
Un pezzo di storia che se ne va
03.07.22 - 13:28
Aggiornamento: 21:13
Ansa, a cura de laRegione

Camaleonti in lutto: Cripezzi morto dopo un’esibizione

La storica band italiana perde il cantante e tastierista. Il decesso è avvenuto nella notte, dopo un concerto a Pescara

Una serata in allegria, con un pubblico di affezionati fan che hanno condiviso con il gruppo anche una cena prima del concerto, al Parco De Riseis a Pescara. Poi il rientro in hotel e durante la notte forse un malore. Se n‘è andato così Antonio Cripezzi, storico cantante e tastierista, leader dei Camaleonti, trovato morto in una stanza di albergo nella vicina San Giovanni Teatino (Chieti). Il decesso, secondo le prime informazioni, sarebbe dovuto a cause naturali: un malore, nella notte, non gli avrebbe lasciato scampo.

Cripezzi, 76 anni, una quindicina d’anni fa aveva avuto un infarto. Sabato sera con il gruppo aveva proposto i successi divenuti classici della musica italiana, da Applausi a Eternità a Come passa il tempo, intonati col coro del pubblico al termine di una giornata caldissima e umida nel capoluogo adriatico, poi si era fatto fotografare con alcuni spettatori che si sono avvicinati al termine dell’esibizione. "Il mio caro amico di una vita se ne è andato nel sonno – scrive su Twitter Mario Lavezzi, tra i fondatori dei Camaleonti –. Non posso crederci, sono sconvolto dal dolore. Tornano in mente i bei momenti vissuti insieme, che terrò sempre nel mio profondo caro amico".

Il gruppo ha alle spalle quasi 60 anni di carriera, dagli inizi nei primi anni Sessanta al santa Tecla a Milano e Cripezzi era già nella prima formazione, verso la fine del 1963 quando fu chiamato a formare il gruppo da Riki Maiocchi anche se il nome Camaleonti arriva stabilmente solo nel 1965 quando partecipano a un primo raduno beat. Da allora i grandi evergreen degli anni 60 e 70, brani come L’ora dell’amore, Io per lei, Perche’ ti amo, Portami tante rose, Viso d’angelo, Mamma mia, scritta dal duo Mogol- Battisti. L’ultimo album nel 2015 per celebrare i 50 anni di carriera.

In tutti questi anni non è questo il primo lutto che affronta la band, anno nero il 2004 con la scomparsa di Ricky Maiocchi, ex componente della band, poi mentre stavano ultimando la registrazione dell’album per celebrare i 40 anni di carriera, i Camaleonti hanno dovuto affrontare anche un altro lutto, per la scomparsa del batterista Paolo De Ceglie.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
antonio cripezzi camaleonti
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Culture
23 min
Lutto nel mondo della cultura italiana: è morto Piero Angela
‘Buon viaggio papà’, scrive Alberto Angela sui suoi profili social annunciando la scomparsa del padre
Locarno 75
53 min
La presidenza di Marco Solari ai titoli di coda
Già nell’aria da tempo, la notizia trova conferma: nel 2024 ci sarà il cambio della guardia al Locarno Film Festival
Cinema
15 ore
Staccata la spina: è morta l’attrice Anne Heche
La 53enne era stata coinvolta in un incidente automobilistico una settimana fa. In coma da allora, sono state spente le macchine che la tenevano in vita
Culture
17 ore
Arzo, un ciclo d’incontri accompagna il Festival di narrazione
Big Data, stereotipi, frontiera e il G8 di Genova. Dal 18 al 21 agosto, parallelamente al Festival, alla Corte dei Miracoli di Arzo
Musica
18 ore
Vent’anni di Vallemaggia Magic Blues con tanto di record
Il 20esimo ha battuto per spettatori pure il 18esimo zeppo di star. A Gordevio in 1’700 per Philipp Fankhauser. Il Producing team è già al lavoro sul 2023
Locarno 75
19 ore
Il deserto di Adnane Baraka, tra mistero e complessità umana
Il regista unisce nomadi e scienziati che cercano tracce sull’origine della vita, e il documentario sulla ricerca diventa esperienza poetica e metafisica
Culture
19 ore
Spider-Man, compie 60 anni il più giovane dei supereroi Marvel
Creato nell’agosto del 1962 da Stan Lee, con la collaborazione geniale del disegnatore Steve Ditko, ha ritrovato nuova gloria al cinema con Sam Raimi
Open Doors
1 gior
L’epopea dei profughi cubani che incrina il mito rivoluzionario
‘La opcíon cero’ di Marcel Beltràn è una testimonianza cruda dell’esodo dall’Isola delle Grandi Antille. ‘Una storia reale che non dà risposte’.
Locarno 75
1 gior
Il sesso, i sessi, in concorso
Valentin Merz e ‘De noche los gatos son pardos’, premio LGBT (se ci fosse), e ‘Piaffe’, fiction d’esordio di Ann Oren
L’intervista
1 gior
La confessione di Costa-Gavras
L’esordio noir, il film politico, la crisi greca, i silenzi di ‘Amen’. E il Collège in cui insegna a leggere il cinema. Il Pardo alla carriera si racconta
© Regiopress, All rights reserved